Books for Cooks | christmas 2008

Anche voi siete in ritardo coi regali di Natale? :-))) Ecco, regalate dei libri!…


Per la mamma / la suocera e chiunque abbia voglia di una spintarella per cambiare un po’ dai tre quattro dolci di sempre (anche perché poi a voi tocca mangiarle, la domenica :-)

Dessert, 200 ricette da tutto il mondo, Ting Morris, Rachel Lane e Carla Bardi, briolibri editore, 25 euro.
Intanto l’originale di questo libro è inglese e si vede, poiché ogni tanto appaiono pudding, syllabub e mincemeat, che forse qui non si sa manco bene cosa sono. Per il resto però, mi pare un buon libro di basi, nel senso che le ricette sono abbastanza dei basic, sempre utili. Diversi tipi di brownies, una piccola collezione di muffin e cupcakes variegati, una bella serie di torte e crostate di frutta, e poi ancora creme, gelati, dolci di frutta, fritti, e tante cose che vedrei decisamente bene nella cucina delle mamme (per non dire che io quel ciambellone glassato con pere e cioccolato bianco, prima o poi, lo fo’ :-). Insomma, le ideuzze dolci da raccogliere qui non sono poche, le foto sono carine, mi pare un’ottima fonte anche per i pranzi della domenica, per chi ama portare dolcetti in ufficio, organizzare tè fra amiche o semplicemente organizzare cene, ed è allergico a riprodurre più di tre volte la stessacosaaaa (ioioio!! :-))


Per l’amica disastrata dei fornelli / la neo-sposa / l’amico single 35enne che ha appena lasciato la casa della mamma per andar a vivere da solo

Il mio corso di cucina. Le basi, 80 ricette illustrat passo a passo. Keda Black, guido tommasi editore, 25 euro.
Una mezza genialata. Non per me, o per voi che navigate quotidianamente tutti i foodblog del mondo, avete in frigo il lievito madre e ne sapete una più del diavolo in quanto a marinature e manicaretti, ma per chi con i fornelli non è esattamente familiarissimo. Finalmente un libro che non si limita a far vedere il – bellissimo – piatto finito (tranne poi a non riuscire mai a ottenere lo stesso risultato, mi ricordo, tempo fa… :-) ma appunto un libro didattico, che fa vedere in modo elegante e se volete anche zen (tutte o quasi le foto sono in painta e l’insieme risulta molto ma molto più elegante della solita ‘scuola di cucina’ eppure non mi pare che perda in efficacia) le tappe cruciali della preparazione, le consistenza, i colori e insomma la faccia che dovrebbe avere gli ingredienti man mano che si preparano. Le ricette poi sono dei veri basici affidabili, belli, delle vere ricette consistenti e buone, e che più avanti, secondo me, si prestano anche a interèretazioni personali, dalla zuppa di zucca al tagine di pollo, limone e olive passando per il manzo brasato alla birra, la ratatouille al forno, il cheesecake e via dicendo. Insomma, mi pare otitmo per chi ha qualche incertezza ma gran voglia – o bisogno – di iniziare a fare in cucina delle cose serie.


il libro per quelli che vogliono fare due regali in uno / per quelli che han sempre sognato di sapere cosa mangiava da piccoli, per dire, giorgio faletti

Nuove ricette del cuore, aavv, blu editore, 10 euro.
Forse ricordate le ricette del cuore dell’anno scorso. Questo qui è il seguito, o per lo meno è la versione 2008 della stessa cosa. Sono cambiati i protagonisti, le ricette, e i racconti di infanzia, non è cambiato però il principio: i provenienti della vendita veranno devoluto alla fondazione banco alimentare e così, oltre a far felice il destinatario del regalino, farete anche felice qualchedun’altro di meno fortunato che in questo periodo di mangiate natalizie. Stavolta, fra gli autori, oltre all’eccellente Allan Bay ci sono anche personaggi come Camilleri, Bevilacqua, la Comencini e Valeria Parella, insomma un po’ come dire che i letterati si mettono a tavola per ricordare l’infanzia e le ricette che la hanno accompagnato. Sempre un piacere, e empre interessante indugiare fra ricordi e ricette altrui, specie quando l’altrui è semplicemente bravisismo a raccontare.


Il libro per l’aspirante gentleman farmer / l’appassionato di fotografia / l’incurabile innamorato della sicilia

Ibleide, di Davide Dutto e Lorenzo Piccione di Pianogrillo, ed. Cibele, 48 euro.
Un mega regalo questo, per peso, dimensioni, e sopratutto per bellezza. Un libro fotografico che racconta, per immagini, il ciclo dell’olio d’oliva extravergine Pianogrillo (che se non conoscete il suo inconfondibile profumino di foglie di pomodoro, cospargetevi subito il capo di ceneri e correte a procurarvelo :-P). In pratica: dalla pianta alla bottiglia, anzi alla ricetta di ciccio sultano (geniale la foto della ricetta :-)), passando per tutte le tappe internmedie. L’introduzione scritta da pianogrilla è pure poesie, un testo da orfèvre, una delizia da leggere, mentre le foto di davide sono, beh, chi sono io poi per parlare delle foto di Dutto?? Sono in sostanza il dutto quello che amiamo follemente, che si aggira fra quelle facce siciliane che ama tanto, irresistibilmente attratto dai visi consunti dal vento e dal sole siciliano, le mani che portano la memoria del lavoro a contatto con l’indomabile natura, simile alla corteccia degli alberi, insomma, la silenziosa lotta che si protrae, da sempre, fra la grande natura e la piccolezza degli uomini che a volte riescono a strappare, a forza di ostinazione e di impegno, dei gioiellini come appunto l’olio di pianogrillo. Per il resto, Dutto è un poeta, capace anche (cosa che continua a stupirmi) di porre uno sguardo estetico su cose di per sé poco estetiche come camion o, in questo caso, macchinari per la spremitura delle olive. Il libro infine è il primissimo volume pubblicato dalla edizioni Cibele, la casa editrice in cui si sono associati dutto, pianogrillo, e.a., alla quale auguro, ovviamente, una lunga vita e una produzione meravigliosa.


