Pere multicolor

Quando mio marito mi ha visto apparire con questo dolce, mi ha chiesto 1) ma come hai fatto a colorarle così, le pere? 2) ma sei pazza?! Ecco quindi il tipo di reazioni alle quali rischerete di esporvi se le fate a casa, d’altronde, è un basso prezzo da pagare per riprodurre finalmente quella mitica copertina di Grand Gourmet del lontano (credo) 2003 (vabbe forse era 2004). A questo proposito, se a qualcuno andasse di fondare il club grand gourmet, me lo faccia sapere! Non mi resta che confessare, infine, che ho barato: per le pere verdi la ricetta preconizzava del tè verde a gelsomino, ora l’unico tè al gelsomino che possiedo io è cinese ed è nero, quindi ho usato il matcha, solo che per quanto fosse verde lo sciroppo le pere non lo sono diventate mai, ho quindi aggiustato la cosa con due gocce di colorante alimentare. Se qualcuno prova con del tè verde in foglie, mi faccia sapere! (ps: le pere da usare sarebbero le martin sec, non le ho trovate e io ho prese quelle dalla forma più simpatica..)

per le pere rosse

pere 4
lambrusco o barolo 5dl
zucchero 120g
anice stellato 1
cannella 1 piccola stecca
garofano 2 chiodi
pepe nero 4 grani

per le pere gialle

pere 4
acqua 5dl
miele d’acacia 120g
zafferano 1 cucchiaino di stimmi (o 1 bustina)
zenzero fresco 1 pezzettino
arancia 1 scorza

per le pere verdi

pere 4
acqua 5dl
zucchero 120g
tè verde al gelsomino 1 cucchiaio

In tre pentolini diversi, versare tutti gli ingredienti (tranne il tè verde che va aggiunto dopocottura), portare a ebollizione e aggiunger le pere, sbucciate e lasciate intere. Lasciar cuocere a fiamma bassa per 45 minuti poi togliere dal fuoco (aggiungere il tè verde) elasciar raffreddare le pere nellorosciroppo. Poi scolare le pere e rimettere gli sciroppi sul fuoco, farli ridurre finché si addensino e servire insieme alle pere.

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Email to someonePrint this page
0
  • http://www.gizempideci.blogspot.com gizem

    Looks great! I should try!
    Have you ever tried quince? It is also a delicious dessert and may be applicable for different colors.

  • http://www.foodiegazette.com/multicolored-pears Meps

    I had the same thought: I wish this recipe was in English. So I had a friend translate it — see http://www.foodiegazette.com/multicolored-pears.

  • Pingback: The Foodie Gazette » Multicolored pears

  • Orchidea

    Stupende queste pere… ma tu hai un sacco di idee. Complimenti!
    Ciao.

  • Sean

    Bellissime e veramente squisite! Thanks for the great idea and delicious eye candy.

  • Anonymous

    This dish looks so yummy.
    I wish the recipe was in english!!
    Thanks for a beautiful picture.

    M.

  • Sigrid

    Dimenticavo!!
    Lambre: ma auguroni!!! :-))

    margerita: in realtà queste pere le ho sbucciate con il pelapatate… :-)) Per l resto andrebbe bene anche uno spelucchino (ma col pelapatate si fa molto prima :-), questione coltelli, io li affilo ma con l’acciaino (comunque dipende dal tipo di coltelli che usi :-)

    umberto: compliment e grazie, mi fa davvero piacere il buon esito della cena! :-)

  • Sigrid

    antaress: nome e cognome dei biscott pleaaaase??? :-D

    VaVa: adesso sorriderai… il libro c’è già, basta che guardi nella colonna di sinistra, sotto tuttifrutti… :-))

  • Anonymous

    O MIO DIOOOOOOO…..
    giro e rigiro il tuo sito e non c’è NULLA, ma proprio NULLA che non pasticcerei in cucina o assaggerei/divorerei cucinato da te!
    Ma come faccio a scrivere tutto???
    e poi le foto sono il pezzo forte….per non parlare del gusto d’impaginazione!
    Impossibile imitarlo!
    Sigrid fai un favore all’UMANITA’ o a me sola….. Raccogli TUTTO in un libro illustrato!
    Andrebbe a ruba!
    Pensaci.
    VAVA

