Spuntature marinate

ribbs_ssl.jpg

Hum, come dire, guardo la foto e mi viene da chiedere se veramente io ho cucinato sta cosa?! Nel senso che [its soooo not me!] è talmente non da me, di cucinare carne e per di più maiale (che già la carne di per sé, boh – i salumi passa ancora – ma poi la carne cruda di maiale, phouaaaah! :-) che non posso fare a meno di rimanere perplessa… :-) Però ecco, l’altro giorno faccendo la spesa (anzi, per l’esatezza stavo cercando del macinato di vitello per la bestiolina nera, così, giusto per variare un po’ dalle scatolette equilibrate :-), mi sono imbattuta in questi. E come spesso capita – sarà stata l’ora mattuttina, la mancata somministrazione di una buona dosi di caffeina, non so – mi sono messa a fare associazioni mentali davanti al banco, ripensando a quella volta che mi servissero delle spuntature grigliate al barbecue (ma come si scrive?!) – buone! – e poi ai spare ribs e tutti quei discorsi di carni e relativi ossicini marinati poi grigliati. E quindi senza pensare oltre ho imbarcato le spuntature a fin di piccola prova scientifica. Cqfd :-)

Spuntature grigliate (vagamente asiatiche)

spuntature di maiale 400g
cipollotto fresco, spezzettato 1
salsa di soia 2 cucchiai
miele 1 cucchiaio
olio d’oliva 1 cucchiaio
olio di sesamo 1 cucchiaio
zenzero fresco grattugiato 1 cucchiaino
pepe di sichuan, schiacciato mezzo cucchiaino
lime, il succo mezzo
lemongrass essicato (facoltativo) una punta
insalatina da taglio per servire

Sistemare le spuntature in una ciotole capiente, aggiungere tutti gli ingredienti del condimento e mescolare bene. Chiudere con della pelicola e lasciar riposare al frigorifero per una notte (quando passate davanti al frigo e che ci pensate, date una rimescolata di tanto in tanto). Scaldare la griglia (quella con la carbonella oppure la piastra di ghisa), socciolare le spuntature dalla marinata e farle cuocere per 4-5 minuti su ogni lato finché abbiano fatto una crosticina croccante (leggermente brucciacchiata, suvvia :-). Servire subito con dell’insalata.

Stampa la ricetta
Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Email to someonePrint this page
0
  • nicolas

    per le spuntature bbq agrodolci bounissime:

    ketchup
    salsa di soya
    miele
    cipolla secca a fiocchi
    aglio in polvere
    pepe
    cumino (polvere, poco poco)
    paprika rossa
    cucchiaio di aceto di vino

    mischiare tutto, aggiungere le spuntature (sbollentarle prima per una cottura + rapida sulla griglia) far marinare in frigo qualche ora (non troppo senno la marinata diventa troppo liquida), buttare sulla griglia girandole spesso finchè il miele e il ketchup caramellano per bene, attenzione perchè possono bruciare facilmente, fuoco non troppo vivo.

  • http://www.bubbocine.wordpress.com ceci

    Ciao Sigrid! volevo solo dirti che ho scelto le spuntature come ricettina per fare una cena per il mio secondo anniversario col mio ragazzo, e sono venute benissimo!
    ho scelto questa ricetta perché è semplice e anche perché ero sicura che gli piacesse!
    come dolce ho fatto la mousse al cioccolato bianco che ho scaricato dal pdf “cavoletto al cioccolato”, beh….una roba dell’altro mondo, divina!
    a parte che mi sono divertita tantissimo a cucinare, ma ci tenevo a ringraziarti, per le idee che ci dai ogni giorno, e per avermi fatto fare una gran bella figura!
    ciao
    ceci :)

  • http://www.gustoshop.eu/gustoshop/ns.asp Marilì

    @Elisa : hei non mi riferivo mica a te e alle disquisizioni sui vari termini usati nelle varie parti di Italia per indicare la stessa cosa, che sono anche divertenti. La mia battuta era solo riferita a chi sottolinea sempre qualche errore di Sigrid, di come ha scritto una cosa e di come dovrebbe scriverla…vedi che c’erano dei post a proposito…tutto qua, ma poi Sigrid non ha bisogno di lance spezzate a suo favore…lo so ! ;-)
    Goodnight !