Per gli innamorati tout court, gli amanti della laguna e per tutti per quelli che hanno tanta voglia di ritornare a venezia (eheheh)

Venezia, Food & Dreams, Tessa Kiros, murdoch books, 25 pounds
Tessa Kiros è decisamente una foodwriter atipica, fusion per natura diciamo, poiché, è un po’ di tutto, ha antenati provenienti da praticamente tutte le parti del globo, sposata con un italiano, il che ci dà, al finale, un bagaglio di ricette d’infanzia assolutamente variopinto e delizioso. I suoi precedenti libri – qualcosina è stato tradotto in italiano – erano delle specie di deliziosi scrapbook/album souvenir in cui appunto elencava, con tanto di sapore di casa, note personali, immagini di atmosfera, ricette di tutto il mondo che poi sono sempre intimamente sue, qui invece, famiglia veneziana oblige, per una volta è molto poco globale, e il libro ruota tutto intorno a venezia. Certo, parlare di venezia per gli anglofoni vuol dire rischiare di scivolare verso la cartolina, cosa che lei evita abbastanza bene. Oltre alle foto di piatti le foto di atmosfera sono quasi tutte prese durante il periodo del carnevale, detto ciò, ho ritrovato nel libro davvero tutti i piatti che ho visti, assaggiati e sentito raccontare durante l’ultimo viaggetto veneziano, insomma un bel lavoro di autenticità, utile per riprodurre ciò che si è assaggiato in loco. In inglese.


Per un po’ chiunque abbia voglia di rilassarsi leggendo cose poco serie con anche un po’ di sottofondo gastronomico

La vedova, il santo e il segreto del Pacchero estremo di Gaetano Cappelli, marsilio editore, 17 euro
Graffiante, ironico, dissacrante, divertente e, nonostante sia anche colto (anche molto :-), un romanzo che non si prende sul serio, anzi, dal tono poco formale (e dal linguaggio giocoso) anzi contemporaneo, quasi poco impegnativo da leggere, ci verrebbe da dire beverino, perfetto tra una festa e un’altra, perfetto per rilassarsi dopo questo ultimo periodo di grande corse, consegne e impegni :-) Un libro in cui s’incrociano dei personaggi buffi in senso proprio, quasi groteschi, dalla ricca signora di provincia al galerista d’arte contemporanea che odia l’arte contemporanea, passando per il grande cuoco cialtrone e, ovviamente, il segreto del pacchero estremo. Davvero godurioso! :-)

Infine, vi lascio con un disegnino col quale io c’entro poco o nulla (insomma è un inside joke del quale io però non sono insider :-)), che sarebbe uno strizzare l’occhio al caro giu che ormai tutti conoscono, da parte del club delle afficionados ka :-)

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest1Email to someonePrint this page
0
  • Giulianagiu

    P.S. la mia ricetta del cuore del 2008 è stata su tutte the lemon stichy chicken, i miei bimbi ringraziano:-)

  • Giulianagiu

    tanti auguri a tutti per un sereno 2009:-)
    Spero che tutti abbiate passato bene il periodo delle feste, io in montagna lontana dalle tecnologie, ho letto tantissimo il più bel libro letto L’eleganza del riccio, se qualcuno non lo ha ancora letto lo consiglio davvero io ci ho messo sei ore di filato ed è stata una lettura magica, più delle Estasi culinarie, il che è tutto un dire.
    Cara Sigrid, non so come non me lo ricordavo ma è davvero strano perchè quando ho visto il link ho riconosciuto le immagini, Oliver mi piace tanto peccato che nel libro non ci siano tutti i suoi schizzi a mano che sono bellissimi, e che ho visto alla tv sul gambero rosso.
    A proposito del gambero volevo porti una domandina: perchè non lasciano la possibilità della lingua originale nei programmi stranieri(come accade con altri canali)? Io ODIO la traduzione che toglie tutto il fascino ai programmi, la traduzione non è nemmeno precisa (forse chi traduce non è sempre un esperto di cucina) ho scritto tante volte ma nessuno mi ha mai degnata di una risposta neppure per cortesia…..Se ne hai la possibilità glielo chiedi da parte mia???
    Grazie ancora per tutto Giu!

  • lidia

    ciao e grazie per il tuo librino dei biscotti, dire che mi hai influenzato con le tue foto è poco, sono un’incallita compratrice di libri di cucina, ne ho comperati anche in francia nonostante il fatto che non conosca la lingua, ma le foto erano davvero belle, adesso vado in libreria e mi metto a guardare i libri pubblicati da alcuni editori che so hannno foto molto belle piuttosto che libri di cucina in senso stretto.
    ma non divaghiamo volevo chiederti se metterai sul sito un calendario 2009, il vecchio 2008 è ormai superato e me ne servirebbe un altro …… posso aspettare e stamparlo o devo ripiegare su un calendario comune (sigh!)

    ciao Lidia

  • san bernardo

    Per Pentola di mais (68-71)vacci piano con gli assaggi ! Va a finire che le immagini le vedi…triple ! Poi, se va a… Bozen , a parte la neve bestia che ci trovi ora, oltre alle catene portati anche le pelli….di foca : dopo un paio di giri sugli sci da fondo le ricette di Sigrid si materializzano….alro che immagini !

  • Cridon

    La mia partecipazione è quasi sempre “silenziosa” però ci sono sempre e volevo augurare a tutti BUON NATALE, auguri particolari ovviamente alla padrona di casa!!!

  • Emanuela

    ciao sigrid!!! come al solito i tuoi post sono fantastici!!! Tantissimi auguri di Buon Natale!! baci, baci, baci!

  • Laura.lau

    Tanti tanti auguri di Buon Natale a tutti!!
    Grazie a Sigrid e a tutti coloro che animano questo posticino per il calore, la simpatia, le conoscenze, le abilità, l’intelligenza, l’impegno che condividono con gli altri!

  • Tery

    Ora che ho un minutino prima di lanciarmi nei preparativi per stasera…. auguro un buon Natale a Sigrid e a tutti quanti i cavoletti!!
    e… buone abbuffate!!! :D

  • http://ww.risonero.it risonero

    tanti cari auguri a Sigrid e a tutta la piazza.
    appena ho due minuti, cosa purtroppo rara in questo periodo, vi leggo sempre con grande piacere.
    buone feste,
    risonero

  • http://www.lucamaistrello.it PentolaDiMais

    io le vedo tutte … buonanotte!

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    @kkri: quali immagini???

  • kkri

    @ tiziano fogliata
    Non si vedono più le immagini!

