Cozze e patate all’aneto

Dalle parte mie le cozze si fanno rigorosamente bollite con sedano, cipolla e porri, un po’ di vino bianco se si vuole far lo stravagante, due patatine fritte come contorno e basta! Questa ricetta qui, dal punto di vista di un belga radicale, sarebbe forse un’attimino eretica…
Far cuocere in acqua salata 4 patate con la buccia per circa mezz’ora (verificare la cottura con una forchetta), scolare e far rafreddare. Sbucciare le patate, afettarle e porle in una ciotola insieme a mezza cipolla bianca sottilmente affettata. Pulire le cozze e farle aprire a fuoco vivace in una pentola: togliere le cozze cotte e aggiungerle alle patate, conservarne alcune intere per decorare. Aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco all’acqua rigettata dalle cozze e far ridurre per 5 minuti a fuoco vivace, filtare. Da parte, preparare la salsa: condire 4 cucchiai di yoghurt naturale con un cucchiaino di aneto tritato, un cucchiaino di prezzemolo tritato, sale e abbondante pepe nero. Aggiungere un cucchiaio di olio d’oliva e due del ristretto preparato in precedenza. Condire l’insalata con la salsa di yoghurt e decorare con le cozze intere.

Technorati:

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Email to someonePrint this page
0
  • danielad

    L’idea mi sembra buona, ma se dici che non sei soddisfatta aspetto che tu migliori la ricetta e poi la provo.