Il collaudo.

Bene. Ci siamo. Avevo il vago dubbio che l’entrare finalmente in possesso della cucina nuova sarebbe stata un’esperienza estatica, ma forse non pensavo fino a questo punto. E… beh, non ci sono parole, ecco, su tutto la sensazione di poter finalmente lavorare serena, con ogni cosa al suo posto, tutto organizzato in funzione della pulizia e la precisione dei gesti, è semplicemente fenomenale. E fenomenale è anche il fatto di poter, dopo quasi tre mesi di bar e di mense svariate, starsene a casa propria seduto su uno sgabello e sgranocchiare due biscotti leggendo l’ultimo numero di gourmet… :-) Davvero, l’hanno proprio scelto bene lo slogan quelli della mastercard, per tutto il resto non c’è proprio prezzo, ecco. Ieri quindi era una giornata di quelle importanti in cui, fra altre cose, è stato collaudato il piano di cottura. E stamattina, ovviamente, non potevo che alzarmi fremente all’idea del mio personalissimo collaudo mio di mio (e non solo del piano di cottura ma anche di qualsiasi altra cosa che ci entra in contatto, dalle padelle alle pinze passando per le teglie, è praticamente tutto nuovo, okay, vabbene si, forse ho esagerato un po’ con lo shopping :-). Chiaramente, con un po’ di tempo per scrivere e fare le foto, seguirà dettagliatissimo post sul come e dove della grande – e per fortuna non interminabile – saga ‘la cavoletta si fa la cucina’ :-)

E quindi, stamattina una ricettina di quelle superstrasemplici, per vedere (tanto lo so che mi dovrò abituare a tutto, a inizare dai fuochi appunto :-). Una ricetta con, hum, il mais. In scatola. Sissisisi, lo so, sono pure la prima a incavolarmi quando lo trovo nelle insalate (avete mai provato a scartare il mais da un’insalata? non c’è semplicemente verso), però nel contempo il mais non mi dispiace (okay, ma non nell’insalata, vabbeeene? :-) e i suoi chicchi dolciastri e croccanti hanno comunque sia un qualche cosa di interessante. Quindi, francamente, per quanto sia una ricetta easy, potrebbe notevolmente migliorarvi la cena e l’umore una sera che non sapete cosa cucinare e che nella dispensa c’è poco o niente :-) ps: se per caso avete sotto mano un avanzo di polpa di granchio, tipo un etto, aggiungetelo alla pastella e fatemi sapere :-))

Corn fritters (fritelline di mais)

per una ventina di fritelline

mais in scatola 280g
latte 150ml
farina 120g
lievito per dolci (non zuccherato) 1 cucchiaino
uovo 1
cipollotti freschi 2
olio d’oliva, sale & pepe

Versare la farina in una ciotola grande, aggiungere il lievito, l’uovo e il latte, e mescolare bene con una forchetta per ottenere una pastella densa. Salare e pepare abbondantemente. Affettare sottimente il cipollotto e aggiungerlo alla pastella cosi come il mais sgocciolato. Mescolare. Scaldare un filino di olio in una padella antiaderente, e formare le fritelline versando un cucchiaio di pastella per volta (usando una padella media ho cotto 4 fritelle per volta). Lasciar cuocere a fuoco medio finché le fritelline non siano dorate sotto, girarle lasciar cuocere per un minuto ancora. Mettere le fritelle da parte su della carta da cucina, procedere nello stesso con tutto il resto della pastella e servire subbbito, magari con un contorno di insalata mista.

Stampa la ricetta
0
  • @cristina: ti rispondo volentieri ma… a quale proposito? :-) in ogni modo, quella puntta di cortesia è vecchia di due anni e mezzo, da llora ho cambiato casa altre due volte e… non credo che facciano ancora riprese roma ora (e poi l’ho già fatto, non avrebbe senso rifarlo :-), in ogni caso, davvero, l’ho presa in modo sportivo, anzi olimpionica, non importava poi molto il risultato :-))

  • cristina

    bene Sigrid, sono molto felice per te, un pò ti invidio anche… vorrei che si potesse anche rifare quella puntata di “Cortesie per gli ospiti” dove sei stata,secondo me, ingiustamente punita per la casa.
    Rispondimi
    Ciao

  • san bernardo

    x Giu (44) un prodotto per i piani di cucina,in legno, esiste ! a Milano si chiamava….’strughi’… non serve la corrente elettrica, occorre un guanto e olio di gomito !
    _////*……/°_°\

  • san bernardo

    x Lei milanese ? Do It Yourself ? ma dove ? per il resto….anca mi !ma nasso un pò più in sò…

  • Clo

    Voglio le foto della cucina del cavoletto! :) Secondo me potrebbe fornire spunti interessanti a tutti coloro che vogliono rifare l’arredamento della cucina perchè sarà sicuramente studiato in ogni dettaglio tecnico, nonché estetico :) E prima o poi tocca a tutti rifare la cucina!!!