  • http://www.lucamaistrello.it PentolaDiMais

    x San Berny: ho appena assaggiato le grappettine prima di regalarle, mitica quella al rosmarino !!!

  • http://www.lucamaistrello.it PentolaDiMais

    Toc toc, scusate, riapro un secondino la porta, prima di annichilirmi in abbuffate gastronomiche (ci risentiamo poi tra qualche giorno dall’ospedale dove so già mi ricovereranno per indigestione) solo per ringraziare in particolare chi mi aveva dato indicazioni su Bolzano, purtroppo non mi ricordo più chi era stato, e beh, dirgli (meglio dirle) che probabilmente ci vediamo a gennaio perchè, toh, ho vinto !!!
    (ho vino qualche mese di pseudo lavoro lì da quelle parti, e tutto comincia con una bella settimana bianca dai primi di gennaio … a tutti quelli che ancora dubitano volevo dire che … BABBO NATALE ESISTE !!!)

    P.S.
    Ora già si comincia a studiare quali prelibatezze e posticini sfiziosi si possono trovare da quelle parti … accettasi consigli …. Meraviglioso Natale a tutti !!!

    P.P.S.
    x Giù: vedi che a volte i sogni si avverano ? ;-))

  • http://chezbabs.blogspot.com/ barbara.babs

    RAGAZZI E RAGAZZE DELLA PIAZZA!
    buon Natale a tutti/e!
    sisisisi lo so che vi ho trascurato, ma il Natale e tutte le sue conseguenze, vengono solo una volta all’anno :-D
    @sigrid, felice Natale spero nelle tua nuova cucina!
    ciao a tutti, ci si risente a gennaio
    bye

    Babs

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    @chiara: eheheh, vedremo… :-)))) (Buon Natale anche a te!! :-)

    @acquaviva: hai presente gli esercizi zen tipo pensare ad altro? ecco, son due mesi che li faccio :-)) Ti confesso che non è stato divertente per niente (ancora adesso, se vedo una cosa che mi piace, ho il soprassalto del ‘ah questo mo’ lo cucino’, tranno poi accorgermi mezzo secondo più tardi che, beh, non posso… Comunque, la luce in fondo al tunnel si avvicina, sabato prossimo finalmente, a me la cucina :-)

    @nikon: ebbene si, l’ho letto, sorry :-)) E non dico che è una capolavoro della letteratura mondiale (non lo è), però mi ha fatto spesso sorridere, insomma, piuttosto che l’ennesima sequel delle barzellette di totti, perché non leggere cappelli? :-))) (e veramente no, non mi risulta neanche insopportabilmente presuntuoso, eppure diossà quanto ci sono allergica, ai presuntuosi :-)

  • Chiara

    Yipie! ultima mezz’ora in ufficio e domani riparto per l’Italiaa yeee :)
    Buon Natale e buone feste a tutti (Sigrid in particolare :D)

    Ci sarà un calendario anche per il 2009? eh? eh? un calendario per il 2009? eh? eh? calendario? eh? :D

    baci!

  • acquaviva

    Come già detto …”tra due giorni è Natale, ci scommetto che nevica, ci scommetto dal freddo che fa…”
    Quest’anno sono sconvolta all’idea di non cucinare per Natale. Davvero, starò immobile, non mi tocca nemmeno un contornino laterale… Non ci posso credere, è da quando avevo quindici anni circa che non mi succedeva!
    Mi rendo conto che in effetti parte del gusto del Natale per me sta anche nel cucinare. Mi sento come… “orfana”… E’ possibile che la cucina sia una droga?!
    Sigrid ma come hai fatto a sopravvivere quasi due mesi senza fornelli?! Comunque non ci penso nemmeno a disintossicarmi… anzi: preparerò dei biscottini per la colazione… almeno pongo un limite alla crisi di astinenza…
    Un augurio a tutti di poter cucinare con serenità, gusto ed amore durante queste feste ed in tutti i giorni che seguiranno

  • http://gine.blogspot.com Ginevra

    Sono appena stata in Feltrinelli per gli ultimi regali ed ecco il libro sui dessert lì a guardarmi con il 15% di sconto. Inutile dire che anche se non era preventivato ho proceduto all’acquisto :-)
    Tanti auguri di Buon Natale a tutti e in special modo alla padrona di casa!

  • rondinella

    …gente, buon natale.

    Rondinella

  • sabry

    AUGURI A TUTTI .. e .. BUONI PRANZI BUONE CENE e poca attenzione alla linea, uno strappo alle regole ogni tanto…

    saluti
    Sabry

  • Ily

    mi unisco anche io alla filastrocca per giu e non sapendo se potrò in questi 2 giorni ricollegarmi visto gli impegni vi auguro un grandioso Natale.
    Baci a tutti I.

  • http://pasticcietpasticcini@blogspot.com evelyne

    @ giu: certo! e quello dopo ancora per la casa tutta intera!! sai che divertimento scegliere tutti insieme le piastrelle del bagno, i sanitari.. i pavimenti…

    @ iomilanese-laura: certo che puoi! infondo era fatto dal gruppo KA a nome di un po’ tutti/e… solo che era difficile contattarvi singolarmente! ;-)

  • iomilanese-laura

    @ sigrid, dài quasi ci siamo anche con la cucina, auguri per tutto e per tutti, insomma anche per oliver
    @ a tutti auguri per un natale buono con la stessa armonia delle ricette e delle foto di sigrid
    @giù e dopo la “pozzanghera”-che risate-hai comperato almeno un biglietto della lotteria, hai giocato al lotto, insomma, hai sfruttato? Non ho aderito al gruppo Ka, ma posso aderire alla filastrocca che ti hanno dedicato e al disegno imperdibile di sigrid? ditemi di sìììììììììììì

  • Giu

    @robiciattola
    Mo’ mo’ me lo segno. ;))

    @san bernardo
    Mo’ mo’ me lo segno. :))

    @alex vega
    Tienici aggiornati pero’, perche’ magari se e’ buono,il prossimo gruppo di acquisto lo facciamo per il forno, vero Evelyne??? :DDDD
    Tanto se aspettiamo che arrivi a Sigrid, se ne passano anche le zeppole.

  • http://www.lucamaistrello.it PentolaDiMais

    Ragazzuoli, tra il dire e il fare … AUGURI A TUTTI !!

