Le tre zucche

Le tre zucche sono tre bravi ragazzi (zucconi? zucchimani?) di cui uno in cucina e gli altri due in sala, un trio carino e simpaticico col pallino del vino (tutti e tre sono o saranno somelier) che ha scelto la cucurbitacea per biglietto da visita. Non una rece, piuttosto un accenno a una piacevole incursione.

Ciò che mi ha più favorevolmente colpito alle tre zucche è la totale assenza di presuntuosità: il ristorantino sta sulla portuense, è curato, sobrio ed elegante senza tirarsela per niente (e i prezzi lo dimostrano). A tavola, piatti semplici ma buoni, curati con amore: noi abbiamo assaggiato la purea di fave con cicorie, chitarrucci con ragù di toscana tradizione e la variazione di baccalà (patate/pomodoro/fritto). Tutto piacevole, buono senza nulla da ridire, il che in una panorama capitolino (dove la norma sembra essersi assestata sul mangiare male e pagare tanto), è piuttosto notevole. Infine un minitiramisù appoggiato sul caffè di fine pasto e voilà, una cenetta niente male e un conto di quelli che si pagano col sorriso.

le tre zucche, via mengarini, 43-45, 00149 roma, 06/5560758

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Email to someonePrint this page
0
  • Carolina

    Siamo appena tornati dalle tre zucche,
    tutti i giudizi negativi che ho letto sono SBAGLIATISSIMI!
    NON è VERO che i camerieri sono anitpatici, ci ha serviti una ragazza veramente carina,il locale è semplice ma curato,ci hanno offerto tantissimi sfizi sia all’antipasto,sia al dolce,ci siamo alzati e non avevamo PER NIENTE FAME,anzi siamo del tutto soddisfatti!
    I piatti sono pieni di fantasia e davvero gustosi,ripeto, le porzioni non sono per niente risicate.
    L’ambiente è super piacevole
    ci torneremo,ottimo veramente!

  • http://iod.forumfree.it/ Fabio

    Stasera torno per l’ennesima volta alle 3 zucche. Sempre con molto piacere.
    Considerando che siamo a maggio 2010, direi che la Cassandra che prevedeva una chiusura nel 2007 si è sbagliato di molto!

  • Fabrizio

    Tutto di eccellente qualità, ritengo sia uno dei migliori di Roma come rapporto qualità prezzo. Se fosse in centro costerebbe non meno di 50 euro a persona. Ottimo il servizio, cordiale e informale
    la carta di vini è fatta in modo intelligente e i distillati sono magnifici.

  • rosy

    sono andata ieri alle tre zucche, eravamo in sette, siamo stati benissimo anzi estasiati dalla bonta’ dei piatti molto raffinati. Abbiamo preso menu degustazione e due bottiglie di vino.
    Il menu era composto da :
    -cubetti di tonno marinato con stracchinato di Pienza
    -crocchette di cavolfiore in guazzetto di pomodori secchi e olive taggiasche
    – cappellacci con zucca mantecati al burro di malga e maggiorana
    – filetto di spigola con spinaci (OTTIMOOOOO)
    il tutto accompagnato da del pane fatto in casa(una bonta’)
    in fine ferratella con mous di ricotta e salsa di visciole, caffe’ e biscottini.
    Prezzo 245 euro, mi sembra ottimo usciti sazi e soddisfatti. Ci torneremo per assaggiare le altre golosita’ del locale.
    LE TRE ZUCCHE ristorante di QUALITA’ E FANTASIA —– PROVATELO!

  • stefano

    sono andato con la mia ragazza alle tre zucche…siamo stati benissimo. piatti ben strutturati, posticino accogliente, prodotti freschi e prezzi di tutto rispetto. cosa pretendere di piu’!!!!. non è facile trovare a roma il giusto compromesso qualita’ prezzo. ho letto i commenti negativi e dico a tutte quelle persone che pretendono il “piattone pieno” di cercare il giusto ristorante o altro…magari una fraschetta ad ariccia. si spende meno e magari la pancia “sara’ gonfia” di cosa pero’, non si sa’….

  • Luca

    Sono stato ieri sera a questo ristorante..Inizio con cosa ci siamo mangiati e poi al commento generale:

    Zuppettina di legumi offerta dalla casa

    Antipasto “Le Tre zucche” composto da affettato di petto d’oca su letto di lenticchie e verza, cubotto di tonno marinato con robiola di roccaverano, carpaccio di dentice con agrumi e fiori di zucchina ripieni di robiola. La mia ragazza invece sformatino di scarola, patate,mozzarella di bufala e pinoli su crema di zucca.

