- - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Dalle stelline alle stelle [zimtsterne]

Posted By Sigrid On 11/12/2007 @ 11:40 In biscotti,mondo,winter food | 57 Comments

Che vi devvo ddi’, saranno gli antibiotici? Due giorni fa stavo sghignazzando mentre rimestolavo il mio minestrone [1] con pasta a stelline, ieri invece, tanto per passare il tempo fra un tè e un altro, ho fatto le stelline di natale, quelle tedesche che profumano di cannella (si chiamano zimtsterne, letteralmente ‘stelle alla cannella’), che mi facevano l’occiolino da un bel po’. E pensare che io non sono di quelli che facilmente si commuovono per biscottini con forme e colori natalizi, magari anche piene di glassa. Però questi qua mi piacciono, sono bellini e anche decisamente buoni (anche se forse un pochino troppo dolci, si risolve mangiandone pochi :-)


Ricetta fregata da Camille [2]! ;-)
ps: e pensate al Menu for Hope [3] please!!!! :-D

Zimtsterne

per una cinquantina di stelline
mandorle in polvere 400g
zucchero 300g
albumi 3
limone 1
cannella macinata 2 cucchiaini
quattro spezie (cannella, garofano, zenzero e noce moscata macinati) 1 cucchiaino

per la glassa:
zucchero a velo 125g
albume 1

Mescolare le mandorle, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e le spezie. Montare a neve gli albumi e aggiungerli poco a poco al composto secco. IMPORTANTE: non ci vanno tutti gli albumi, ci vorranno circa 2 albumi e qualcosina in più, aggiungeteli gradualmente, mescolando, e giusto abbastanza per ottenere un composto compatto!
Spolverare il piano di lavoro con un po’ di farina o zucchero a velo, deporci l’impasto e, cola matarello, stenderlo a 1 cm di spessore. Con un tagliabiscotto ritaliarci le stelline e disporle su una teglia da forno rivestita con carta da forno. Passare al forno a 150° per 10-15 minuti: non diventono dorati, e si solidificheranno raffreddando. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia.
Preparare la glassa: montare a neve l’albume e aggiungerlo poco a poco allo zucchero a velo fino a ottenere una glassa piuttosto consistente, appena liquida. Con un coltellino, spalmare un po’ di glassa su ogni stellina e lasciar asciugare (la glassa si rapprenderà rimanendo brillante). Le zimststerne si conservano anche a lunga in scatola ermetica.

Condividi :0 [4]00 [5]2 [6]
0 [7]

Article printed from : http://www.cavolettodibruxelles.it

URL to article: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/12/dalle-stelline-alle-stelle-zimtsterne

URLs in this post:

[1] minestrone: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/12/il-minestrone-del-cavolo-bronchitico

[2] Camille: http://cakesinthecity.blogspot.com/2006/11/petites-toiles-de-nol-la-cannelle.html

[3] Menu for Hope: http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/12/menu-for-hope

[4] 0: http://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/12/dalle-stelline-alle-stelle-zimtsterne

[5] 0: https://plus.google.com/share?url=http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/12/dalle-stelline-alle-stelle-zimtsterne

[6] : mailto:?Subject=Dalle stelline alle stelle [zimtsterne]&Body=%20http://www.cavolettodibruxelles.it/2007/12/dalle-stelline-alle-stelle-zimtsterne

[7] 0 : #