Clafoutis con zucchine e pomodorini

Il clafoutis sarebbe, all’origine, un dolce (d’origine francese, ça va sans dire) a base di ciliege coperte di un composto di panna, uova, zucchero, il tutto cotto al forno. Da lì poi l’estenzione ad altre varietà di frutta e infine alle verdure e alle ricette salate. Allan Bay, che ne ha fatto una mania personale, preferisce chiamarlo clafotto, personalmente trovo divertente l’italianismo ma tengo la v.o. Ho quindi preparato questo clafoutis con zucchine, pomodorini e basilico :

zucchine, 4 (piccole)
pomodorini, 100 g
basilico fresco, una decina di foglioline
latte, 2 dl
panna, 1 dl
uova, 2
tuorlo, 1
fecola di mais, 2 cucchiai
parmigiano, 20g
sale & pepe

Lavare le zucchine, tagliarle in 4 nella lunghezza poi in tochetti. Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Tritare il basilico e disporre tutti e tre gli ingredienti in una teglia da forno. Versare poco latte in un bicchiere e diluirci la fecola. In una ciotola sbattere con una frusta il latte con la panna, le uova e il tuorlo. Aggiungere la fecola, salare e pepare abbondantemente e mescolare fino a ottenere un composto omogeneo. Versare questo composto nella teglia e infornare a 175° per circa 25 minuti, fino a quando il clafoutis sarà bello dorato.

Technorati:

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Email to someonePrint this page
0
  • Stefania

    Ciao Anna, non so se Sigrid ti risponderà, intanto provo a dirti io che potresti provare ad usare la farina al posto della fecola, in dosi leggermente ridotte ;)

  • Anna

    Ho scoperto qs post troppo tardi… spero che qs commento venga visto/risposto. Vivo negli States quindi un po’ difficile trovare la fecola… con cosa posso sostituirla? Vorrei veramente provare qs ricetta…

  • Bianca

    Provata e in effetti gli ingredienti non erano legatissimi tra loro. inoltre volevo sapere se la teglia va imburrata o cosa…

  • Barbara

    Seguita alla lettera!!ottima presentazione e gusto sublime!!!

    eccezionale!Grazie

  • http://dolciprofumi.blogspot.com lory

    Une bella, e buona idea!!

  • Sigrid

    Caro AL,
    (ma come lo devo dire che io ho usato le proporzioni qui riprtate e che non mi è venuta una pappina?)
    Comunque, nota bibliografica:
    Cuochi si diventa 2, A. Bay, ed. Feltrinelli, 2004, cfr. Pastella per clafotto base p.123.

  • Anonymous

    mi protresti indicare quale testo e a che pag ti riferisci circa il testo di Allan Bay.
    Ho avuto scrupolo di verificare ‘testi francesi : la tua ricetta e’ errata sia nelle componenti, quantita’ , lavorazione e tempo di cottura !
    E’ da riscrivere … forse copiare meglio. Saluti
    AL

  • Sigrid

    Caro AL,
    capisco l’acidità che se c’è una cosa al mondo che detesto è seguire ricette per poi ottenere cose indicibili. Comunque sia, ripeto, questo è quanto ho fatto io, nella foto c’è il risultato, del resto ho anche appena verificato sul libro di allan bay e le prporzini della base son quelle. Probabilmente ti bastava laciare il clafoutis piu a lungo nel forno, no?

  • Anonymous

    caro autore di questa ricetta, se si segue pedissequamente quanto descritto si ottiene un risultato scadente in quanto la cottura risulta molto difficile a meno che si affettano le zucchine finemente . inoltre si consiglia di aumentare la fecola altrimenti non viene consistente ma purtroppo molle ! Saluti
    AL

  • danielad

    Il clafoutis salato mi piace molto. Ne ho alcune ricette molto buone, ma le confronterò con questo.