  • http://www.annaelle.it annaelle

    Sigrid carissima,
    non ti preoccupare per la risposta mi fa felice che tu abbia ricevuto la mail!
    @ elisa e barbaraT da milanese da generazioni e generazioni (anche se della provincia quindi ancora peggio) confermo che
    – il cornetto è il gelato (la verdura sono i cornetti);
    – la coppa è un salume;
    – a casa mia quella succulenta parte del maiale l’abbiamo sempre chiamata costine (quelle che si mettono nella casola)
    e rilancio con:
    – per me la bologna è quella che in tutta italia chiamano mortadella mentre la mortadella è, sempre nella mia testa, quella di fegato…
    … un po’incasinata ma me li hanno insegnati così.

  • http://www.risonero.it risonero

    buongiorno Sigrid,
    ieri ho fatto i tuoi ravioli di ricotta con pesto agli zucchini…sono davvero buonissimi!!!grazie…e alla prossima ricetta :-)))))
    saluti a tutti.

  • http://www.spicysaltysweet.com Leah

    Man, I wish I spoke Italian! Beautiful picture; it just jumps off the page. Grazie!

  • Salines

    Bentrovati a Sigrid e a tutti voi che mi state leggendo. Frequento questo blog dal cavoletto by night, per cui sono rimasta appesa al dilemma: sono io che ho perso qualche passaggio o non sono state pubblicate le foto? Grazie dell’attenzione.
    A proposito della borragine….io vivo in città, però è facile riconoscere questa piantina dai bellissimi fiorellini bleu in questo periodo, durante una passeggiata fuori porta.
    Domenica l’ho raccolta per preparare una delicatissima parmigiana di borragine, assaggiata in un locale tipico della zona.
    Complimenti a Sigrid e a tutti i blog- partecipanti per queste pagine di diario gustose e frizzanti.
    Salines

  • http://lecuriositagolose.it Elisa

    @Giu, non e` questione di essere professoresse, tutto e` partito dai diversi modi di chiamare lo stesso cibo in Italia. E cmq, tranquillo, certo non mi metto a fare l’analisi logica dei tuoi commenti, spesso divertenti (come il tuo choougle), ma a volte troppo lunghi per poter leggere tutto :P
    E ora mi preoccupo: non sei mai stato cosi’ sintetico…boooohhhh :)

    @Donatella, prendo nota dell’assolutamente no, potrebbe rivelarsi utile quanto prima con una persona un po’ troppo insistente :)

  • http://www.manzotin.blogspot.com stefano

    @ Sigrid : non avevo mai riflettuto sul fatto che non cucini quasi mai (e quindi non mangi) carne…mi devo preoccupare??? :))

  • Giu

    Poffarbacco! Con tutte queste professoresse d’italiano, mi passa la voglia di scrivere anche solo un commentino :DDDDDDDDDDDD Meno male che non mi hanno mai trattato male (fino ad oggi).

    @Elisa
    Assolutamente boh! Secondo me :)))

  • barbaraT

    @elisa… ah ah è vero… il cornetto, ringrazia che non ti abbiano dato un fagiolino! io ormai sono totalmente “romanizzata”, avendo trascorso 29 dei miei 36 anni in questa città, ma il mio babbo (che invece a roma ne ha passati “solo” 29 dei suoi 72..) ha conservato praticamente inalterato il suo accento .. anzi, a volte prova ad usare qualche espressione colorita tipicamente romana con il suo accento da sciur de milan che risulta ancora più ridicolo! comunque qualche reminiscenza me la porto dietro anche io, tipo pucciare il pane nella bagna (che sarebbe il sughetto), l’articolo prima dei nomi propri (l’elisa, il luca) e… il mitico cicinin ancora imperversa (soprattutto quel cicinin di latte nel caffé del quasi-marito la mattina, fonte di quotidiane prese per i fondelli!)

  • valentina_con panna

    BENE!
    è che io la carne proprio non la so cucinare, non mi viene proprio la fantasia…quindi questa la prendo al volo!
    Sul macinato alla bestiolina…non ho obiezioni. In fondo non credo costi molto più di certe scatolette, e almeno è sano. La mia gatta è drogata di croccantini (chissà che cavolo ci mettono dentro) e rifiuta praticamente qualsiasi nostro avanzo o pezzetto di qualsiasi carne.
    Gli sprechi sono un oltraggio a tutti i poveri del mondo: oltre che tenerlo ben presente in mente tutti noi, bisognerebbe ricordarlo anche a chi butta il cibo magari solo perchè è scaduto da 1 giorno!

