Crème brulée au foie gras

Questo in realtà è un piccolo scherzo: la ricetta andrebbe bene anche nei piattini da crème brulée, come antipasto, ma ho preferito servirla come piccolo stuzzichino divertente, nella tazzina da caffè appunto (nella foto, una tazza afferrata al volo prima che il contenuto non venisse divorato del tutto ;-)

foie gras 100g
panna fresca 100g
latte 10cl
tuorli 3
zucchero di canna
erba cipollina

Passare al mixer il fegato grasso insieme alla panna, il latte e i tuorli, fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiustare il condimento. Versare la crema nei piatti (o nelle tazzine, o in ciò che volete), diporle dentro una teglia con un cm di acqua e infornare a 100° per 30 minuti (o poco più, fino a quando la crema si sarà rappresa). Far raffreddare completamente. Spolverare la superficie delle creme con un po’ di zucchero e passare sotto il grill per far caramellare. Tritare l’erba cipollina e deporne un po’ su ogni crema.

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter1Google+1Pin on Pinterest1Email to someonePrint this page
0
  • Michèle

    Je devine un délice mais c’est compliqué en italien … c’est quoi “tuorli” ah voilà, j’ai réglé mon traducteur sur “italien” et il m’a répondu “jaunes” bon alors ça va, je vais essayer !

  • Anonymous

    Grazie mille per i consigli! ho da poco una casetta nuova tutta per me e le tue ricette stanno facendo delirare i miei ospiti!
    ciao monica.

  • Sigrid

    Ciao Monica! Per il melleux: se ti è parso troppo basso, credo basta prendere una teglia più piccla (e ricordo bene avevo usato uella di 21cm), del resto, questo dolce, così come il ‘chocolate decadence’ è ancora migliore se preparato il giorno prima e messo al frigo (inoltre si solidifica :-)…

  • Anonymous

    e’ sicuramente divertente e originale! brava!!!

    ps. ieri ho fatto il tuo moelleux al cioccolato….ottimo direi, l’unico problema e’ che pur rimanendo all’interno bagnata si e’ sgonfiata e diventata sottile…c’e’ un modo per ovviare???

    grazie mille
    ciao monica