  • http://www.saleepepequantobasta.com CoCò

    Anch’io ho consigliato libri di “cucina” per i regali di Natale e se prorio si vuol rendere il dono speciale ho consigliato di aggiungere qualche goloso ingrediente o qualche pasticcino o ancora delle conserve, insomma un Goloso Natale a tutti

  • http://www.saleepepequantobasta.com CoCò

    Anch’io ho consigliato libri di “cucina” per i regali di Natale e se prorio si vuol rendere il dono speciale ho consigliato di aggiungere qualche goloso ingrediente o qualche pasticcino o ancora delle conserve

  • san bernardo

    Ormai siamo agli sgoccioli : Natale è dietro l’angolo , gli ultimi acquisti sono stati fatti , le varie cucine sono imbiancate di farina : tutte prese a provare e riprovare biscotti e biscottini e intrugli vari , alla faccia dei coabitanti…
    Ma a parte tutto questo BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO A TUTTE . L’anno bisesto ,gazie a Dio, sta finendo e tutti ci auguriamo che il prossimo sia migliore sotto tutti i punti di vista . Acquaviva, stai lontana dalla neve ! Robiciattola,non usare troppa grappa….altrimenti ti viene il pesce ..briaco ! Giu ,guarda dove metti i piedi…Per ultima,ma non per questo meno importante – anzi – Sigrid :le foto! Facci vedere la tua nuova cucina !

  • http://- maggie

    anche quest’anno ho confezionato biscotti natalizi per parenti ed amici; mi sono divertita tantissimo (come sempre!!!)anche a trovare delle confezioni sfiziose per i deliziosi biscotti..insomma sono soddisfatta, soprattutto perchè dal mio ultimo viaggio a Parigi ( che vale ben sempre una messa!!!), ho riportato una busta di matcha con cui ho fatto i tuoi biscotti però a forma di abete… verde; piu’ verde di quanto mi aspettassi dato che ho la foto dei tuoi biscotti. ti chiedo, puo’ essere che x il tipo di matcha che ho acquistato, la dose era eccessiva ( 1 cucchiaio e mezzo su 215 gr di farina) anche se, ti dirò, che il sapore è risultato buono)
    grazie Sigrid, buone Natale e buon tutto.

  • Ily

    @babuska gia’ fatto vedi il mio post 18/29 del 01 dicembre…grazie comunque anzi se ci sono delle nuove…

  • alex vega

    anche io,anche moi! auguri a tutti tutti ma dippiu’ a Sigrid e Olive.

    Volevo anche dirvi che finalmente ho comperato il forno,kitchenAid,multi flow , spero che mi arrivi presto che mi sento orfana..
    Volevo scriverlo nel forum che c’è gia’ un topo apposta, ma mi sono persa la pass.
    CIAO Auguri non strafogatevi troppo eh.

  • Babuska

    Alle orfane di Sigrid che non hanno ancora provveduto all’acquisto, segnalo “Alice Cucina”, con un sacco di foto della nostra beniamina ma anche un bel po’ di ricette carucce fattibili. Complimenti alla redazione!
    @ Giu: non son più riuscita a collegarmi, vedo che ti sei commosso… ma non ci crede nessuno! Per la tua disavventura, potresti scrivere il sequel di “Chi me l’ha fatta in testa” (Salani editore), un must in casa mia di questi tempi. Te lo consiglio per Davide, è minuscolo ma di grande effetto.
    @ Tutti: Buon Natale, sereno e godereccio, non so se riuscirò a collegarmi prossimamente… perciò mi prendo per tempo. Un abbraccione virtuale.
    @ Sigrid: tantissimi auguri e buon lavoro per i primi giorni nella cucina nuova e se per caso fai una festa di San Silvestro documenta, documenta, documenta che noi copiamo… ;-)

  • Juls

    oh mamma! ma come si fa? li vorrei comprare tutti!
    io poi nutro un amore sconfinato per Tessa Kiros, e quello su Venezia è l’ultimo dei suoi libri che mi manca, li altri li ho già tutti nella mia libreria, e sono uno più bello degli altri!

  • http://vanigliacooking.blogspot.com/ vaniglia

    @ily, ma sì, consoliamoci con il caramello nell’attesa delle prossime foto e delle ricette della fata-fiamminga, va’!

  • Ily

    @vaniglia concordo con i tuoi post 14-36 anche io giovedi ho comprato sale e pepe e subito alla ricerca di sigrid ma niente!!ti rimane un vuoto….ed anche io ho preso il libro del caramello è a dir poco straordinario anche solo per le foto.

  • http://finalmentedomenica.blogspot.com Robiciattola

    io penserei seriamente a scrivere un libro!

    e perché no?

    io sti talenti sprecati non li posso vedere…
    Roby

  • http://stopdrug.wordpress.com/ luca

    un libro è per sempre…

  • http://www.magnoliaweddingplanner.blogspot.com Silvia-Magnolia

    che belle indicazioni per regali di gusto e sicuramente graditi! brava grazie di cuore..perchè oggi sono a finire di fare i regali e un’idea geniale proprio la desideravo :-P
    bacio
    Silvia

  • san bernardo

    Per Giu . Sei straordinario ! Me la sono riletta tre volte , sganasciandomi sempre dal ridere . Nella mia ( 40 ) l’albero dovrebbe essere così :
    . \|/ ed il Busdroghe : [°_°]
    \\|// .

  • san bernardo

    Dal Gazzettino del cortiletto……TROVATO L’AUTORE DELLA…..FATTA…di Giu !
    Un gatto (=°_°=) sceso da un albero ( | ) dove parlava con un uccellino (-/*) , (\|/) ,ha detto che aveva saputo da una rana (>°_°<)che da una pozzanghera aveva visto un cane che si allontanava traballando . Il Dr. Segugi( /°_°\) prontamente interpellato , ha provveduto ad interrogare Mrs. Terry Yorkshire (_////ò) la quale,guardandolo dal basso verso l’alto …’But Sir,thet’s bigger than me….’ se ne andò offesissima . Fu poi il turno d Mr. Busdroghe ( [°_°] che, tra il serio ed il faceto ..’ dà retta palle..’ non lo lasciò finire , adandosene uggito ,di traverso . Il povero Segugi frastornato, chiamò l’uccellino, che dal ramo gli idicò divertito : guardi là , chi traballando semina …è Don Hound Bassett ! ( {°_°} ) Punito il colpevole, Giu pò tranquillamente girare in ciabatte.