    Per quanto riguarda la ricetta, purtroppo, credo non la preparerò mai. Dopo una vacanza zingareggiante – dieci giorni in giro senza un posto dove cucinare – durante la quale ne abbiamo mangiato a tonnellate direttamente dalle scatolette… Ecco, ora non lo posso più vedere! :)

    Per tutti gli altri però: BUON APPETITO!

  • iomilanese-laura

    @sanbernY
    grazie per la precisazione. seguirò le tue indicazioni anche perché io non DIY ma ” faso tuto mi” cioè milanese di nascita, veneta di cuore e di famiglia!ciao

  • san bernardo

    ….tu milanese ed io non più , se a Mi non c’è allunghi un attimo e vai a Legnano ; e per rimanere nel campo del ‘DIY’ puoi andare da Leroy-Merlin a MI-Lissone ….cuntent ?

  • katia

    Cavoletto sarebbe proprio utilissimo il posto su come si fa la cucina!! Ho preso finalmente la mia prima casa (il che certo è stupendo) ma la cucina è a dir poco microscopica e spero di riuscirla ad organizzare in modo da poter cucinare in serenità!!

    Leggerlo sarà un piacere :) !!

    Auguri per la tua nuova cucina e grazie ancora per tutte le tue splendide ricette!

  • barbara.babs @ incuriosita dalla tua segnalazione e con un sacchetto di cardamomo in semi che fremeva e un vasetto di yogurt greco che gridava vendetta, ho cercato la ricettina ….e voilà : Sigrid sei fantastica!!! Praticamente perfetti…!!! Ben tornata in cucina!! ;)

  • iomilanese-laura

    @ sanbenbardo/Murphi
    dopo aver provato tutti gli acronimi possibili per OBI( orientatori bilanciati intensi, ottimi babbani intelligenti, ostacoli bianchi improvvisi) mi sono rassegnata e l’ho cercato su google. Mannaggissima, certo che non ci sarei mai arrivata! A mi OBI non c’è ed è meglio per me, però.Quanto alla legge sullodata, come hai ragione. Però ci si abitua. Come quando in una casa nuova manca un mobile: ci metti una poila di giornali e la piantina ci sta benissimo. E tu non te ne accorgi neppure. Anzi quando arriva il mobile non sai più dove piazzarla.
    @giu
    il solito genio! intervenire di brutto per evitare sorprese. La semerigliatrice mi manca, ma quasi, quasi se trovo un OBI che non è la cointura del kimono, adesso lo so…
    @sigrid
    viva la cucina nuova e la cuoca di sempre, (vecchia non mi piaceva).ciao

  • @giu: stra-lol!! :-)))

  • Giu

    @sanberny + sigrid
    Ecco un’ottima idea!!! Sfreggggiare il piano di lavoro tutto in una volta, cosi’ poi non ti piange piu’ il cuore per un graffietto! Berny sei un genio!!!

    Allora Sigrid, fai cosi: vai dal ferramenta e compra una smerigliatrice a disco, prendi dei dischi di carta vetrata di misura media, e poi dacci dentro (mi raccomando gli occhialini di protezione, tipo quelli da saldatore). Ti consiglio quella circolare, perche’ ti puoi sbizarririre meglio con le sfumature, tipo che se la premi di piu’, ti fa dei solchi piu’ profondi, mentre se la reggi appena appena, ti smeriglia da meraviglia. E poi in casa vi potra’ tornare utile per tagliare i tondini del cemento armato, o cambiare qualche piastrella in giro.

    Peccato ad avere il piano in legno qui… altrimenti lo farei subito pure io.

    Ah… non ti preoccupare di scintille e odori di bruciato: in 2 giorni va via tutto dalla cucina, e ti resta un bel piano di lavoro personalizzato.
    Giu

  • cri

    nuuuuuu!!!!
    auguri finalmente per la cucina!!!
    megnifica la ricetta non vedo l’ora di provarla..
    un bacio!

