- - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Di come reconciliarsi con la pentola a pressione mediante una zuppa di ceci

Posted By Sigrid On 18/09/2007 @ 09:00 In zuppa | 94 Comments

Io una pentola a pressione non l’ho mai avuta. Non che ne ignorassi l’esistenza. Nono. Era una scelta. Una questione di traumi infantili: a casa mia si mangiava la zuppa tutti i santi giorni dell’anno e io, allora, la zuppa non la potevo proprio sopportare. Così ho passato lunghi anni a indugiare, quotidianamente, col cucchiaio in mano, giocando con pezzi di porro annegati nel brodo, vermicelli mollicci, fili di sedano, polpette di carne e quant’altro di liquido che ritenevo assolutamente abominevole. E nonostante ciò, ogni weekend, come tornava dal mercato o come cascavano in cucina montagne di verdure imbrattate di terra arrivate dall’orto, mia madre si ostinava a mettere su una zuppa di quelle da regimento militare, e per fare ciò usava appunto la sua pentola a pressione, che doveva probabilmente far parte del suo corredo matrimoniale (non lo so, non l’ho mai chiesto), capacità approssimativa 20 litri per un 10 chili di inox, di quegli affaroni antideluviani, più vicino a un carro armato che a un qualche cosa che potesse avere a che vedere con l’amorevole preparazione di una minestra fresca e vitaminica per i propri cari.


E quindi sono stati anni in cui l’odiata zuppa veniva annunciata, già dal mattino del sabato, da un non tanto simpatico e interminabile sibillo che disturbava le mie letture. A questo c’è da aggiungere la cura maniacale che entrambi i miei genitori mettevano a pulire e cambiare i pezzi della detta pentola (quello da dove esce il vapore, e che rotava sempre più forte su se stesso man mano che la roba cuoceva, e la guarnizione), circondando le proprie azioni con tanto di ‘perché non si sa mai, può anche esplodere la pentola a pressione se non è in perfetto stato’… Può anche esplodere?? E così finì per disinteressarmi definitivamente (è un eufemismo) dalla cosa, al punto che sono riuscita ad arrivare alla venerabile età di trent’anni senza mai aver toccato, neanche col mignolo, quel oggetto ignoto e vagamente antipatico che da noi si chiama cocotte minute.

Ora, crescendo, non è che non mi fossi accorta che le fondamenta di queste paure fossero poco verosimili, ma intanto era andato così. E se volevo fare la zuppa di ceci mi toccava rimestolarle col cucchiaio di legno per tre ore. Una bella seccatura (capire: io i ceci secchi non li usavo praticamente mai). Questo lo stato di cose com’era al giorno in cui mi viene proposta di provare la pentola a pressione Domina [1] della Lagostina. E, digeriti ormai i traumi dell’infanzia, incorrigibilmente curiosa nonché eternamente fiduciosa nei progressi della scienza e della technica, la seconda cosa che mi è venuta da pensare (la prima essendo Ma non ci penso nemmeno!!) è stata: Sai che c’è?… E così mi è arrivata, fiammante nuova, peso piuma, piccola e manneggevole, da chiudere anche con una mano sola, anzi con la pressione di un dito. Insomma, una meraviglia in confronta con il mostro che fu l’incubo della mia infanzia, questa, rassicurante, discreta e talmente facile da usare che devo pure confessare che un po’ vien da chiedersi come fosse mai possibile non averci pensato prima. Quindi: sotto il motto a meeeee le passatine di ceci con i gamberi, l’ho provata la famosa pentola e per primissima cosa – era dovuto visto che le snobbavo praticamente da sempre – mi sono riappropriata i ceci secchi. Mezz’ora di cottura. Senza cucchiaio di legno. Risultato: una cremina di ceci con limone e profumi arabizzanti, un a priori evacuato e una marea di tempo avanzato per fare dell’altro… Ah, quando si dice il progresso :-)

A proposito, se siete fanatici utilizzatori della pentola a pressione, che conoscete tutti i trucchi per usarla (dalla cottura della pasta a quella al vapore e va dicendo di meraviglie di cui qualcunna cercherò di testare…), insomma se avete da dividere delle ricette belle, buone, efficace e ingeniose, vedete sul sito Lagostina [2] dove si sta svolgendo un concorso che premierà appunto le migliori ricette per pentola a pressione. Premi, scadenze e regole del gioco, di là…

Zuppa di ceci con cumino e limone

ceci secchi 350g
cipolle 2
sedano 2 gambi
carota 1
limone 1, il succo
aglio 2 spicchi
cumino macinato 1 cucchiaio
peperoncino secco 1
sale 1 cucchiaino
pepe nero macinato
sesamo per decorare
brodo vegetale circa 1,5 litri

Mettere i ceci a bagno la sera prima. Versare i ceci nella pentola a pressione, coprire con 3 dita di acqua, chiudere la pentola a pressione, aspettare il fischio e contare 30 minuti. Spegnere, aspettare che il fischio finisca del tutto, scoperchiare e scolare i ceci. Tritare gli odori, e farli rinvenire, nella pentola che nel mentre avrete sciacquata, insieme a 4 cucchiai di olio d’oliva, finché sisultino leggermente dorati. Aggiungere l’aglio, il peperoncino sbriciolato, il cumino e una presa di pepe, e infine i ceci. Far andare per un minuto, poi coprire con il brodo, incoperchiare di nuovo la pentola a presisone e, dal fischio, contare 10 minuti di cottura. Passato questo tempo, spegnere tutto, frullare la zuppa, aggiungere tre cucchiai di succo di limone, mescolare, e servirla con un po’ di sesamo e cumino. Perfetta con degli spicchietti di pitta [3].

Condividi :0 [4]00 [5]219 [6]
0 [7]

Article printed from : http://www.cavolettodibruxelles.it

URL to article: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/di-come-reconciliarsi-con-la-pentola-a-pressione-mediante-una-zuppa-di-ceci

URLs in this post:

[1] Domina: http://club.lagostina.it/mondopressione/domina.html

[2] Lagostina: http://club.lagostina.it/mondopressione/concorso.aspx

[3] pitta: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/quasi-quasi-mi-faccio-un-kebab

[4] 0: http://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/di-come-reconciliarsi-con-la-pentola-a-pressione-mediante-una-zuppa-di-ceci

[5] 0: https://plus.google.com/share?url=http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/di-come-reconciliarsi-con-la-pentola-a-pressione-mediante-una-zuppa-di-ceci

[6] : mailto:?Subject=Di come reconciliarsi con la pentola a pressione mediante una zuppa di ceci&Body=%20http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/09/di-come-reconciliarsi-con-la-pentola-a-pressione-mediante-una-zuppa-di-ceci

[7] 0 : #