  • san bernardo

    Amiche …leggete….cucinate…..mangiate….intanto Giu fa lo slalom…..

  • barbaraT

    @giù

    :-))))))))

  • http://vanigliacooking.blogspot.com/ vaniglia

    p.s. ah, quando avevi recensito ad aprile Jamie Oliver era ancora solo in inglese (e non mi ero assolutamente accorta, e mi pareva strano che il mese scorso, appena stampato da TEA in italiano, tu non avessi detto nulla… ehm, eri arrivata giusto un attimo prima ;-)), poi quando a novembre è uscito l’ho acciuffato al volo, e ho scritto subito qualcosa anche io… Adesso mi sono accorta del tuo commento e sono molto contenta, perchè anche a me l’impostazione e le foto hanno colpito tanto (ma fanno venire in mente strofinacci e mani un po’ sprchi di sugo e molto molto veraci ma eleganti, quelle foto così lontane dal bianco e dal bagliore dello still life…), per non parlare dei consigli per l’orto, mio grande sogno nel cassetto (a Roma!?)

  • http://vanigliacooking.blogspot.com/ vaniglia

    @Sigrid: ma figurati, l’osservazione su Sale&Pepe era in realtà un malcelato (o forse troppo celato?) complimento!
    Ovvero, senza lasigrid, mi sembrano un po’ “sguarniti”, o forse è solo una mia impressione legata all’abitudine di cercarti sulla riviste e dire a mamma (che compra Sale&Pepe ogni mese): “Guarda, c’è Sigrid!” (tipo come fossimo state compagne di banco alle elementari, mah!)…
    Ad ogni modo, mi sto consolando con il libro allegato sui dolci al caramello, colpo di reni finale in questo periodo iperglicemico (poi da gennaio, ARROSTI E BRASATI!)…..
    Grazie…

  • Giu

    “La pozzanghera”

    Ore 8:22
    Giu s’infila le scarpe, s’accoscia per evitare una fitta alla sciatica, si allaccia la sinistra, si allaccia la destra e… TRAKK! LACCIOOOOO!!!
    A quel punto Fantozzi avrebbe esitato un attimo, e ripensando al 52bis che sta per arrivare, avrebbe esclamato senza esitazione: Pinaaaaaa CAMBIOOOOO!
    “Si’ si’ certo, cambio… si fa presto a dire cambio, se i lacci di riserva non ci sono, che ti cambio? Ricordi? Abbiamo traslocato.”
    “Ma era 2 anni fa”
    “Che c’entra? E’ pur sempre successo, no? 1/3 dei tuoi beni terreni e’ andato definitivamente perduto nei meandri di qualche scatolone. Fattene una ragione.”
    “So’ pericolosi sti’ scatoloni allora. Ma funzionano come uno stargate?”
    “Un che’?”
    “Un portale… un coso… hm… quelli multidimensionali… hm? Ritorno al futuro? Il flusso canalizzatore?, i gigowatt? No eh? ”
    “Un portone volevi dire”
    “No portale”
    “Che c’entra internet con i tuoi lacci?”
    “No niente… lasciamo perdere”.
    Risultato: scarpette da ginnastica… il massimo dell’eleganza.

    Ore 8:45
    Nel traffico. Il lettore ingoia un cd.

    Un aeroplano
    nell’aria bionda e calda
    vola piano
    lascia un bel mondo dal colore baio,
    dove c’e’ il fiume di gennaio

    Scendi, pilota,
    fammi vedere, scendi
    a bassa quota,
    che guardi meglio
    e possa raccontare
    cos’e’ che luccica sul grande mare…

    Ne sono certo:
    e’ proprio un pianoforte da concerto,
    dal suono avvolto dal misterio,
    un pianoforte a coda lunga, nero

    Certo c’e’ stata
    loggiu’ una storia molto complicata…
    un piano a coda lunga in alto mare…

    E dove c’e un piano
    baccano,
    ci sono occhi che si cercano,
    ci sono labbra che si guardano…

    Non mi fido,
    in certi casi’ un pianoforte e’ un grido,
    ci sono gambe che si sfiorano
    e tentazioni che si partano

    Gira pilota,
    recuperiamo il cielo ad alta quota,
    torna nel mondo dal bel colore baio,
    trovami il fiume di gennaio

    (Aguaplano – Paolo Conte)

    Ore 09:12
    Come Sciuarzenegger in Conan il barbaro, Giu si batte strenuamente per la conquista di un parcheggio adeguato al suo destriero.

    Ore 09:24
    “Tu dimmi se uno deve fare 6 giri per rimediare un parcheggio”

    Ore 09:32
    Giu ha finalmente trovato un parcheggio. Apre lo sportello rapidamente, mette fuori il piede… e la tragedia si consuma in un attimo: una consistenza molliccia si manifesta sotto la suola… “NOOOOOOO UNA CACCA NOOOOO!!! MAPPPOOOOORRRKKKK!!!”
    Un’orrendo escremento di quadrupede lo ha atteso per ore al freddo, al limite dell’area di parcheggio, correndo pure il rischio di essere schiacciato da qualche veicolo di passaggio. Ma la sua tenacia e’ stata premiata: una bella scarpetta da tennis.

    Ore 09:33
    Giu s’interroga sul da farsi, mentre un parcheggiatore appoggiato alla colonnina mangiasoldi sorride beffardo.
    “Ce l’hai messa tu, di’ la verita…”
    L’omino non sente.

    Un macchinone suona il clacson come fosse un citofono alle 3 del mattino, quando i soliti idioti decidono che lo scherzo lo faranno a quello col nome piu’ cretino di tutti i condomini.
    Il richiamo acustico in questione, e’ solo un leggero “perfavore ritira il tuo dannato piede dal selciato prima che te lo schianto coi miei cerchioni da 20 pollici”.
    Si’, lo ritiro: ma poi? Dove lo metto? In macchina? Non esiste.
    Giu mette la mano all’orecchio, come se stesse parlando al cellulare, dissimula distrazione, mentre il Dr. Cerchionidaventipollici fa manovre da camionista per evitare lo sportello aperto.
    Giu fa l’indifferente, sorride, e dice parole incomprensibili, tanto per reggere la sceneggiata.