  • Antaress

    Mi sa che quei biscotti li ho assaggiati anche io, o una versione molto simile:sllurpppp…ma una quantità di kcal imbarazzante ;P
    Grazie mille per tutti i consigli per le marmellate…la palma del conislgio vincitore la darei a “Fragole e rose” di Sigrid, ora comincerò a razziare nel giardino dei vicini qualche rosa, rigorosamente senza pesticidi ;)

  • Anonymous

    BuonDì…
    oggi non ho ancora preso il caffè, e con un occhio chiuso e l’altro chiuso (!? :-)
    sono qui a pensare a quei biscotti meravigliosi, che (sigh :- ( stanno già finendo…
    Ok, ho letto gli ingredienti sul retro…..
    - semi di girasole / uva passa
    - zucchero / arachidi
    - sesamo / sciroppo di glucosio
    - nocciole / fiocchi d’avena
    - margarina / miele
    - latte concentrato / emulsionanti: lecitina di soia

    Azz….. credevo fossero leggeri!

    Comunque credo che mettendo tutti gli ingredienti in un paiolo di rame a fiamma bassa….
    bisogna raggiungere la consistenza desiderata (come la desidero non lo sò?) e passare in forno per qualche minuto (quanti?!)

    E poi dove trovo lo Sciroppo di Glucosio e la lecitina di soia?
    Bhò….

    Ho pensato troppo senza caffè….
    Vado a prendermene qualche litro al distributore!!
    Ciao e Buona giornata.
    Vava

  • Anonymous

    Sigrid, non è uno scherzo, quell’intruglio è ottima davvero! Se hai il coraggio prova e non te ne pentirai. In ogni caso il tuo commento è stato catartico, dopo una gioranta di lavorao faticosa come questa (si è conclusa da pochi minuti) mi sono fatta una bella risata. Sempre grazie per i consigli, Nico

  • Sigrid

    ady: sono proprio contenta ti sia piaciuta! Bella la versione ‘rustica’ con farina integrale! :-)

    antaress:
    fragole e…
    zenzero fresco (sottoscrivo!)
    menta fresca
    pere
    pistacchi
    pepe nero/pepe lungo
    banane (se am le banane – io le detesto :-)
    petali di rosa
    buccia di limone
    prosecco?? macché! champagne!
    (vabbe eh, basta no? facci sapere se ne provi una ecc!)

    staxy: non è che abbia cronometrato, e probabilmente dipende anche dalle dimensioni e il grado di maturitàdelle pere. comunque, basta che verifichi in cottura, con una punta di coltello, da me non si è spappolato nulla :-)

    dani: vabbe su, alla clorofilla proprio no!! :-)) non è che sia fanatica dei coloranti, ma era una soluzione di emergenza, infatti al prossimo giro lascio perdere le pere verdi…

    nico: ma davvero ti sei bevuto sta roba??! e non ti sei sentito male?? :-)

    barcellonese: e si che sono ance bbuone! ;-)

    luisa: hihhi, vabbe quindi tutti ai coloranti siamo… cmq, vero che Grand Gourmet non era il massimo della praticità (posso contare sulle dita di una mano il numero di ricette che ho fatte), però era stimolante… mi manca! :-)

    vava: ma cosa sono questi curiosi biscotti pieni di semini e in vestitino croccante di miele? spiega meglio?! (cmq no non assomiglia a nulla che io conosca :-)

  • Ady

    Bellissime e scenografiche le tue pere, volevo anche ringraziarti per la tua ricetta della pate à quiche e davvero perfetto e sei vai qui la puoi vedere: http://diariodiunapassione.splinder.com
    Grazie ciao

  • Dolcetto

    Le tue ricette e le tue foto sono qualcosa di unico! Mi inchino di fronte alla tua bravura e creatività… Anche queste pere sono stupende, di grande effetto. Davvero complimenti!

  • Tulip

    Sigrid, queste tre pere colarate una vicino all’altra sono bellissime.
    Semplici e belle!

  • Marika

    Per antaress:
    io ho provato una volta con quello fresco. Mi piace più di quello secco ma ne va poco altrimenti copre troppo i sapori. Lo zenzero è squisito, ma più cuoce, più aumenta sapore … o sono io che non lo so dosare …
    Marika

  • Antaress

    Grazie per i suggerimenti sulle marmellate :)) Sigrid, tu nessun idea sfiziosa? …fragole e…?