  • Gea

    questa ricetta l’ho salvata subito, di solito non faccio fritture (a parte le arancine il 13 dic, indovina da dove vengo?!?), ma queste fritteline mi tentano proprio!

  • Ily

    Finalmente è arrivata!!che bello io i mobili li ho nuovi ma ripartirei di nuovo sono fissata con l’arredamento tanto che tutti i mesi acquisto BRAVACASA E CASAVIVA, sono molto contenta per te….e per noi si ricomincia con le ricettine.

  • agnez

    La ricetta delle frittelline di mais è un cavallo di battaglia della mia mamma: sono fantastiche calde con il lardo, quello buono, affettato fine fine….

  • Ooooh, habemus cucinam!! (suono di campane). Sempre sia lodata! ;-))

  • che bella questa ricetta! Mi sa che questo week end la proverò. Complimenti Ciao

  • Salines

    AUGURI di un lungo e felice sodalizio con la tua cucina!
    Se penso al montaggio della mia cucina ancora rabbrividisco: peggio della tela di Penelope!
    Montaggio storto di un mobiletto, misure prese male, arriva il mobiletto dopo circa tre mesi, ma con la maniglia diversa dal resto, decidono di smontare tutta l’anta per fare prima, dopo due mesi mi arriva l’anta con la maniglia, questa volta uguale, ma con i buchi predisposti in orizzontale e non in verticale; per un altro mese sto senza l’anta del mobiletto. Dopo qualche giorno dal montaggio mi accorgo che la cappa ha un’ammaccatura. Lo faccio presente al negoziante il quale scarica la colpa sul fornitore e quest’ultimo sul negoziante. Mi rivolgo all’unione consumatori, ma dopo due anni sto ancora con la cappa ammaccata, perchè non si sa di chi è la colpa.

  • san bernardo

    Sigrid , tra tutti , ci siamo dimenticati di chiederti la reazione del Grande Macchia Nera….

  • san bernardo

    x Sigrid : attenta con l’acciaio ! Se gli fai un frego dove si potrebbe vedere….SI VEDRA’ per tutta la vita (stando alle teorie di Murphy) . Ti conviene andare alla OBI , credo che ci sia anche costà. Ti fai dare una paginetta di accaio : su quella potrai divertirti con tutte le porcherie che sono in commercio…. Ti sarai sbizzarrita ed al contempo avrai evitato danni…al tuo nuovo amore .-) _///* ( pirata con yorkshire) .

  • @barbara.babs: ddiommio, quella torta aoi pistacchi è di un secolo fa, però, vero, buona, la devo rifa’!! :-)))

    @ilaria: veramente poi appena ho un po’ di tempo vi scrivo tutta la genesi della cucina, però ho fatto grosso modo come san bernardo, ho scelto gli elettrodomestici (forno, piano cottura, cassetto riscaldante, cappa, lavastoviglie, frigo) e poi la cucina, e la seconda è stata progettata tenendo conto delle dimensioni dei primi. Facile nè? :-))

    @valentin@: so perfettamente a cosa ti riferisci con l’emozione dell’acciaio perfettamente immacolato solo che… immacolato è stata solo per un giorno, forse neanche :-))) (ma i graffi ci stanno, tutta vita è :-))) ps, per i macarons ancora un filo di pazienza, mi devono ancora cambiare il forno (arrivato ammaccato, causa trasportatore indelicato, grrr)

    @effemmeffe: sissi, i grani della scatoletta, sgocciolati, tali quali :-)

    @babuska: il piatto è della linea silas di habitat :-) (quantooooo mi mancaaaaa l’habitat a roma!! :-)

    @fiordisale: guarda, non sono arrivata a questo punto, ma capisco benissimo, pensa te che la notte prima di ultimare l’istallazione, non ho quasi dormito, non ci riuscivo, come da piccola la sera prima della san nicola (che sarebbe l’equivalente nordico dela befana :-) piuttosto, per dire na cosa strana, mi sto appassionando alla gamma dei spray per pulire l’acciaio, tipo cheli sto testando tutti (devo essere divenata scema :-))

    @a quelli delle fotine: poi le faccio, prommesso, ma primo voglio ultimare tutto tutto (tipo il forno poretto che s’è preso una brutta botta), e poi devo prendere il tempo per farlo, ma lo farò (ancheperche come al solito gli anneddoti non mancano :-)

  • evviva che bello tornano tuoi post ricchi ricchi di ingredienti cucina e padelle!!!

