- il cavoletto di bruxelles - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Bagnacauda?! E dove?

Posted By Sigrid On 09 luglio 2007 @ 8:11 In tradizioni d'italia, verdure | 25 Comments

Piccolo esercizio di scopiazzamento improvisato. Un po’ di tempo fa, pranzando a Eataly [1] da Guido per Eataly appunto, ci avevo assaggiato la mia prima bagnacauda in assoluto (beh, si, non è che a roma te le tirino in testa, le bagnacaude…), solo che… era presentata a strati multicolor in un bicchiere (martini, mica come questa cosa rozza e arlechinesca che ho fatto io). Ed era anche francamente buona. Ovviamente, l’ho voluto provare pure io, ‘inventandomi’ peraltro una ricetta che non avevo. (ed è venuta com’è venuto, buona sì ma non uguale, ovvio, anzi meglio, è un’altro buon motivo per tornare a fare la spesa a torino :-))

Ah, già che ci penso, questa è la versione originale della cosa, bella eh? :-)

Bagna cauda nel bicchiere

peperone rosso 1
carote 5
zucchine 3
finocchio 1
patate (medie) 3
barbabietole precotte 2

aglio una testa
acciughe 100g
olio d’oliva 1 bicchiere
latte

Grigliare il peperone, eliminare pelle e semi, frullarlo e mettere da parte. Lessare il finocchio tagliato a pezzi insieme a una patata, scolare e frullare. Lessare le carote tagliate a pezzi con una patata, scolare e frullare. Lessare le zucchine con un patata, scolare e frullare. Tagliare le barbabietole a pezzettini, agiungere un goccio di latte e frullare. In ogni caso, salare pochisismo l’acqua di cotture delle verdure e usare il mixer à immersione. (l’omnipresenza delle patate si spiega dal fatto che le creme devono essere un po’ dense – ma non troppo, e così, imnvece di usare della gelatina ci ho messo le patate… :-) Infine preparare la bagna cauda prima scaldando l’aglio pulito in 1dl di latte per 15 minuti, senza far bollire. Scolare gli spicchi e schiacciarli. Poi scaldare l’olio, aggiungere aglio e acciughe e mescolare bene finché tutto si sia sciolto e che la salsa risulti densa.
Versare le creme a strati nel bicchiere, completare con un cucchiaio di salsa e un po’ di erbetta del finocchio.


Article printed from il cavoletto di bruxelles: http://www.cavolettodibruxelles.it

URL to article: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/07/bagnacauda-e-dove

URLs in this post:

[1] Eataly: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/05/italy-io-me-te-magno