    Ore 09:34
    Giu scende del tutto dal veicolo e si avvicina al marciapiede.
    Seguono una serie di tattiche base, per scrollarsi l’infida fecalia dalla suola della scarpa:
    – Spigolo del marciapiede a mo’ di spatola
    – Sanpietrini sconnessi a mo’ di punteruoli (assolutamente inutili)
    – Strisciata silenziosa sull’asfalto del marciapiede, come fosse il passo di un reduce.
    – Controllo continuo di “chi sta guardando”, e immobilizzazione immediata al primo segno di curiosita’ dei passanti “Mamma guarda quel signore! Che sta’ facendo?”
    – Piede appoggiato sul muro tipo Fonzie che aspetta la squinzia di turno.
    – Ciuffetto di erbacce tra due sampietrini, e relativa disapprovazione della vecchina di turno, per il maltrattamento del verde pubblico.
    Ma la cacca e’ sempre inesorabilmente li.

    Ore 09:36
    L’ultima spiaggia: la pozzanghera.
    Con fare sempre piu’ sospetto, Giu intravede una serie di pozzettine di acqua piovana, rimaste un po’ qui e un po’ la dopo l’ultimo nubifragio.
    Prende la borsa, gonfia il parchimetro di monetine, e si avvia fischiettando verso l’ufficio. Capite? Fischiettando!
    La prima pozzanghera e’ al centro di un incrocio. Lui lo taglia di netto, ci si dirige rapido, e
    finalmente mette la scarpa lercia dentro l’acqua. Si ferma al centro dell’incrocio, si pone due dita sulla fronte a mo’ di Tenente Colombo, e aspetta almeno il primo clacson prima di tirare oltre. Nell’attesa muove impercettibilmente il piede nella speranza di una diluizione.
    La seconda pozzanghera e’ poco distante, e ci si dirige a grandi falcate. solo che… calcola male il passo, e il piede atterra a 2 cm oltre la pozzetta. A quel punto non puo’ fermarsi e intingere il piede come un cantuccino nel vinsanto in una serata di primavera, senza destare sospetti nella solita vecchina impicciona. “Ma non ci hanno niente daffa’ sti’ ultracentenari???”
    Seguono tutta una serie di pozzanghere di varie dimensioni, compresa una che per poco serviva una canoa per guadarla.
    Tutto inutile. E’ sepre li, abbarbicata come una ginestra. In compenso l’interno della scarpa sembra il polesine dopo l’alluvione del 1951.

    Ore 09:42
    Entra in ufficio. Fa l’indifferente e si siede a lavorare.
    I colleghi dopo un paio di minuti cominciano a guardarsi a vicenda con fare circospetto.
    Qua qualcuno ha mollato, e non si puo’ certo far finta di niente.

    “Ma voi lo sentite questo strano odore?”
    “Strano odore? No niente. Non mi pare”
    “Si’ dai… sembra?”
    “Sembra cosa?”
    “Non niente, mi chiedevo se… insomma… sono cose che capitano comunque. Uno mangia un po’ pesante”
    “Gabrie’ parla chiaro, che odore?”
    “Beh… sembrerebbe “cacca”. Ma lo so lo so non puo’ essere. Magari a qualcuno qui e’ scappata una puzzetta.”
    “Ma stai forse insinuando che io…”
    “No no assolutamente no, per carita’, magari e’ solo un odore che viene da fuori. Sara’ il pachistano che frigge quelle sue polteppine allucinogene.”
    “Han fatto male anche a te le polpettine del pachistano???”
    “Beh male non proprio. Diciamo che, dopo averne mangiate, anche mia suocera e’ diventata simpatica”
    “Ah beh… allora tocchera’ ordinarne diversi chili di quelle polpettine”

    Ore 18:49
    Dopo un’intera giornata di cacca, Giu si rassegna e lascia le scarpette fuori dalla porta di casa, nella speranza che l’infingardo escremento prima o poi caschi da solo…

    Pubblicita’ progresso: “Una cacca e’ per sempre”.

    Giu

  • Giu

    @acquavite :p
    :)

    @sanberny
    Beh… per portarmi in trionfo piu’ che altro ci vuole un gru.

  • http://esterdaphne.blogspot.com/ kosenrufu mama

    adoro tessa kiros!!!!!!!!

  • san bernardo

    Per acquaviva , come si vede che ….l’acqua fredda fa male …! Non andare più nella neve!

  • acquaviva

    @giu: accidenti… e noi che speravamo di averti zittito per un po’!

  • san bernardo

    Per Giu bentornato ! Nell’antichità gli eroi erano portati sugli scudi , dai loro fans….oggi le tue , non avendo scudi , hanno usati i coperchi….

  • Giu

    @sigrid
    Non sbagli :)))
    Ma non fatevi illusioni: da domani si riprende a sparare cazzatelle :))))

  • http://elisaincucina.splinder.com Elisa

    Mi attira soprattutto il primo, quello sui dessert! Il secondo (quello sulle basi) invece lo regalerei a mio fratello, un imbranato in cucina!

  • Nikon

    Beh, il libro di Cappelli proprio no… presuntuoso, furbetto e con strizzatine d’occhio in tutte le direzioni.
    Per me neppure l’hai letto :-))

  • Ily

    ce ne sono 2 o 3 che sicuramente metterò nella lista delle cose da comprare intanto per natale mi sono regalata il nuovo libro di donna h.
    questa volta mio marito mi butta fuori insieme ai libri!!:)))

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    @precisina: bisogna avere un po’ di pazienza (per me ci hanno messo un mese e mezzo ma credo in problema in realtà sia stata della telecom, che non comunica a fastweb cosa fa e quando – due tecnici son venuti e da fastweb manco lo sapevano). In ogni caso, chiamando l’assistenza clienti ho sempre notato che poi le cose si sbloccassero, insomma è durata un po’ però mi hanno fatto un’ottima impressione :-)) – e sopratutto, ormai sono tutta wifizzata e funziona alla grande, la connessione è persino più veloce di quella che mi dava alice :-))
    per i panetton': cristalli di zucchero forever, poi ho trovato molto buono anche quelo di colapicchioni in via tacito, prati (poi ce ne saranno altri di cui non so eh :-)

    @ffri: passa a darci l’indirizzo poi eh! E sopratutto: divertiti! ;-)