    ISABILLA: ma lo zenzero,quello fresco o quello in polvere?

  • Anonymous

    Stavo pensando come organizzarmi per farle e mi è nata una domanda: 45 minuti di cottura per le pere, seguiti da altro tempo per il raffreddamento, non sono un po’ troppi? La pera non si spappola?

    Ciao!
    Staxy

  • Anonymous

    Caro Cavoletto,
    a domanda rispondo: mi ci sono provata sì, ai tempi, intendo quelli dell’uscita, sia con le foglie di un tè verde che più verde non si può sia con un essudato di spinaci che nemmeno Jean-Baptiste Grenouille… ma niente. Non viene verde neanche ad aspettare la muffa, per rimanere al biologico.
    In quanto a Grand Gourmet, che certi giorni senza altra bellezza vorrei ancora trovare in edicola, mi viene però il dubbio che si sia fermato al momento giusto.
    Ma grazie per l’amarcord.
    Luisa

  • Anonymous

    BuonGiorno!!!!

    Come ogni mattina un caffè e una sbirciatina a te per le ultime novità….
    anzi stamane esagero con dei “Biscotti”… (ma sono dei biscotti??!!) al sesamo, semim di girasole e uva passa, uniti da un croccante “vestitino” al miele (?!)…. Bhò!
    Ottimi con il caffè…. ma andrebbero a nozze con una tazza di tè o Karkadé….

    Hai qualche ricettina simile nel tuo cassetto delle delizie?!

    Kiss
    VaVa

  • chiara

    Appena le ho viste mi sono ricordata!! Quel numero di Gran Gourmet è nella mia libreria! che peccato non esca più! ….Complimenti cmq sono belliSsime…voglio provarci anche io! :)

  • isabilla

    per antares:
    fragole e zenzero
    ..e se ti avanzano tante fragole, invita amici e vai di rossini:
    fragole + prosecco, hic!

  • SenzaPanna

    propongo foglie di menta o la clorofilla estratta dal prezzemolo solo per colorare.

    Complimenti l’effetto è superbo.

  • Anonymous

    Molto belle e scenografiche, e tutto sommato semplici da realizzare, complimenti!
    Da quando ho visto questa (stupenda) foto che sto provando a trovare un’alternativa naturale e verdissima al colorante alimentare.
    Mi viene in mente che 2 giorni fa a lavoro ho fatto un’olio al basilico (prima sbollentato, freddato e frullato) che oggi aveva un color verde cosi’ vivido da essere quasi inquietante. Certo, pero’ in questo caso il sapore non si adatta, ahime’.
    Eppure, qualcosa… foglie di menta, o melissa… sbollentate giusto un secondo, freddate in acqua ghiacciata e poi frullate, quindi strizzate attraverso un panno per ricavarne il succo. Ma questo succo tingera’ abbastanza??
    Mumble….

    Daniela

  • giulia

    Sono troppo belle, cavoletto, sei davvero un mito!

    Giulia
    http://www.giunia.wordpress.com

  • Enrico

    Anche io aderisco al club grand gourmet!
    Ciao

    Enrico

  • Anonymous

    Simpaticissima questa ricetta! Anch’io temo che il verde senza colorante sia difficile da raggiungere. Dico una mostruosità: forse si potrebbe tentare con acqua di cottura degli spinaci? Eppoi chissa il gusto! Comunque non si può mai dire, ho appena sperimentato una deliziosa e rinfrescante bevanda a base di succo di mela, acqua di cottura di carciofi, camomilla e zenzero…
    Nico

  • margherita

    che spettacolari!
    a me pero’ quelle verdi non convincono troppo e i tre colori insieme mi fanno un po’ troppo reggae power … propendo per gialle e rosse …
    la foto e’ grandiosa e si vede che le hai sbucciate benissimo!
    Ma tu i coltelli te li affili da sola?
    Io avevo un macellaio di fiducia che me lo faceva per gentilezza, ma ora se ne’ e’ andato in pensione ai Caraibi (beh, venedeva i filetti ai ricconi di holland park …). ma non oso comprare uno di quei cosi per affilare, che dici?