  • Donatella

    @Elisa: hai ragione, anche se… Si dice che una donna che dice di no vuol dire si’, ma se dice “assolutamente no” forse l’uomo capisce che è proprio no non credi? :-) Per di più, mentre in questo caso si tratta di enfatizzazione – non necessaria te lo concedo – di un concetto, la negazione davanti al superlativo viene usata come eufemismo per dire tutt’altra cosa: “non è bellissimo” grammaticalmente dovrebbe voler dire che è bello, anche se non di più, mentre viene usato per dire in realtà che fa schifo (questo si nota soprattutto nei commenti sportivi).

  • http://lecuriositagolose.it Elisa

    Marilì, ma hai letto bene?!? Mica si correggeva Sigrid che, fra l’altro, usa anche termini dotti che nemmeno certi italiani e, soprattutto, ha una spiccata curiosita’ :)

    Donatella, e assolutamente si` e assolutamente no? Se ci sono due parole perentorie, in ogni lingua credo, queste sono proprio si` e no :)))

    Sigrid, ti faccio un esempio:
    joking on
    le tue spuntature non sono ottime/non sono pessime
    joking off
    Non ha senso usare la forma negativa, esiste gia’ il termine appropriato che veicola il giusto significato.

    barbaraT, eh… la coppa e la lonza :)
    ho imparato subito, anche se non sono una grande fan di questi salumi :)
    Un aneddoto: arrivo a Milano in estate, entro in un bar e chiedo un cornetto; la barista torna con un cornetto Algida, io invece volevo la briochesss :)))
    Cmq, a parte gli scherzi, il cuore e` diviso tra Roma e Milano (e Londra e Parigi e Vienna e tanti altri luoghi…:)): sono legata a Roma, ma a Milano vivo benissimo, forse meglio, visto che e` molto piu’ piccola e mi consente di fare, incontrare, vivere al di fuori del lavoro.
    Adoro il dialetto parlato dalle persone anziane e il cicinin mi fa impazzire ;)

  • http://acidesulfurique.wordpress.com/ Alice

    Ma sii, sono ESTIVE!

  • http://qualcosadirosso.blogspot.com/ salsadisapa

    le chiamerei moolto asiatiche eheheh :)) da provare!

  • Eleonora

    Quella tua preparazione di maiale la faccio stasera con la gallina faraona al forno, si puo’ ? Vedremo… :-)

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    donatella: ma perche, la negazione davanti al superlativo non ssi ppuò?? :-) ps: ma certo che non passo davanti al frigo di notte, ma in serata si, e il giorno dopo pure :-P

    @pamine: scusa tanto ma non la trovi un pochino qualunquista questa reazione? Intanto il mio cane non porta capottini, non va dalla parucchiera per cani e non mangia 2 chili di macinato di vitella sceltissima al giorno, insomma non mi sembra di essere una pazza scatenata che pensa che il suo animale valga quanto o più di un essere umano. Olive quindi mangia croccantini e li dentro ci va o un po’ di carne o un paio di cucchiai di scatoletta vet’ ecc – ora che io non prenda il mio cane per una pattumiera non credo sia un crimine, e sopratutto anche se mangiasse gli avanzi di tavola questo non risolverebbe in nessun modo i problemi umanitari all’altro capo del mondo.

    @luigi: ecco quindi spiegato perché io mi sono appena fatto il quarto raffreddore dall’inizio dell’inverno :-(

    @eleonora: microondata o sbollentata (mo non esageriamo :-)))

    @anaelle: si scusami avevo letto!! Devo ancora rispondere che tanto per cambiare sono in ritardissimo con la posta!! :-)

  • barbaraT

    @elisa
    buffo, io una ex milanese a roma e tu una romana a milano… concordo su tutto.. ma come hai fatto con la coppa/lonza?
    @marilì …uhm… filetto marinato servito su “gorgonzola sciolto accompagnando con dei carciofi fritti in padella con limone e prezzemolo”… mi viene voglia di un “canarino” solo al pensiero… non sarà un po’ troppo pesantuccio?
    (p.s. per chi non sapesse cos’è il canarino, prima che mi si accusi di cannibalismo ornitologico… trattasi del classico rimedio della nonna, una specie di limonata calda con una foglia d’alloro)

  • http://www.gustoshop.eu/gustoshop/ns.asp Marilì

    Che scema, sembra che non linka ma poi… abracadabra…
    che dilettante !