  • Giu

    @sanbery
    Boh… :)))) domani s’improvvisa e vediamo.

  • san bernardo

    x Sigrid, chiedo scusa, ma me ne ero dimenticato : non avendo cipollotti ,li ho omessi e, per cuocerla ho usato il mestolino delle crepes e non il cucchiaio….Cambiando l’ordine dei fattori..il prodotto non cambia ….
    xGiu (28) in coda alla tua risposta a Giu-Giu : ma per utilizzare i finocchi al posto del mais , li sbollenti prima nel latte ? Il cane oltre che goloso,è pure curioso ….

  • san bernardo

    x Sigrid : Ottime le frittelle , con le dosi indicate , me ne sono venute 10 , diametro medio 10 – 12 cm. , ma l’impasto sebbene cremoso rimane a mio avviso un pò ….sodo tanto che lo ho allungato con un mezzo bicchiere di latte . Una volta cotte, rimangono morbide e delicate . Poi,ho saggiato un’altra tua ricetta:lo spada! La ta ricetta originale (maggio u.s.) prevede un’infarinatura con intruglio arabo o giù di lì , non essendone provvisto , ho rimediato con un misto di erbe odorose e un pò di cardamomo . E’ stata la mia cena : mi sono divertito a introgolare…..ma alla fine ho mangiato benissimo . Grazie ancora .

  • Una domanda: ma quelle padelle le lavi in lavastoviglie? Con Quei manici, mi sa che appena ne metti una, fai fatica a mettere dentro qualunque altra cosa…

  • Giu

    @effemmeffe
    No, bisogna tagliare a fette una pannocchia, senno’ non ti vengono i cerchi :DDDD

    @ Laura.lau
    Macche’ altri post. Questo era l’ultimo: ora Sigrid morira’ felice :)))

    @Giulianagiu
    Questa ricetta la faccio domani con i finocchi, che il mais nun c’e’ in dispensa. Finocchi invece… a iosa. Se poi il risutato fa schifo ti avverto, promesso.

    @Sigrid
    “Avevo il vago dubbio che l’entrare finalmente in possesso della cucina nuova sarebbe stata un’esperienza estatica”
    Nel senso di estate proprio? Perche’ di questo passo quasi quasi…

    Sai cosa mi piace di queste situazioni? Che non c’e’ mai uno che abbia colpe. Poi alla fine si rintraccia un elemento della catena che non ha voce in capitolo o che non puo’ piu’ essere interpellato perche’ non e’ rintracciabile, e i sospetti finalmente si concretizzano nel solito “grande vecchio” che c’e’ dientro ogni rogna. :))))) Per dirti, io oggi sono tornato al centro riparazioni pc per la terza volta… il tecnico ormai mi da del tu e mi offre pure il caffe’, ci facciamo grandi chiacchierate ed elucubrazioni sul “cosa sara’ mai quel rumorino” che esce dal computer e sul “chissa’ quale cavetto si dovrebbe ordinare”. Cosi’ il mio portatile ora funziona, certo, ma ha ancora qualche cosa che non va del tutto, e deve arrivare ancora un pezzo, quindi ci vedremo ancora una quarta e una quinta volta, e una sesta… Perche’ non m’incavoletto dici? Perche’ nel mentre, nella speranza di aver trovato il pezzo difettoso, me lo stanno rinnovando praticamente tutto: scheda madre, dvd, schermo, pannello esterno, webcam… se continua cosi’, chiedo una scatola e me lo vendo come nuovo.

    Meno male vah.. almeno hai la cucina che aspettavi(si spera anche: “come la volevi”) e soprattutto possiamo rimettere mano ai fornelli, che qua piano piano avevo ripreso a fare pane e olio pure io… :)))

  • e brava Sigrid! deve essere una sensazione meravigliosa avere una bella cucina nuova e funzionale! sono contenta per te :-D ti sento così estasiata!
    buona serata ;-)
    Silvia

  • alleluja!!!! habemus cucina :-)
    e mi pare già un buon inizio!!!! frittelline di mai comprese.
    ps
    @sigrid
    ti ricordi la torta pistacchi/yogurt/cardamomo???? nel tuo index da qualche parte….
    oggi l’ho fatta ma in stampini piccoli da plum cake, cottura circa 20′ risultato eccezionale, soptarrutto se, come ho fatto, servita monodose con vicino una pallina di gelato alla vaniglia….. meravigliosa!
    thank you Sigrid

  • san bernardo

    x Ilaria (14) io ci sono passato nel 2000 : Mobile ,di uno ,forno e lavastoviglie – incassati- di un altro . Con forno elettrico a convezione . Poi dipende allo spazio che ti ritrovi .