    Come primi abbiamo preso spaghetti con ragu di guancia di dentice e conchiglie con funghi chiodini, ragu’ di pesce e castagne.

    Una variazione di baccalá(in pastella, al sugo con patate e pinoli e in bianco con olive e finocchietto) come secondo da dividere in 2.

    Come dolce abbiamo preso Crema cotta al tabacco Kentucky e Bavarese alla ricotta e amaretti su crema allo zenzero.

    Come vino un Antinoo del 2005 (casale del Giglio, Lazio).

    Che dire? Siamo rimasti estasiati dalla bontá dei piatti, estremamente sapriti e sfiziosi con porzioni né troppo abbondanti né troppo risicate, il giusto. Tutto accompagnato da del delizioso pane fatto in casa( con olive, una focaccia e pane a lievitazione naturale). Caffé anch’esso offerto dalla casa. Servizio rapido, cortese, alla mano. Con 84€ abbiamo cenato in 2 e siamo usciti con il sorriso. Eravamo pieni, avevamo assaggiato tutto, abbiamo bevuto dell’ottimo vino e ci torneremo appena possibile per assaggiare i piatti di carne. A quel prezzo ho mangiato da altre parti mangiando in maniera veramente pessima. Al giorno d’oggi meno di 35 € a persona non puoi spenderli per mangiare pesce, ebbene ieri con poco piu di 40 € io e la mia ragazza abbiamo mangiato DIVINAMENTE. Complimenti ai gestori, unica pecca forse l’ubicazione, un po difficile da trovare.

    W le Tre zucche!

    Luca Rotondo

  • Giulia

    Si, tutto molto interessante… ma se una volesse prenotare un tavolo per stasera e alle 18 non le rispondesse ancora nessuno alle Tre zucche, che dovrebbe fare?? E’ una cena “pseudo” di lavoro (colleghi/amici) ergo: siamo in 12! Non posso a quest’ora ancora non sapere se sia possibile o meno….!! HELP!!! Qualcuno di voi ha un altro numero a cui contattare i ragazzi???

  • Francesca

    Ho provato questo ristorante ed è buonissimo e nonostante le piccole porzioni mi sono resa conto, alla fine della cena, di essere sazia!(costo totale: 25 euro a persona)Poi, avendo trovato questo sito, volevo dirti: penso si chiami così perchè i tre gestori “scarseggiano” tutti in capelli!!!
    un saluto da Roma :)

  • Ilenya

    Ma quanti commenti negativi!!Però, vedendo che quelli positivi erano motivati moltomolto meglio, ci sono stata lo stesso e devo dire che…TORNERO’!!Il cibo è sfiziosissimo e, anche se le porzioni non sono abbondanti, sono uscita sazia (viva viva il tiramisu’!!)
    Ve lo consiglio (soprettutto per chi è un pò stufo della solita pizzeria del quartiere!)

  • Libellula

    siamo andati con amici, menu “fisso”, tutto di ottima qualità, porzioni giuste come quantità, dolci stratosferici.. tortello alla parmigiana da non perdere

  • http://fdbnnkblsy.com fdbnnkblsy

    Hello! Good Site! Thanks you! ghlvxddpwtgjwj

  • Vale

    Grazie alla tua segnalazione ho scoperto questo ristorante che includerò nella lista dei miei “preferiti”.
    Cucina fantasiosa e piena di gusto, sfiziosa presentazione dei piatti, servizio cortese e non invadente.
    Tornerò presto per provare le altre golosità del locale.

  • silvia

    ciao, sono stata invitata alle 3 zucche per una cena di lavoro pochi gg fà, pertanto non avendo pagato non ho avuto la percezione di quanto sia caro o no…ma una scorta al menu l’ho data, siamo sui prezzi medi di roma. certo, non quelli di ‘cacio e pepe’, ma garantisco che si mangia a questi prezzi quasi ovunque. in piu’ il menu degustazione costa 28 euro (ho dato una scorta al menu) e non mi pare eccessivo. comunque, la presentazione dei piatti è fantastica e ho trovato gli antipasti ed il 2° squisiti, eccezionali! il primo non mi ha colpito, era un risottino di zucche senza infamia ne lode. il posto è appena raffinato nella presentazione complessiva, loro sonodei veri signori. vi consiglio vivamente una prova, ci farete un’ottima figura con i fortunati invitati!