    @vaniglia: mi dispiaceeeeee :-)) E che veramente su foto di cibo e ricete sono in standby dalla fine di ottobre, causa trasloco, nel senso che comunque in questo periodo fare foto di cibo è stato un gran macello (tipo che quelle poche cose che ho fatte perché non potevo non farle – tipo il finger food del gambero, anzi il numero di gennaio lasciatelo proprio perdere che escono delle foto di cui non sono affatto felice e che sono state mandate in stampa nonostante io le abbia poi rifatte :-(( – però finché non avrò la mia cucina accanto al mio studio ogni tentativo di fare qualsiasi cosa è stato abbastanza inutile. Comunque la cucina me la portano oggi e la istallano sabato prossimo, quindi diciamo che abbastanza a breve riprenderò, finalmente – e sul serio non vedo l’ora :-)) In ogni caso,quello che esce e non esce lo segnalo sempre nella sezioncina blocnotes qui sul lato desto, potete verificare prima di andare in edicola :-)))

    @giulianagiu: in realtà quello è il penultimo libro di jamie oliver, l’ultimo è uscito – in inglese – a ottobre e devo confessare non mi sia piaciuto mostruosamente, comqune sia, quello che hai preso tu è molto bello, e ne avevo parlato qui :-))
    http://www.cavolettodibruxelles.it/2008/04/lecturas

    @giu: beh, ma sbaglio o ti sei commosso??! :-))

    @tutti: grazie degli auguri, riscambio ovviamente, e come diceva giustamente roby, ricordatevi che a natale siamo tutti più buoni ( e più golosi? :-))

  • http://mammachebuono.blogspot.com Precisina

    Ciao Sigrid :-) intendiamoci, non che la raccolta di biscottini sia cosetta da poco, semplicemente è che le tue ricette sono già state ampiamente scannerizzate… ma nella raccolta c’è anche qualche inedito (o sbaglio?). cmq il pdf è sul desktop, rapida consultazione, mirata e soprattutto disponibile anche senza connessione… non so te, ma attendo ancora fastweb, segni di vita su questo pianeta? quindi biscottini a parte… questa selezione qui m’è piaciuta tantissimo, a parte il fattore illuminante (ah, ecco che gli posso regalà…) trovo siano scelte, come dire, ricercate… ma quanto basta! Se non ci si risente… buon natale!!!

    p.s. sempre per le dritte romane, panettoni artigianali buoni buoni (dicevi cristalli di zucchero…?), avrei in mente di portarlo dai miei ad ischia… altrimenti lì bauli (ooppss) con furore, già lo so!

  • san bernardo

    Per Giu : onore al merito ! /°°\

  • Giu

    E’ la prima volta che mi fanno una roba simile :))) Vorrei dire qualcosa d’intelligente, ma non sono capace (e’ arcinoto).
    Diciamo che… ecco: e’ un grande onore missa’. :))))))))

    grazie :))
    Giu

  • Giu

    [..]
    “E poi ci troveremo come le stars
    a bere del whisky al Roxy bar
    o forse non c’incontreremo mai
    ognuno a rincorrere i suoi guai
    ognuno col suo viaggio
    ognuno diverso
    e ognuno in fondo perso
    dentro i fatti suoi!”
    [..]
    (Vita spericolata – Vasco Rossi)

  • http://www.panevinoetzucchero.blogspot.com valina1977

    mannaggia cosa mi sono persa….
    in questi gg di lavoro famiglia ka brillante da provare… uffa avrei bisogno della “moltiplicazione dei pani e dei pesci” del tempo….le idee regalo sono a dir poco strepitose..io ho già iniziato a preparali… ma poi qualche topino arriva in cucina e pian piano le scorte calano…ahh. cmq scusate il monolog di sfogo serale… grazie Sigrid grazie al gruppo Ka e a voi tutti tanti tantissimi auguri…
    V

  • felisa

    ciao a tutti!Anche io ho trovato molto interessanti i libri di G.Tommasi editore….ma ho la libreria che sta per cedere…comunque è proprio vero..sono diventata una dipendente sfegatata di questo blog ed il merito è tutto tuo Sigrid e di tutti voi altri partecipanti!dal momento che sto per partire anche io ne approfitto per fare gli auguri di buon Natale a tutti!!Ciao!!

  • kkri

    Libri, bellissimi, vorrei comprarne ancora ma ne sono già abbondantemente sommersa oltre a stampe, fotocopie, riviste, ricette scritte a mano da mamma, sorella, amiche ecc. Sto cercando di fare un foodblog, vorrei dirlo piano piano, con immensa modestia, visto che sto scrivendo in quello che considero il “best of the best” dei foodblogs, veramente. Un augurio di tanta serenità a tutti quelli che, come me, si rilassano, si divertono, si informano, attingono ricette da questo favoloso blog. Un augurio in particolare a Sigrid, mia guida “spirituale” (gastronomica, veramente!) sperando di aver acquisito un po’ della sua abilità nell’unire piacevolmente tante persone accomunate dalla stessa passione per la cucina. Auguri anche a tutti i cavoletti, sperando di potervi annunciare che anche il mio blogghino è nato, più o meno intorno a Natale anche lui…

  • Laura.lau

    grazie, grazie, grazie al gruppo KA e in particolare alle organizzatrici per la gentilezza, la simpatia e l’efficienza!

  • http://pasticcietpasticcini.blogspot.com/ evelyne

    chissà perché ho scritto l’ultimo libro… come se volessi ignorare gli altri due!
    .. il quarto libro, scusate!

  • http://pasticcietpasticcini.blogspot.com/ evelyne

    Ma l’ultimo libro (Ibleide) qualcuno ha avuto modo di vederlo?? è bellissimo.. delle fotografie che parlano… incredibile! Bella narrazione.
    L’altro che mi attrae è il primo, sui dessert, sarà perché ho bisogno di “una spintarella per cambiare un po’ dai tre quattro dolci di sempre”??
    Queste recensioni mi piacciono…ognuno ci trova un pezzo di sé! (vd. commento di vaniglia ;-))

  • http://vanigliacooking.blogspot.com/ vaniglia

    p.p.s. ho comprato Sale&Pepe di gennaio dando per scontato che ci fosse la Sigrid, e quindi, come al solito, sfogliandolo dal fondo…. Ma niente! Sgomento. Ti giuro, mi sembra che manchi almeno metà rivista!