  • helen

    Ahh..Che bellooo..!! :-)) cucina nuova (la tua)..e una ricettin calda e salata come piace a me..

  • Vogliamo delle bellissime (come al tuo solito) foto della tua cucina al più presto…:-)

  • simona

    Dopo due anni di letture senza mai intervenire, ti scrivo il mio primo post per festeggiare l’arrivo della cucina più desiderata dalla blogsfera! Ci vediamo sabato al risotto-day

  • milena

    auguri per la tua nuova cucina, mi unisco a chi è troppo curioso e vorrebbe vedere una bella foto del tuo “regno”.
    le frittelline sono bellissime,buonissime, invitanti e profumate…. mi hanno fatto venire ancora più fame (oggi il pranzo è rimasto un’idea!!)
    @La Frenk, curiosando tra i blog ho letto la tua ricetta del semifreddo ai marroni (venerdi’, 5/12/2008) mi hai trovata e sono veramente FELICE, felice, felice… che la ricetta ti sia piaciuta.

  • valentin@

    sono immensamente felice per te e per la tua cucina nuova, ti capisco perchè ricordo la soddisfazione di 18 mesi fa, quando è arrivata la mia prima cucina! (peccato che mi hanno allacciato il gas dopo 2 mesi, e che il termostato del forno non funzionava bene, quindi ho avuto vere soddisfazioni solo dopo qualche tempo…)
    ma l’emozione dell’acciaio ancora immacolato, senza neanche un graffietto, e tutto perfettamente nuovo e da provare (pentole incluse, anch’io ci ho dato dentro…e coninuo!)…beh…BUON DIVERTIMENTO!

    aspetto con ansia i risultati prodigiosi del forno delle meraviglie! e i tuoi primi blog-macarons! ;)

  • alééééééé! finalmente!!! esulto, anche se faccio parte di quelli/e che il mais lo amano anche nell’insalata e… ce lo mettono! ;-)

  • Giulianagiu

    :( non fraintendermi sono strafelice che sei tornata, e sembrano pure buone, peccato che sono gravemente intollerante al mais!!!
    Aspetto e spero nelle prossime, buon cucinare
    Giu

  • san bernardo

    Sigrid : ….chi ben comincia…..Attenzione al rodaggio !

  • Kali

    bentornaataaaa!!!
    il piano cottura è veramente meraviglioso, complimenti!!!
    ora pero’ mi unisco alle richieste della foto della cucina nuova (invidiaaaaaaaa :P )

  • Sono davvero contenta per te (e per noi!!)
    (pensa che a me stanno cambiando il forno, che si è rotto, proprio ora…)

    La ricetta la tengo a parte, adoro il mais (e i cipollotti!!)

  • Ciao Sigrid, a questo proposito ti chiedo un consiglio. Se vuoi rispondimi pure in privato. Dal momento che a breve anche io mi rifarò la cucina cosa consigli tu? Come hai fatto, pezzi singoli o cucina già fatta?
    Dai, dai ho bisogno di una cucina seria!
    Grazie

  • Ciao, Sigrid! Come vorrei anche io, una cucina nuova! La mia ha tanto bisogno di andare in pensione… Allora…tanti auguri per questo nuovo acquisto, che sarà per te la bacchetta magica con cui compiere tutte le tue magie culinarie! baci .-)

  • Laura.lau

    Che bello leggere un nuovo post! E soprattutto sapere che nei prossimi giorni ne avremo altri … perche`, credo, la situazione si normalizzera´!
    Parlando di pentole, proprio stamattina mi sono sentita “molto realizzata” per aver comperato una pentola per crepes in ghisa originale francese che, pesa realmente un accidenti, ma ha l´aria di essere veramente valida! E l´ho presa scontata del 20%! Qualcuno di voi conosce queste pentole?

  • Ma il mais va messo intero? Perché dalla foto non mi pareva, sembrano “sottili” quelle frittelline.

  • Bentornata ai fornelli dunque, sperimenta sperimenta tutto che noi poi facciamo la prova con i nostri mezzi meno evoluti… Ma queste frittelline vengono così a forma di fiore, solo friggendole? Che carucce! