Spaghetti senatore Cappelli, carciofi, triglie e olio Pianogrillo

Vabbè mi spiego: da un po’ tenevo in dispensa una scorta di spaghetti senatore Cappelli Latini e una bottiglietta di olio Pianogrillo, chiedendomi ogni tanto cosa ci avrei fatto. Poi ho letto una bella ricetta di aglio, olio, peperoncino, e mi sono promessa di farla… Solo che Nicola mi ha fregato (giustamente visto che ne era anche l’autore) e così, sconsolata ma non disperata, mi è venuto da pensare a una ricetta della frattaglia, accomodata per l’occasione con latini e pianogrillo…

spaghetti senatore Cappelli 350g
triglie 4
carciofi 4
anice stellato mezza stella
semi di finocchietto mezzo cucchiaino
parmigiano gratuggiato 2 cucchiai
olio d’oliva extra vergine Pianogrillo

Pulire i carciofi, tagliarli a spicchietti e i gambi a pezzetti. Far cuocere a coperto in un pentolino con un cucchiaio di olio, mezzo bicchiere di acqua, l’anice stellatto, il finocchio, sale e pepe. Quando i carciofi saranno morbido, dopo una ventina di minuti, togliere l’anice stellato, tenere da parte 8 spicchietti e passare il resto al frullatore. Aggiungere a filo 4 cucchiai di olio. Aggiustare il cndimento e tenere da parte. Sfilettare le triglie e cuocere i fileti in padella antiaderente con un cucchiaio di olio per 3-4 minuti, dal lato della pella, condire con sale e pepe. Spegnere e lasciar riposare. Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata, scolare e mantecare fuori fuoco con la salsa di carciofi. Disporre gli spaghetti nei piatti, completare con i filetti di triglia e gli spicchi di carciofo tenuti da parte. Finire con poco parmigiano e qualche goccia di olio a crudo.

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest1Email to someonePrint this page
0
  • Pingback: Roma Catania Roma | il cavoletto di bruxelles()

  • luigi

    provate la pasta, trafilata a bronzo, Faella, viene da Gragnano. E’ veramente squisita, mi hanno detto che la mangiavano gli Agnelli. Costa solo 2,50 euro al chilo. Ha una resa straordinaria, specialmente vermicelli e linguine.

  • amarilli

    @ciro: sono completamente d’accordo!!!
    Provata la pasta del Premiato Pastificio Afeltra (http://www.eataly.it/store/ita/prodotti.lasso?cod=1)?

  • Ciro

    La pasta Latini non è un granchè…e costa pure tanto!! Certo, è meglio della Barilla, ma ci vuole poco…
    Trovo buonissima invece la Martelli http://www.martelli.info la Cav. Cocco http://www.pastacocco.com e infine la Setaro
    http://www.setaro.it

  • happycook

    usa un mestolo metti gli spghetti dentro e giri giri fino a che montano
    e zac

  • Sigrid

    Lucia: Oddio mi è quasi venuto un infarto… :-))) In realtà è facile facile: infili una bella matazza di spaghetti su una forchetta, giri un po’ come se stessi per mangiarle (ovviamente lo scopo non è quello altrimenti ci soffcheresti), sul piatto metti un cerchietti in aciaio, sai quelli da chef (ma delle volte usa anche i tagliapasta, dipende quanto deve essere alta la tua ‘costruzione’ :-), ci ficchi dentro la matazza di spaghetti, giri ancora un po’, premi, togli l’annello e… è magico, regge da solo :-)))

  • Lucia

    Ti ODIOOOOO!!! :o)) in senso buono ovviamente io non riesco mai a fare quel bel “nido” che hai fatto tu con gli spagnetti…grrrr

  • Anonymous

    Conigli a gogo…
    Siamo già stragasati e abbiamo urgentemente bisogno di una colossale pernacchia…caro chef, verissimo :-))
    Ho parlato a Milano con decine di chef (dalla XXL alla S) E TUTTI mi hanno detto più o meno la stessa cosa: abbiamo bisogno di ridere, altrocheballe! La cucina è divertimento…Rhythm-Joie-de-Vivre-…Ricordi?:-)
    L.

  • happycook

    adesso basta però che poi ci si gasa aha aha aha

  • Sigrid

    Sandra:
    beh a pensarci bene sembra si stia organizzando una mega-disfida in spirito peperossiano (dati gli spaghetti latini e l’olio pianogrillo, cosa ci fate??)

    L:
    Grazie a te e ai tuoi ulivi :-)
    (ma alora me lo sono meritato un pezzetto di coniglietto??)

  • Gourmet

    Eh Eh Eh…stiamo producendo ricette Latini Pianogrillo a iosa!!!Bene…;-)
    Ciao Sigrid…
    Au revoir…
    Sandra

  • Cyndi

    You left a post on my blog: I don’t understand what you meant by “too long” –it’s cooked al dente, then the sauce is added and it’s reheated. I never even stated what the cooking time for the pasta should be, since that is up to the cook and the package directions.

  • Anonymous

    Torno adesso dalla terza giornata di Identità Golose , faccio un giro quà e là…e…cosa trovo??
    Grazie di cuore Sigrid, (penso che anche Carla Latini passerà di quà…)
    Se non passasse, grazie anche a nome suo per questa tua grande gentilezza :-))

    Lorenzo di Pianogrillo

  • keiko

    Absolutely beautiful, Cenzina! It must taste as gorgeous as it looks, I’m getting hungry now.

  • Sigrid

    Provali! In genere si trovano negli alimentari quelli un po’ più fighetti diciamo (eh beh si, che ce posso ffa? :-)). Cmq, la garofalo la uso anch’io, chiaro che per la cucina di casa quotidiana si usa anche quella poi :-)))

  • Francesca

    grazie cenzina, ho visto il sito. Io ho provato la Garofalo (del super) e non l’ho trovato molto meglio della barilla.. non conosco invece quelle che mi citi tu.

  • Sigrid

    Ciao Francesca!
    Se clicchi sul link nel testo sopra puoi leggere sul sito della Latini cos’è esattamente questa pasta senatore Cappelli. In due parole: 100% grano duro italiano, essicazione lenta e trafile di bronzo. Sembra una stupidaggine ma ti assicuro che il profumo di grano si sente eccome (insomma, roba da non farti comprare mai più la pasta al supermercato :-)). Poi ovviamente accanto alla latini ci sono altri marchi molto validi (a me piacciono molto la sfoglia grezza di Cocco e la Fabbri per esempio), è vero che il costo di queste paste ‘artigianali’ (vabbè, non sono proprio artigianali, ma sono sicuramente meno industriali e più genuine di tanti marchi da grande distribuzione) è un po’ più elevato, ma non da dire che si tratta di un investimento… Provare per credere :-)))

  • Francesca

    buonissima, e sembra abbastanza facile da fare. La foto è veramente bella, complimenti:)
    Perchè usi questo tipo di pasta? Che caratteristiche ha?