- - http://www.cavolettodibruxelles.it -

A damn good acid trip

Posted By Sigrid On 04/09/2007 @ 09:29 In crumble,frutta | 49 Comments

Che c’è? Una pur vaghissima arietta di déjà vu [1] in questa foto? (vabbe delle volte uno un po’ s’annoia e allora per passare il tempo, cerca di divertirsi come può :-P) Comunque, alla domanda ‘cosa fa cavoletto quando non pasticcia con la macchina fotografica e non ha nemmeno nulla in forno per cui sbirciare nervosamente dalla porticina ogni due minuti trenta secondi?’, risposta: va in giro per i banchi del mercato a vedere se non c’è per caso un qualche cosa che le stimola la curiosità… Stavolta sono state le prugne rosse.

In margine di tutto questo forse andrebbe aggiunta una piccola nota biografica: è che mi accorgo, ogni tanto e sempre con sorpresa, che veramente con l’età i gusti cambiano. Così, a quasi trent’anni (non ci devo pensare non ci devo pensare…), comincio ad accorgermi che, stranamente, mi piace… l’acido. (Una punta acida ovviamente, mica mi son messa a bere secchiate d’aceto, giusto per chiarezza :-). Segni inconfondibili: questi spaghetti [2], poi il fatto che la blanquette de veau e l’agnello brodettato non mi fanno più venire il voltastomaco, anzi, il consumo sempre crescente di succo di limone, e in un certo senso anche il mio drink preferito di quest’estate (il gin frizz dal bar hemingway locale – sic). Chiusa parentesi. E quindi… questo crumble non è dolce (cioè si, cioè no, cioè un po’ si), è sopratutto acido. Ed è assolutamente delizioso :-) E poi, come faceva giustamente notare il marito: Non ci credo, Sigrid ha finalmente sforato un dolce a meno di 800 calorie al boccone! … Ah, gia?!

Crumble di prugne speziate (ricetta di Camille Le Foll)

prugne rosse 1kg
prugne secche 250g
arancia 1
chiodi di garofano 2
cannella in polvere mezzo cucchiaio
zenzero in polvere mezzo cucchiaio

per l’impasto da crumble:
farina 150g
burro 125g
mandorle spellate 100g
zucchero di canna 100g
sale 1 presa

Snocciolare le prugne rosse e le prugne secche, tagliarli in 4 spicchi. Lavare l’arancia, tagliare una striscia di buccia (2cm di largo, 10 cm di lungo, circa :-) e spremerla. Versare la frutta in un pentolino. Aggiungere le spezie, la buccia e il succo dell’arancia. Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua e lasciar cuocere a fuoco medio-basso per una decina di minuti.
Nel mentre preparare il crumble: passare le mandorle al mixer in modo che vengano macinate ma non troppo sottilmente (non deve risultare proprio una farina), mescolando tutti gli ingredienti insieme al burro morbido con la punta delle dita, sbriciolandoli. Infine, eliminare la buccia d’arancia dalla frutta e versarla in tegliette individuali. Completare con il crumble e far cuocere a 180° per una ventina di minuti. Servire tiepido o a temperatura ambiente.

Condividi :0 [3]00 [4]1 [5]
0 [6]

Article printed from : http://www.cavolettodibruxelles.it

URL to article: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/a-damn-good-acid-trip

URLs in this post:

[1] déjà vu: http://www.bibliothecaculinaria.it/sito/frontend/pag/cat_scheda.php?rs_id=656&PHPSESSID=00f151b7b67018cee91494ed5463fd87

[2] questi spaghetti: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/07/spaghetti-versione-estate-2007

[3] 0: http://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/a-damn-good-acid-trip

[4] 0: https://plus.google.com/share?url=http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/a-damn-good-acid-trip

[5] : mailto:?Subject=A damn good acid trip&Body=%20http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/a-damn-good-acid-trip

[6] 0 : #