  • silvia

    ciao, sono stata invitata alle 3 zucche per una cena di lavoro pochi gg fà, pertanto non avendo pagato non ho avuto la percezione di quanto sia caro o no…ma una scorta al menu l’ho data, siamo sui prezzi medi di roma. certo, non quelli di ‘cacio e pepe’, ma garantisco che si mangia a questi prezzi quasi ovunque. in piu’ il menu degustazione costa 28 euro (ho dato una scorta al menu) e non mi pare eccessivo. comunque, la presentazione dei piatti è fantastica e ho trovato gli antipasti ed il 2° squisiti, eccezionali! il primo non mi ha colpito, era un risottino di zucche senza infamia ne lode. il posto è appena raffinato nella presentazione complessiva, loro sonodei veri signori. vi consiglio vivamente una prova, ci farete un’ottima figura con i fortunati invitati!

  • Anonymous

    Sono da poco diventato un cliente delle Tre Zucche, sono pienamente sodisfatto della cucina e del servizio.
    Non è facile trovare fantasia, qualità e gentilezza.
    Ovviamente tutto questo ha un costo ed è giusto che sia così.

  • Anonymous

    Nonostante i (pochi) commenti negativi letti sul posto, venerdì sera ho deciso di andare a mangiare alle “Tre Zucche” con un mia amica.
    Accogliente e ben arredato il locale, cordiali, efficenti e molto gentili i camerieri (nonchè proprietari!), delizioso e fantasioso il cibo offerto sul menù (che prevede anche la possibilità di scegliere un percorso di degustazione).
    Prezzo decisamente nella norma nonostante la qualità del cibo sia al di sopra della media!
    A fine pasto anche un omeggio della casa (nonostante avessimo preso il “divino” tiramisù), deliziosi dolcetti della casa accompagnati con un ottimo bicchiere di Zibibbo!
    Giudizio complessivo: Promosso con ottimi voti (ma solo per gente che sappia apprezzare la buona cucina a volte anche a scapito della porzione abbondante!).
    Grazie molte a Cenzina per l’ottimo consiglio!
    P.S: Credo che ora dovrò assolutamente provare anche gli altri posti da te segnalati!
    P.P.S: Complimenti per lo splendido sito, non l’ho ancora fatto, ma non vedo l’ora di provare tutte le ricette da te proposte!
    Ciao a tutti!
    Valeria

  • Anonymous

    Sono tornata alle Tre Zucche sabato sera: il menù era aggiornato con le materie prime autunnali e (forse) mi è piaciuto più della prima volta! Stavolta ho portato con me 4 amiche di Milano che ne sono uscite entusiaste.
    Un consiglio: il tiramisù espresso è imperdibile, la crema al mascarpone è pazzesca!
    Sara

  • Sigrid

    Nota del cavoletto al 14 ottobre :
    in seguito a un sospetto sviluppo di comment negativi su questo post,
    vorrei far sapere agli anonimi di qui sopra la seguente cosa:
    che fosse ben chiaro che gli interventi negativi vanno motivati (insomma ditemi che la vostra pasta era scotta, il vostro vino troppo caldo, il vostro piatto slegato… ma abbiate l’intelligenza di motivare la vostra posizione). A parte che questi ultimi interventi sono terribilmente monotoni (oltre alla povertà linguistica direi che mancate proprio d’immaginazione), sono anche palesemente concordati e pieni di cattiva fede.
    Quindi: ORA MI SON PROPRIO SCOCCIATA: non c’è argomento, non c’è critica, non c’è vissuto, mi pare che ci sia solamente rissentimento e invidia per dei ragazzi che, secondo me, stanno faccendo un ottimo lavoro.
    Per cui: non appeno ribecco il solito anonimo che mi ripete del solito bicchier d’acqua sul solito tono, lo cancello. Spero proprio di essermi spiegata.
    Che tutto ciò però non impedisca a chi ha intenzioni pure di raccontare della propria esperienza alle tre zucche, nel bene o nel male, basta che sia vero e sincero.

  • paola

    Il cibo è buonissimo ma non eccezzionale anche perche lo chef deve capire che ancora non è nessuno quindi devo accativarsi le persone, primo non essendo avido.
    secondo deve offrire qualcosa proprio per far capire le sue creazioni.

    Ps: messaggio per “Detrattori”(un po stolto) il blog dove scriviamo non è un dipartimento di Italianistica.

    quindi forse la povertà lingustica di cui parla è solo un modo per non accettare che il ristorante per dove si trova per le tende da casa che ha e per i prezzi deve ancora imparare molto.

    Saluti.

  • Krisla

    Sono stata più volte alle Tre Zucche e mi sono sempre trovata molto bene, sia con il servizio che con la cucina dello Chef…a dir poco deliziosa!!! Leggere commenti non positivi mi ha lasciato alquanto preplessa ma d’altronde il mondo è bello perchè vario…è anche vero signori miei che il conto finale dipende molto dal vino scelto o dalle portate richieste…
    P.s. Ci sono tanti ristoranti in cui si mangia tanto e spendi poco ma devi anche vedere cosa ti metti in bocca!!!

