Carne alentejana

Questa ricetta arriva dritto dal Portogallo. L’ho mangiato qualche volta a Bruxelles dove, tra tante altre, c’è anche una discreta communità portoghese. Così, è possibile pranzare con due sardine alla griglie in qualche caffè popolare, cenare in un ristorante più chic tutto azulejos o comprare due pasteis de nata per la merenda.
La ricetta viene da Tasca da Elvira, one and only blog esperto di cucin portoghese, io traduco…

filetto di maiale 600g
vongole 1kg
patate 800g
paprika dolce 3 cucchiai
vino bianco mezza bottiglia
tabasco due gocce
alloro 1 foglia
aglio 3 spicchi
strutto 1 cucchiaio
olio d’oliva 1 cucchiaio
cipolla 1
pomodoro 1
coriandolo fresco un mazzetto
sale & pepe

Il giorno prima (o almeno 4 ore prima), far marinare la carne tagliata a dadi con la paprika, l’aglio tritato, sale, pepe, l’alloro, il tabasco e il vino. Pulire le vongole e farle spurgare al fresco con sale e acqua.
Sgocciolare la carne e tenere la marinata da parte, sciacquare le cozze.
In una pentola, scaldare lo strutto e l’olio, e farci rosolare i cubetti di carne. Aggiungere la cipolla e il pomodoro tritati. Far appassire mescolando, e versare metà della marinata. Coprire e cuocere a fiamma bassa per 1h30. Aggiungere un po’ di marinata durante la cottura se fosse nécéssario.
Sbucciare le patate, tagliarle a cubetti e friggerle. Far sgocciolare su carta da cucina, salare e tenere da parte.
Alla fine della cottura della carne, aggiungere le vongole, aggiustare il condimento. Coprire di nuovo e togliere dal fuoco quando le vongole si saranno aperte.
Nel piatto di servizio, disporre le patate, versarci sopra la carne alentejana con la sua salsa e finire con abbondante coriandolo tritato.

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Email to someonePrint this page
0
  • bb

    Adoro la carne de porco alentejana!!!!!!!!!!! ho vissuto tre anni in portogallo ed era uno dei miei piatti preferiti oltre a bacalhao com nata!!!!
    Però io l’ho sempre vista fare ( e mangiata) in bianco, sia nei ristoranti che a casa degli amici….. non ho mai provato col pomodoro!!!! comunque proverò anche la tua ricetta!!!!

  • Pingback: Surreale » Il Lazio incontra l’Alentejo in Piemonte()

  • Alessandro Pegoraro

    non male dici che viene bene lo stesso se non metto le cozze (il mio amore non le mangia!)
    Qunado dici “fritte” (delle patate) significia proprio “frites” oppure passate in padella?
    Grazie!

  • Elisa

    Sei semplicemente…fantastica. Se fossi un uomo ti sposerei ;)

    P.S. grazie per le chicche, io amo molto inventare, sperimentare…mannaggia pero’ il tempo…

  • perec

    prima di tutto, grazie per il link! ho passato la mattinata a sfrucugliarlo in onda: un giro del mondo gastronomico da urlo. e poi… ti ho linkata, ho finalmente imparato a farlo. besos.

  • Elvira

    Ah, Cenzina! Comme je suis flattée de voir une de mes petites recettes sur ton magnifique blog. J’en suis toute émue. Et tu l’as si bien mise en valeur, comme toujours. Mille mercis!

  • Lucia

    lo avevo mangiato a Lisbona….anni fa..veramente ottimo!!
    Adesso lo posso rifare
    Grassie per la ricetta!!
    baci
    lucia

  • muccapazza28

    In questo momento c’è mia mamma a Bruxelles, domani la chiamerò per dirle di recarsi in qualche caffé portoghese. Non lo farà mai ma tentar non nuoce…

    Mucca