  • http://vanigliacooking.blogspot.com/ vaniglia

    lo sai che mi piace proprio ‘sta roba che ultimamente ci posti più libri? non solo per l’adorabile contenuto, ma anche perchè viene fuori un altro lato del tuo scrivere (e del tuo leggere?), altri approcci (tutti figli tuoi, cmq, eh?), altri costrutti, e altro argomentare oltre al tuo ormai familiare conversare amichevole quotidiano intorno ad una ricetta….
    che bello, mipiacesì!

    p.s. dei libri il primo mi attira proprio (è che sono forse un po’ nonnetta, io? :-/), ed il secondo l’ho preso! cioè in verità ho il secondo uscito della collana, ovvero le Basi-Pasticceria, perche il primo era proprio, come dici tu, for dummies, ma molto molto bello, e ben fatto (in francia ho visto anche un terzo, sulla pasta, che lì fa anche un po’ esotico, no? ;-))

  • Giulianagiu

    Grazie mille sigrid:-)
    Avendo passato le ultime due settimane a cucinare e comprare regali di Natale ho apprezzato tantissimo questi due ultimi post, perchè ho usato tante delle tue ricettine per confezionare regalini fatti in casaed è stato bello vedere che hai raccolto tante di quelle che ho usato. Ho passato altrettanto tempo in libreria perchè regalare libri è un mio must da sempre, mi sono regalata l’ultimo libro di Jamie Oliver “La mia cucina naturale”, il primo che leggo in italiano, che ne pensi di lui? Le tue idee sono sempre di grande aiuto e soprattutto le foto io le adoro sei davvero brava, non dovrei stupirmi più ma mi succede, ogni volta.
    Buone feste a tutti:) domani finalmente si parte e non sono sicura di potervi salutare più avanti!!!
    GRUPPOKA oggi ho bucato…la vostra bella filastrocca non includeva anche le giuliane vero?!Mi devo preoccupare per il raffreddore?
    :D

  • elaisa

    Complimenti per la selezione!
    Grandissima Sigrid.. sempre la numero uno!!

    Tanti auguri di nuone feste

    ;-)

    PS: proposito per l’anno nuovo.. leggiamo tutti un po’ di più!

  • http://finalmentedomenica.blogspot.com Robiciattola

    fantastico direi.

    leggete leggete leggete e cucinate tanto per mangiare ancora di più.

    se sparirò per i troppi impegni pre-natalizi, vorrei augurarvi sinceramente un felicissimo e golosissimo Natale!

    ricordandovi dei bambini (dei disoccupati, come ha tuonato oggi il mio AD), dei regalini da spacchettare, di fare gli auguri a chi sentite vicino e di godervi un po’ di sano riposo o, se preferite, sfrenarvi fino allo spasimo.

    Buon Natale,
    Robiciattola

  • http://www.unfiloderbacipollina.blogspot.com Elvira

    Basta fare queste rassegne di libri che mi voglio regalare da sola….mi fanno sentire troppo egoista!!! :))))

    Scherzo, grazie per gli spunti interessanti (compreso quello del maiale :D)

    BAci!!

  • http://lafamevienecucinando.blogspot.com/ Denise

    Wowwww…grazie mille dei consigli!!! “il mio corso di cucina” sicuramente può essere interessante, anche per chi un po’ ci sa fare ma non del tutto!! Buon Natale!!

  • http://chezmoi72.blogspot.com/ Romy

    Quanti bei libri!….Li vorrei tutti!

  • http://ilsergentepepe.blogspot.com catobleppa

    Fantastico, pensa che il libro di Tomasi editore sulle basi l’avevo visto in libreria domenica e subito è scattata la voglia di impossessarmente… Credo possa essere interessante anche per i cuochi esperti proprio perchè come dicevi si possono creare delle variazioni sul tema… e poi io lo comprerei solo per le foto e per la grafica, favolose entrambe!

  • f.valeria

    L’angolo del ringraziamento: complimenti e grazie a 1) Sigrid per come riesce a rendere questo spazio di blogosfera così coccoloso e interessante al tempo stesso tanto da renderlo un appuntamento quotidiano, familiare, irrinunciabile! 2) ad Evelyne, alle “barbare” e a tutto il gruppo KA per l’entusiasmo, la disponibilità, l’impegno, la simpatia, la pazienza e il pizzico di pazzia che li distingue e che ha accompagnato questi due mesi di “realizzazione sogno KA”! 3) a Giù per aver scelto questo blog (invece chennessò, di un palcoscenico!?!?) per esprimere tutta la sua simpatia e la capacità di far fare una sana risata pressocchè a chiunque! Quando ci si riunisce tutti di nuovo per un cavolet-raduno?!?! Buone feste a tutti!

  • http://lagrandeabbuffata.wordpress.com/ Patatone

    Li voglio tutti… :-)

  • sabry

    bonjour…
    Stare in cucina mi coinvolge parecchio e anche questi fantastici libri, anche se devo dire stamapando dalla rete tante idee ho accumulato un libriccino colmo di ricette che ancora devo assemblare… resto ancora a guardare i vostri carinissimi siti che anche io prima o poi realizzerò!! :o)

  • http://pasticcietpasticcini.blogspot.com/ evelyne

    grazie Sigrid per la collaborazione!!! :-)))
    e tu c’entri… eccome se c’entri! se non fosse per te non ci sarebbe questa bella atmosfera!

  • http://kagroup.blogspot.com/ gruppoKA

    Al caro Giù

    “L’Omino-tiramisù”

    se fuori piove e tira vento

    se il forno prende fuoco anche da spento

    se credi che il mondo ce l’abbia con te

    se ti s’è appena afflosciato anche il sufflè

    se l’influenza t’ha bloccato dentro al letto

    col moccio al naso non c’hai ‘manco un fazzoletto

    se c’hai la gomma bucata

    …e proprio gira male ‘sta giornata!

    collegati un momento al cavoletto

    il blog più bello

    non è un aereo, non è neanche un uccello

    in tuo soccorso arriva

    il nostro super-giù

    con qualche sua storiella strampalata

    con qualche battuta ben riuscita

    coi suoi racconti surreali di vita vissuta

    di certo te la strappa ‘na risata

    al posto del mantello un bel grembiule

    il nostro eroe “tiramisù”

    qualcosa di più di un contatto virtuale

    davvero, per noi, un amico reale

    GRUPPO KA