  • http://www.gustoshop.eu/gustoshop/ns.asp Marilì

    ah, Sigrid, dimenticavo, io con una simile marinata ci faccio il filetto di maiale che poi passo al barbecue e servo su del gorgonzola sciolto accompagnando con dei carciofi fritti in padella con limone e prezzemolo.
    La ricetta la trovi nella sezione “ricette di GustoShop” nel nostro sito, appunto :

    http://www.gustoshop.eu/gustoshop/ns.asp

    Ho provato a linkare ma non ci riesco, come si fa ???
    Baci baci

  • http://saleepepequantobasta.blogspot.com CoCò

    Sigrid oggi mi hai spiazzata con questa ricetta, comunque “ripensando a quella volta che mi servissero delle spuntature grigliate al barbecue (ma come si scrive?!) – buone!” MI SERVIRONO è corretto ma non preoccuparti sei tanto simpatica così…

  • http://www.gustoshop.eu/gustoshop/ns.asp Marilì

    Ma insomma, stiamo ancora lì a sottolineare qualche rarissima [e simpaticissima – n.d.r.] imprecisione linguistica a Sigrid… Ma sapessimo noi una lingua straniera come lei sa l’Italiano ! Saranno 10 in tutta Italia ! Per non parlare poi di chi non sa neanche l’Italiano e men meno che il latino… e poi …non è così importante… Ci sono cose davvero importanti… come… le elezioni, per esempio !
    Argh !!!! Help!!!! Mayday!!!!
    Quasi quasi mi trasferisco a Bruxelles !

  • Donatella

    @Elisa: e della negazione davanti al superlativo ne vogliamo parlare? :-)

  • Marilì

    Ma insomma, stiamo ancora lì a sottolineare qualche rarissima [e simpaticissima – n.d.r.] imprecisione linguistica a Sigrid… Ma sapessimo noi una lingua straniera come lei sa l’Italiano ! Saranno 10 in tutta Italia ! Per non parlare poi di chi non sa neanche l’Italiano e men meno che il latino… e poi …non è così importante… Ci sono cose davvero importanti… come le elezioni, per esempio ! Argh !!!!

  • http://lecuriositagolose.it Elisa

    @Carla: mi dispiace contraddirti, ma “spuntatura” e` proprio italiano:
    http://www.demauroparavia.it/113774
    mentre non lo e` “puntina”:
    http://www.demauroparavia.it/88999

    @silvia magnolia e @barbaraT: come ho detto, so che a Roma si chiamano spuntature (sono romana :)), ma e` anche italiano. Conosco pure le altre forme dialettali e la parola inglese, ma nessuna e` cosi’ buffa come “puntina”. Stessa cosa p.es. per l’insalata lattuga, laddove in italiano sia insalata che lattuga sono nomi generici per indicare vari tipi.
    A me piacciono molto le lingue e i dialetti, e’ una paranoia dai miei studi universitari quella di addentrarmi nella filologia. Da quando mi sono trasferita a Milano e` stato logico per me notare le differenze e se apprezzo molte forme dialettali, mi disturbano invece molte “espressioni” che pure certi giornalisti usano, tanto che la loro estrazione “nordica” si riconosce alla sola lettura (tipo il “piuttosto che”, “la una”, “settimana prossima/scorsa” senza articolo).
    In quanto a Sigrid, come straniera, conosce l’italiano meglio di tanti italiani :)

  • http://www.ildiavoloincucina.blogspot.com luigi

    Ciao Sigrid and everybody, mi sono appena ripreso da una terribile influenza ricuramentepresa a bordo di uno dei 4 aerei presi nell’arco di tre giorni. A quanto pare
    gli aerei pullulano di virus e microbi messi in circolo dall’impianto di aereazione quindi se avete in progetto un viaggio in aereo prendete una sana dose di echinechea prima di partire just in case…
    I love spare ribs, a me piacciono tanto lasciate intere tipo i flinston :-) Ma a sto cane gli fai mai assaggiare i tuoi piatti altrimenti e na tortura…
    Scusa se mi permetto, c’e’ un piccolo errore grammaticale “che mi servissero delle spuntature” = “che mi servirono delle spuntature”.
    Have nice day :-))

  • http://cucinailoveyou.blogspot.com Sere

    Questo si che è un piatto super, ho una voglia esagerata di tirar fuori la carbonella ma la pioggia non lascia spazio alla primavera!!! Non mancherò di annotarmi questa meraviglia!!!
    Buona giornata!