  • CoCo

    Sei grande Sigrid come al solito ci lasci senza parole

  • Umberto Torricelli

    Ce l’ho!
    Quel numero di Grand Gourmet, intendo dire. Un sacco di volte ho pensato di fare queste pere colorate, ma non ho mai avuto il coraggio, mi fa piacere che qualcuno l’abbia fatto. :)

    Ieri ho avuto una ventina di persone a casa per un buffet e gran parte delle ricette le ho tratte dal tuo blog.
    Un successone.
    Merci merci merci!

    p.s.: per il club di Grand Gourmet aderisco incondizionatamente. :)

  • Lambre

    Ma Sigrid sono bellissimeeeeee… mi vien da piangere, io sono mesi che nn riesco a fare niente in cucina… oltre ai soliti danni si capisce. Manco una torta o un risotto o … proprio niente!
    Mi hanno pure ragalto il libro di cucina di Jamie Oliver per il mio compleanno ed é ancora li sulla libreria nuovo nuovo e mai usato…

    Peró da oggi sono ufficialmente aiuto sommelier o chiamatelo come volete nel mio ristornate preferito, il che vuol dire che il dolce a fine serata non me lo leva nessuno!!! Yuhuuuuu!!!!

    Antaress… flagole e mango?!?! A me ispira!
    Flagole e uvaspina pure
    Flagole e bacche di rosa canina, ma +e ancora troppo presto per le bacche.
    Flagole e mele delicious!!!

    Zaoooo

  • Antaress

    Off topic: ho comprato un quintale di fragole e adesso sto producendo quintali di marmellate…qualche consiglio per varianti fantasiose?? Volevo fare quella fragole-rabarbaro ma non trovo il rabarbaro…altre idee originali (non proponetemi le solite fragole e frutti di bosco!!;>)? Fragole e…?

    PS: Barcellonese, come osi dubitare che una ricetta di Sigrid sia buona oltre che bella ??? Eretico ;P

  • Vale

    mioddio sembrano colorate con il computer… spettacolari, ma ormai non dovrei più stupirmi di te :) sei troppo brava!!!

  • Morrigan

    Ma che carine!
    Bell’idea e anche facili da preparare!
    ^___^

  • Marika

    Carinissime e coloratissime…
    Comunque, venerdì mattina la Chinois è venuta benissimo, peccato che nei commenti non risco a pubblicare le foto! Mi sono fregata con le mie mani come si dice da queste parti, perché ora le richieste di chinois cominciano a diventare pressanti!
    Ieri poi, colpo di scena … nel reparto frigo della GS una confesione da 250 gr di burro BEPPINO OCELLI … o gridato al miraggio e portato a casa. Non vedo l’ora di sfornare un pò di pane, così magari ho la scusa per fare latra marmellata!
    Grazie Sigrid, sia per la ricetta della chinois che per le dritte culinarie.
    Per il Club, se posso essere ammessa, mi faccio avanti!
    Marika

  • Mamina

    Troppo belle.

  • Anonymous

    Un vero tè verde in foglie lo puoi trovare in internet, ad esempio da Adagio (che vende una grande selezione di tè di tutti i tipi)…

    Alternativamente, anni fa (quando abitavo a Roma), c’era un negozio di prodotti naturali, nella zona Balduina da qualche parte tra via Appiano e largo Lucio Apuleio, ma non so se c’è ancora — ed, ammetto, la posizione descritta così è un po’ vaga.

    In ogni caso, anche il più verde dei sencha giapponesi in polvere, produce un infuso appena vagamente verdolino e quindi, temo, ben poco colorante…

  • Anonymous

    Ci voleva qualcosa di colorato in questa mattinata uggiosa…..

    Buon Giorno.!

    Domenica ho fatto la tua crostata ai lamponi… al posto del cioccolato bianco ho messo però una mousse al cioccolato fondente…. Un successone…
    Baci Baci e grazie.
    VaVa

  • Micky

    Che carine,
    fin’ora ho fatto solo quelle rosse,
    mi dovrò organizzare per gli altri colori ;-)

  • Antaress

    Ma che bellee!! L’ideale in una giornata uggiosa e piovosa (qui a Milano) come oggi!!! Io poi adoro il cibo colorato, da piccola ho cucinato a mio padre un petto di pollo al latte con due gocce di colorante blu…bellissimo, molto dadaista ;P

  • Anonymous

    Un dubbio mi assale: belle son belle, ma sono anche buone? Zafferano, matcha…mumble mumble…*Barcellonese*