Feed RSS

Girando per la rete alla ricerca di documentazione sul sale, sono inciampata in questa ricetta qui, ricordandomi di colpo che era una vita che volevo provare a fare i caramelli al sale. Il risultato è una specie di toffee morbido e deliziosamente salato (il fior di sale va aggiunto per ultimo per farsi che, addentando la caramella, rimanesse qualche residuo di cristallo croccante). E così confermo pure che la Piperita ci avevo visto (o dovrei dire, ‘annusato’) giusto ;-)

zucchero di canna 1 bicchiere
latte mezzo bicchiere
burro 1/4 di bicchiere
panna 1/4 di bicchiere
miele un cucchiaino
fleur de sel (il migliore è quello di Guérande) un cucchiaino scarso

Versare lo zucchero insieme al miele e al latte in un pentolino, scaldare fino a far caramellare il tutto. Aggiungere la panna e il burro e proseguire la cottura per una decina di minuti. Durante la cottura testare la consistenza del caramello facendone cadere ogni tanto una goccia in un bicchiere d’acqua: quando la goccia di caramello si trasformerà subito in un grumo solido, il caramello è pronto. Spegnere e lasciar riposare per qualche minuto. Aggiungere il sale, mescolare pochissimo e versare tutto quanto in una teglia rivestito di carta da forno. Lasciar raffreddare, prima fuori pioi al frigo. Infine, tagliare il caramello a rettangolini e avvolgere ogni caramella in un pezzetto di carta. Conservare al frigorifero.

Categorie: bonbons, francia
Scritto da Sigrid giovedì 13 luglio 2006

  • mamina

    Bisognavo caramelle per il dolce di domani… le faccero!

  • Piperita

    :-)
    A Nantes ho provato un FAVOLOSO gelato al caramello salato: indimenticabile…

  • The Food Traveller

    peccato che siamo ma dieta !!!!!

  • Piperita

    Joint-venture per la creazione del gelato al caramello salata accettata!!!

    Ti mando la scaletta in excell!!
    ;-DD

  • Francesca

    mai assaggiato il caramello salato, che curiosità lo proverò

  • Juliette Godart

    Se voi fate il gelato io posso fare la signorina in grambiulino e crestina che allestisce i coni? ;-)

  • Anonymous

    Trovo la foto perfetta! G.

  • gli scribacchini

    Bavette a mille. Sabato si caramella salato. Grazie. Kat

  • Anonymous

    Il week-end scorso ho comprato da Ladurée des “macarons au caramel salé”, da urlo…
    Carlo

  • zio Gil

    Anche io ammiro la foto :-)
    Per il resto, dubito che mi verranno così quadrate. Ma ci si prova..

  • tommaso

    beh… beh… beh… fedele al nome ed all’apostolo sono mooolto scettico…
    anche perchè… sono un fedele delle mou polacche….
    in ogni caso, tanti complimenti a te e piperita… il gelato addirittura….??!! ;-))
    beh.. almeno, il naso in caramelle e gelato… proprio non ci sta!

  • keiko

    Oh I wish I could have one (or two) right now…

  • Anonymous

    Sono giusto giusto tornata dalla Provenza con due bei sacchettini di sel de Guérande, ma è affumicato! Non so se osare… Va là, per ’sta volta li provo con quello di Cervia.
    Hickory

  • pierre

    l’inventeur du caramel au euure salé est M HENRI LEROUX Caramelier Chocolatier à Quiberon qui fabrique aussi de merveilleux chocolats

  • pierre

    beurre salé

  • Valentina

    scusa la domanda stupida….ma la panna è quella da cucina o quella da montare?

    Grazie e complimenti per il blog!! :D

  • anthonyb

    valentina – panna fresca