  • Eleonora

    Aaahh la bestiolina nera sarebbe il cane di sigrid ! Hiii che bello, il cane che mangia la carne di vitello ! Pero’ a questo punto devo fare una domanda : la carne va cucinata, o no’ ? lol

  • http://www.nirvanabenessere.it Nirvana

    @PaMine..
    Non te la devi prendere,,purtroppo la vita è così.
    Abbiamo tutti un destino..che,se vuoi,puoi cambiare.
    Ma se un cane è stato fortunato,sono felice per lui..
    Se stai a guardare tutte le ingiustizie nel mondo,non avrai mai sorriso..
    Nel mio piccolo cerco di aiutare chi soffre,e gioisco per chi è felice..
    Un bacio ed un sorriso

  • http://www.imagerie.it PaMine

    Un cane che mangia macinato di vitello
    persone che ravanano nelle discariche per cercare di sopravvivere
    non ce la faccio, non ce la faccio, non ce la faccio
    scusate, non disturberò più

  • http://www.nirvanabenessere.it Nirvana

    @SIGRID
    Ciao bellissima persona.. stò ancora aspettando l’aperitivo nel nord italia eh? ;)
    Da noi a Reggio Emilia si chiamano “al punteini” oppure “al custeinì ed nimel”.. quasi francese no??
    Sono buonissime con una polentina poi..visto il tempo che fà!!!
    Un bacione

  • barbaraT

    @Carla
    infatti, il fatto (e il bello, aggiungo) è che in italia -e soprattutto in campo gastronomico- le cose hanno cento nomi diversi a seconda della regione in cui ti trovi.. per esempio, io e la mia famiglia siamo originari di milano e lì il salume che prende il nome di “coppa” qui a roma si chiama “lonza” mentre la “coppa” esiste ma è una specie di soppressata di maiale.. una gran confusione, specialmente i primi tempi… sarebbe interessante avere una specie di dizionario gastronomico dove i vari prodotti vengono elencati con tutti i vari nomi regionali, no?

  • http://www.fiordisale.it fiordisale

    Anche qua, come a Milano, e credo nel nord, le chiamano “puntine”, ogni tanto le faccio e sicuramente le proverò con questa sfiziosa marinatura.

    ehi Buongiorno a tutti!

  • http://lettoemangiato.blogspot.com/ carla

    @ barbaraT: esatto barbara, ogni regione da il suo nome, e non sapevo che a Roma le costine di maiale si chiamano “spuntature”, chiedo venia. Da noi (intendevo dalle mie parti Ancona e zone limitrofe) si chiamano costarelle di maiale e il nome spuntature (sempre qui…)viene dato invece a delle budella di vitello che si mangiano (cotte alla brace) nei panini d’estate.
    @ Elisa: non credo che in italiano si chiamano spuntature, io direi costine di maiale :D poi se sbaglio, errare umano est!
    Ciao Carla

  • Donatella

    Molto simili agli spare ribs dei ristoranti vietnamiti, in quelli pero’ non c’è l’olio ma l’aveto, e oltre al miele anche dello zucchero di canna per caramellare bene. Da un po’ di tempo sto rimuginando l’idea di provare a farli con la soia visto che non mangio carne… Ma una cosa Sigrid mi perplime (cela m’interpelle, quelque parts): davvero ti capita di notte di passare diverse volte davanti al frigo, nel qual caso giri e rimescoli? :-)

    @Barbara T: tracchie, o tracchiolelle, a Napoli.

  • barbaraT

    @elisa/silvia magnolia et al
    qui a roma si chiamano spuntature, aka puntine di maiale, costine, rostinciana (dalle parti della maremma), baby ribs (oltreoceano) e mi fermo qui, non me ne vengono in mente altri…
    @francesca
    io una ricetta di salsina agrodolce tipo quella che si usa negli usa (…) (dove le chiamano devil bbq ribs) ce l’avrei (ci sono arrivata aggiustando il tiro dopo vari tentativi, il risultato è piuttosto appiccicaticcio, ma io di amadeus conosco solo quello col nasone che fa i quiz in tv, quindi non so se è la stessa)
    la dose va bene per circa 30 spuntature che devono essere piuttosto carnose e non troppo grasse:
    fai appassire 1 cipolla e 3 spicchi d’aglio tritati in 2 cucchiai d’olio, senza farli abbrustolire, unisci 300 g di passata di pomodoro e un trito di 1 peperoncino, 1 cucchiaino di semi di cumino, 1 di semi di coriandolo, 1 di pepe nero (tutti pestati al mortaio), poi del timo fresco, 2 cucchiai di miele, 2 di aceto di vino, 1 di salsa worchester e 1 cucchiaino di tabasco, sale qb. Fai sobbollire e ridurre la salsa per 20 minuti circa. Poi con questa salsa ci fai marinare le costine (più tempo è meglio è) e le cuoci sul bbq spennellandole con la marinatura di tanto in tanto… mi sta venendo l’acquolina in bocca solo al pensiero!

