- - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Dei ravanelli non si butta via nulla…

Posted By Sigrid On 02/04/2008 @ 10:41 In conserve,francia,verdure,zuppa | 44 Comments

Ieri al mercato ho trovato dei mazzetti di ravanelli interi! Si lo so’ che sembro scema ma ormai mi ero abituata a vederli nelle bustine di plastica al supermercato, e mi ero quasi scordata che i ravanelli, al naturale, vengono con del fogliame verde. Fogliame che, se non lo dai ai tuo coniglietto (io da piccola avevo in casa una tremendissima coniglietta albino – Snowy si chiamava – che andava pazza per il verde dei ravanelli… :-), puoi anche farci la zuppa (o per lo meno così fanno i francesi). E confesso che ieri, nel momento di comprare i ravanelli, più che i ravanelli stessi stavo proprio adocchiando le foglie pensando che ci avrei fatto appunto la zuppa…

Ma poi ecco qualcosa lo dovevo fare anche con ciò che mi rimaneva, e ho ripensato a una ricetta letta su Elle à table, per dei ravanelli sott’aceto. E quindi ho fatto pure quelle :-) E mentre la zuppa è di quelle morbide e primaverili, i ravanelli sott’aceto fanno molto pensare a quel daikon che i giaponesi preparano credo in un modo molto simile, in modo che risulti insieme croccante, poi acido, piccantino e con una punta anche dolce. Insomma ancora non ho ben capito come e quando servire questi ravanelli però così su due piedi li vedrei bene sul lato di un piattino di maki o accompagnando, a fettine, qualche altra preparazione nipponica al riso…

Soupe de fanes de radis

ravanelli, il fogliame 2 mazzetti
cipolla, piccola 1
patate, piccole 2
acqua, sale & pepe

Lavare accuratamente le foglie dei ravanelli. Tritare la cipolla e sbucciare le patate poi tagliarle a pezzetti. Sistemare il tutto in un pentolino, coprire con dell’acqua (o un brodo vegetale leggero), salare e far cuocere per circa 20 minuti. Passato questo tempo, passare la zuppa al mixer, e servirla con qualche ravanello affettato e, se piace, un cucchiaino di mascarpone o un goccio di panna fresca.

Ravanelli sotto aceto

ravaneli 1 mazzetto
aceto di vino bianco 20cl
zucchero 50g
alloro 2 fogli
pepe nero 6 grani
garofano 1 chiodo
sale mezzo cucchiaino

Lavare e asciugare i ravanelli, se sono molto grossi tagliarli a metà. Sistemare i ravanelli dentro un barattolo, aggiungere l’alloro, il pepe e il chiodo di garofano. Portare a ebolizione, in un pentolino, l’aceto con lo zucchero e il sale (sciolto prima in due cucchiai di acqua), lasciar bollire per 1-2 minuti e versare tutto quanto sui ravanelli. Chiudere e lasciar riposare per 12 ore, conservare al frigorifero.

Condividi :0 [1]00 [2]2 [3]
0 [4]

Article printed from : http://www.cavolettodibruxelles.it

URL to article: http://www.cavolettodibruxelles.it/2008/04/dei-ravanelli-non-si-butta-via-nulla

URLs in this post:

[1] 0: http://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.cavolettodibruxelles.it/2008/04/dei-ravanelli-non-si-butta-via-nulla

[2] 0: https://plus.google.com/share?url=http://www.cavolettodibruxelles.it/2008/04/dei-ravanelli-non-si-butta-via-nulla

[3] : mailto:?Subject=Dei ravanelli non si butta via nulla…&Body=%20http://www.cavolettodibruxelles.it/2008/04/dei-ravanelli-non-si-butta-via-nulla

[4] 0 : #