Feed RSS
       

Terrina di zucca ai pinoli

martedì 24 ottobre 2006

Bah, halloween si sta avviccinando, le zucche son dovunque, per l’occasione ho tirato fuori un’altra ricettina della wishlist verurosa (capire: il lunghisismo elenco di ricette altrui che prima o poi vorrei provare) e di nuovo viene dal blog di Cléa. Stavolta è un pochino meno macrobiotica (ci suono latte, panna, formaggio e uova, i due primi si possono sostituire con prodotti a base di soia, per gli ultimi due invece non avrei idea di come si arrangerebbe, per dire, la Pétula?),comunque, su, è sempre vegetariana, no? Io l’ho servita insieme a una insalatina condita con yoghurt, menta e poco aglio.

PS: Petit message pour Cléa: Nooooooooon que je ne vais pas finir par te plagier toutes tes recettes! (mais c’est tout de meme pas ma faute à moi si je trouve toujours des choses tellement enviables chez toi?! ;-)

purea di zucca 400g
latte 10cl
uova 3
farina 50g
olio d’oliva 2 cucchiai
groviera 50g
panna da cucina 2 cucchiai
pinoli 30g

Cuocere 6-7 etti di zucca al vapore (lasciarla fino a quando sarà molto morbida), togliere la buccia e frullarla, pesare poi 400g della purea così ricavata. Mescolare la purea col latte. In un altro recipiente, sbattere le uova, la farina, il groviera grattugiato e la panna. Aggiungere la purea di zucca.
Rivestire uno stampo di carta da forno, versare metà dei pinoli sul fondo, versare l’impasto e finire con l’altra metà dei pinoli. Infornare a 200° per 45 minuti e lasciar raffreddare completamente dopo cottura.

Categorie: torte, cake & muffin salati
Scritto da Sigrid martedì 24 ottobre 2006

  • Gourmet

    hihihihihihih… potimarron ici aussi!!!
    Beh, che dobbiamo fare.. la zucca imperversa!!
    bellissima foto come semrpe!
    bis

  • daniela

    Proprio bella…

  • Clea

    Si en plus tu mets du français exprès pour moi au milieu de tout cet italien, jamais je ne pourrai t’accuser de rien ;) hihi !
    Je suis heureuse que cela t’ait plu !!

  • petula

    provo a farla e vedo cosa vien fuori…;-D una cosa diversa però, i sapori non possono essere uguagliati.

  • simojapi

    cenzy ciao sono simo! ma come si fa a grattugiare la groviera, non è troppo morbida? scusa la domanda ma lo sai che io e la cucina facciamo a cazzotti!!!

  • Tuki

    Toh, cercavo proprio qualcosa da fare con la zucca, qui ne arrivano a valanghe e non so più che farci oltre al risotto, tortelli, marmellata, crostate e il mio meraviglioso pan di zucca.
    Complimenti per il close-up su bibliothecaculinaria!

  • Sigrid

    simo: prendi la grattugia per carote, quella con i buchi grossi, vedrai, funziona! :-)

    tuki: grazie!

  • Anonymous

    Ciao ho navigato un po’ nel tuo sito e mi sono imbattua nella riceta dei biscotti al cardamomo, a casa ne ho una confezione de L’altromercato ma ho un dubbio: sono dei semini devo ridurli in polvere?Grazie nadia

  • Sigrid

    Ciao Nadia: si infatti devi togliere i semini neri dalla bacche verdi (o marrone) e pestare solo loro.

  • Diamanterosa

    Fatta ieri sera a cena. Servita con cicorino tagliato sottile.Sbafata dai figlioli. mai avrei detto che avrebbero mangiato la zucca. Meraviglie del Cavoletto.:-)

  • Anonymous

    Ho provato anche io, e la porto a cena da amici: speriamo in bene! Elisa

  • http://bllebll.blogspot.com/ bllebll

    Ti ho scoperta da poco, ma immaginavo che sarei andata sul sicuro a provare le tue ricette. Infatti al mio brunch di domenica questa terrina è stata un vero successo! Grazie

  • Pingback: E voi? Di che zucca siete oggi? | il cavoletto di bruxelles

  • CipiCip

    e l’olio quando lo mettiamo? :-))

  • Cucinella

    Ciao Sigrid, sta sera prevedo di preparare la terrina di zucca ma ho il solito problema: il mio ragazzo non mangia formaggio!!! (ed io che vado pazza per la cucina francese…) Che ne dici se provo ad aromatizzarla con poca erba cipollina? O sarebbe meglio limitarmi a noce moscata e pepe bianco?

  • http://www.thespicespoon.com/blog/about shayma

    i absolutely adore terrines, this looks fabulous. as you say, it must be lovely with a drizzle of yoghurt and mint.