  • fiammetta

    …buongiorno a tutti…oggi si mangia etnico eh?
    qui maiale, di là pollo … ;-))))

    saluti
    Roccoeisuoifornelli.worpress.com

  • http://www.annaelle.it annaelle

    Ciao sigrid, come al solito al foto è davvero spettacolare e la presentazione del piatto lo rende ancora più appetitoso, come se ne avesse bisogno!
    Sabato ti ho mandato una mail ma non so se sia andata persa nei meandri della posta elettronica. Comunque volevo semplicemente ringraziarti: sono finalmente riuscita a fare le gaufre e sono venute uno spettacolo! ok, non sono esattamente quelle che mangiavamo ad ogni ora a brussel, ma ci si avvicinano molto e il punto fondamentale, come dicevi anche tu, è proprio lo zucchero perlato(che sono riuscita a recuperare grazie a dei colleghi): fa assolutamente la differenza!

  • http://www.magnoliaweddingplanner.blogspot.com Silvia – Magnolia

    Buongiorno!
    a me il maiale piace molto quindi questa ricettina la trovo davvero goduriosa e poi anche abbastanza semplice..quindi alla mia portata :-P
    @Elisa – effettivamente io le ho sempre chiamate “spuntature” e mi sembra che sia corretto anche in italiano no?
    Bella ricetta . Brava come sempre
    Silvia

  • Francesca

    Buone le spare ribs di Amadeus!!!!!! a proposito, ma sapete mica come è fatto quell’ agrodolce che ci mettono sopra? e invece quella salsa buonissima che mettono nelle patate??? che acquolina………

  • http://alteforchette.blogspot.com Nadia

    Uhmmm, pensa e ripensa ma non mi viene nient’altro da dire che… fa vo lo se!
    Anche io quando faccio la carne alla griglia (specialmente costine and Co) le lascio marinare per una notte e l’aggiunta di un tocco di miele regala quella nota d’oriente davvero neiente male!
    PS: ho fatto i tuoi ravanelli sott’aceto ma mi sono venuti un tantino forti…colpa dell’aceto che ho usato? E posso ancora recuperarli o mi devo rassegnare (mi spiacerebbe buttarli, ma sono davvero forti!)…

  • http://lecuriositagolose.it Elisa

    Che bello che le chiami “spuntature” anche tu! Come si dice a Roma e come si dice in italiano!!!
    Pensa che qui a Milano le chiamano “puntine” e mi fa sempre tanto ridere perche’ penso alle puntine per fissare i fogli nelle bacheche :)))

    Molto appetitose :)

  • maddalena

    Ciao sigrid, che meraviglia anche questa foto…
    Ho dei ricordi bellissimi delle spare ribs belghe, tipo “amadeus” a gent… buone, appiccicose, speziate…yummy, yummy

  • http://lettoemangiato.blogspot.com/ carla

    Ciao Sigrid!
    Sei sicura che si chiamano spuntature? (o è una cosa voluta?)queste da noi sono le costarelle di maiale…

  • http://www.prettywoman.splinder.com 159centimetri

    Ciao Sigrid,
    proprio ieri sera, io che come te non cucino mai il maiale, sono passata di qui a cercare una ricettina. ma niente. così, il mio fidanzato ha cercato una ricetta su qualche altro ricettario e ha trovato degli involtini di lonza con pomodoro e mozzarella. ecco… io non ho mangiato… erano proprio tritissimi!
    mannaggia, avessi aspettato un giorno!
    ciao!
    159cm

  • DanielaS

    Che bell’aspetto!!!!
    Io che vengo dalla patria del Maiale non posso che apprezzare questa ricettina, da riproporre da qua fino alla fine dell’estate, sempre che arrivi……

  • http://micheblog.wordpress.com Michelangelo

    deliziose!
    Ideali poi in questo periodo, un piatto brioso, allegro…ma non troppo!

    Michelangelo