Feed RSS
       

C’est la chandeleur!

venerdì 2 febbraio 2007

Vi avevo fatto già una spiega confusa quanto esaustiva di cos’è la chandeleur l’anno scorso. In due parole: oggi si fanno le crepes! Quindi, versione dolce o versione salata, fateci un pensierino (se non altro vi cambierà dalla solita minestra), pasticciate con le ricette o inventatevi degli abbinamenti nuovi (e io vi dirò lunedì come avrò arrangiato le mie crepes di stasera… e voi come le farete? :-D)

Crepes dolci con arancia e cannella
Crepes salate con rana pescatrice, mandarini e pistacchi
Blinis con alghe e grano saraceno

Categorie: chiacchiere distintive, francia
Scritto da Sigrid venerdì 2 febbraio 2007

  • Anonymous

    io le faccio con l’impasto normale, ma le servo come antipasto ripiene di marmellata di cipolle rosse, mascarpone e cosce di anatra confit….se trovo anche dei germoglietti verdolini.
    claudia

  • eleonora

    ma la chandeleur è la stessa cosa che la candelora?

  • Dora

    Come no certo…una casalinga alle prese coi bambini (grandi e piccoli..marito incluso quindi!) ha giusto il tempo di preparare delle Crepes salate con rana pescatrice, mandarini e pistacchi. E’ questo il vero problema, cara Sigrid. :-)

  • golosastro

    mannaggia! stasera me le fo sicuro, le crepes, salate e birraiole… (le tradizioni altrui sono sempre da provare… soprattutto se foriere di bene!)

    ma recuperare una moneta d’oro per stasera, questo è il vero problema.. (vabbè: terrò stretta una catenina con medaglietta)
    chissà che non funzioni lo stesso
    ;-))

  • adina

    aeleonora, è esattamente la candelora! in francia si usa mangiare le crepes in questo giorno. in veneto si dice:
    Quando vien la Candelora
    dall’inverno semo fora,
    ma se piove o tira vento,
    nell’inverno semo dentro.
    :-) raffinata sigrid!

  • margherita

    anche mia nonna (pugliese) diceva : e’ arrivata la candelora, la vernata e’ fora!
    e domani e’ San Biagio, si mangia il panettone conservato da Natale, che sara’ anche posso a questo punto, ma secondo la tradizione fa benissimo alla gola (?).
    Quindi: crepes e pain perdu di panettone (che ho previdentemente surgelato)!
    Amo le vecchie tradizioni!

  • margherita

    dai dora … siamo tutti con te, ma le crepes con la marmellata fagliele ai pupi!

  • Sigrid

    Io sottoscrivo a margherita :-) Diora: non è che le devi fare strambee o complicate, ci metti manco 20 minuti a fare una decina di crepes dolci, le farcisci con marmellata (nutella… :-), o ciò che ti capita, e ai bambini piace un mondo ;-) ps: adesso capisco perché il mio spacciatore ufficiale di panettoni siciliani stamattina me ne ha regalato uno! (perché da domani scade ufficialmente !) :-D

  • semola

    questa festa è sentita molto anche in sicilia e quindi evviva la candelora e evviva le crepes che stasera mi mangerò a quantità industriali…:)
    ciao
    semola

  • Lorenzo

    Complimenti per il blog..

    belle anche le foto, ma sono tue!?!?

  • Francesca

    potrebbe essere una idea carina per cena stasera, io se le farò le farò salate. Per il ripieno ora ci penso!

  • Anonymous

    Affezionati di cavoletto anche se qui non c’entra molto ho una info di servizio: per il te matcha e il thè in generale andate a vedere il sito ilgiardinodelte.it
    è un negozio romano di via del boschetto che vende anche on line… per 40gr di matcha 17.00 euri…Sempre assurdo ma almeno è una alternativa..peraltro è un negozio favoloso..Ciao Livia

  • Sigrid

    Grazie Livia! In realtà avevamo pure appurato che al negozio asiatico di via cavour 40 g costano 5 euro e qualcosa :-)) (la qualità sarà inferiore ma tanto per fare torte & co va benissimo)

    ps a margherita: ma il pain perdu di panettone lo fai come il pain perdu normale? Invezione tua o tradizione?? (per una volta che sono io a fare le domande qui, approfitto :-)

  • Elisa

    Settimana scorsa, prima lezione di cucina classica, le abbiamo fatte con i carciofi e scamorza affumicata…buonissime, anche se non cosi’ fantasiose. Cmq mi diverto :)

    Per il matcha, avevo parlato del giardino del te’ qui: ha anche il matcha genmaicha, 50 gr. 6,30 euro…ricordate che per cucinare non necessariamente si deve usare il piu’ costoso ;)

  • bianca

    Sigrid,ho istantaneamente fatto mia la tradizione della CANDELORA:)…le mie crepes di ieri sera erano semplicissime e piuttosto classiche, ma delicatissime e ogni volta…deliziose! CREPES CREMA PASTICCERA MELE & CANNELLA…ed la serata si è accesa come una CANDELINA:)…B.

  • Sigrid

    bianca: Brava!!!

    elisa: ma dov’è sto posto? (vabbe mi rispondo da sola e vado a vedere :-) Corsi di cucina??? Racconta!!

    lorenzo: si, le foto le faccio io :-)

  • Anonymous

    guardate che belle citazini ho guglato:

    « Rosée à la Chandeleur, Hiver à sa dernière heure »
    « A la Chandeleur, l’hiver cesse ou reprend vigueur. »
    « Chandeleur couverte, 40 jours de perte. »
    « La Chandeleur claire laisse un hiver derrière. »
    « Quand le soleil à la Chandeleur fait lanterne, quarante jours après il hiverne. »
    « Si le jour de la Chandeleur il fait beau, il y aura du vin comme de l’eau. »
    « Soleil de la Chandeleur annonce hiver et malheur »
    « S’il pleut sur la chandelle, il pleut sur la javelle. »
    « A la Chandeleur le jour croît de deux heures. »

    in italiano (arcaico) conosco solo la celebre:

    “Quando vien la Candelora, de l’inverno semo fora, ma se piove e tira vento, de l’inverno semo dentro”

    in tutto questo non mi ricordo piu’ che tempo faceva ieri :)

    Nico

  • margherita

    ciao sigrid leggo solo ora la tua domanda sul riuso del panettone e spero che tu non abbia ancora riusato il tuo siciliano. ma si il pain perdu lo faccio come quello normale, mi pare che a milano lo chiamino pure “la meneghina” e lo spaccino nei caffe’ fighetti in questo periodo (questa notizia veramente me l’ha data mia mamma e forse risale agli anni ‘70 perche’ ora a milano di caffe’ belli non ce ne sono quasi piu’ … mi hanno pure chiuso il taveggia …). comunque, latte,panna se si vuole, tuorli, panettone bello posso a fette, non ci vuole neanche la vaniglia ne’ il burro perche’ il panettone e’ gia’ aromatico e burroso da se’. quantita’ a naso a seconda della quantita’ di panettone.

  • simona

    io nn sapevo neanke dell’esistenza di questa festa prima d’oggi!!!! l’ho scoperto qnd mi hanno dato da fare 1 ricerca in francese su: la chandeleur

  • Pingback: La candelora…e le crêpes « Kitchenqb – Ricette siciliane – cucina siciliana