  • arma

    @Detrattori.
    Un ristorante non deve per forza piacere a tutti. Evidentemente non siete i clienti giusti per Le Tre Zucche e non vi meritate la cucina di Fabrizio, che conosco personalmente e posso testimoniare la passione, l’impegno, la cura e l’onestà che mette nel suo lavoro.

    Noto cmq nei vostri comment cattiveria, scarse argomentazioni e povertà linguistica.

  • Antonio

    condivdo pienamente quello che hanno detto gli anonimi e Maria.

    quindi una volta mi hanno solato non ci rimetto più piede.

    ho speso 50 euro e quando sono uscito avevo fame.

    quesi locali devono chiudere
    Cara Cenzina

  • Maria

    Cara Cenzina, il bicchiere d’acqua è un modo di dire.quindi non essere puntigliosa .

    il ristorante è caro per quello che offrono e basta.

    Sono degli avidi e basta e il luogo dove si trova non del tutto soddisfacente.

    Ps: cmq ogni ristorante dove vado a fine cena almeno il liquore te lo offrono o uno spumante di benvenuto.

    Certo se vediamo le dimensioni del cuoco capiamo perche sono cosi avidi (anno nuovo o cambiano o chiudono) Fidati…
    firmato Maria

  • Sigrid

    Scusate, mo non è che tutti debbano per forza condividere la mia opinione però sinceramente dare degli avidi a dei ristoratori che non ti regalano un bicchiere d’acqua mi pare proprio fuori dal mondo: nessun ristoratore ti regala il bicchiere (o piuttosto la bottiglia che l’acqua a bicchiere come ben sapete non si può servire), le tre zucche non fanno eccezione, certo, ma non vedo perché questo sarebbe da contar loro come punto negativo.
    Volendo poi pensarci male noto che questi ultimi comment negativi sono anonimi. Credo chi parla in buona fede possa pure metterci la firma.

  • Anonymous

    è vero sono avidi e costa molto.
    quindi a qule prezzo ci sono ristoranti molto chic e non avidi in quel modo.
    lo chef ancora deve imparare molto.

  • Anonymous

    Bravi i ragazzi ma hanno ancora tanto da imparare.il cibo e buono ma avido nelle porzioni.il ristorante è carino ma niente di che.dopo aver mangiato,esci con la fame
    sono persone carine ma troppo avide non ti offrono neanche un bicchiere di acqua.
    il prezzo è tra i 40 e i 50 euro

  • Anonymous

    L’ho provato sabato sera ed il giudizio è molto positivo: al di là dell’ottimo cibo (cosa rara a Roma) è l’accoglienza a fare la vera differenza (cosa ancora più rara!!): una mini-panzanella con pesto sul fondo accompagna la lettura del menù, biscottini fatti in casa addolciscono il conto e tutti in sala sono cortesi e sorridenti. Aggiungo che, nonostante fosse sabato e la sala fosse piena, abbiamo trascorso una serata senza dover urlare.
    Grazie Sigrid della segnalazione!
    Sara

  • Anonymous

    lE TRE ZUCCHE?!?…Un posto da favola con due camerieri carini,educati, e con tanta voglia di trasmettere allegria…In cucina poi c’è la garanzia di Fabrizio che non delude mai..il primo che mi ha insegnato che nella vita alcuni lavori non si possono fare per bisogno ma solamente per amore.
    Provate per credere…non rimmarete delusi.
    Grazie Francesca.

  • Beagolino

    Leggo sempre questo blog e devo dire che è sempre pieno zeppo di buone idee… non sono di roma ma abito in provincia e devo dire che mi è venuta voglia di fare una capatina… Prima però devo ancora andare da sforno, me lo sono segnata sull’agenda!!! mi ha proprio incuriosita!

  • miro

    da mettere nel taccuino di roma. anzi vado subito ad appuntarmelo.

  • Gourmet

    Se faccio una gitarella a Roma, mi porti?? ;-)

  • alemu

    non parliamo di purea di fave.. questo fine settimana l’ho abbozzata, poi il marito ha pensato bene di metterci la sua manodopera, per cui, persa di vista, si è trasformata in un qualcosa di quasi immangiabile. e hai voglia a correggerla.. ormai salata era e salata è rimasta.

  • Tulip

    ..mi sa che lo proverò anche io!!

  • Francesca

    siccome questo posto è vicino da me me lo segno e lo provo:)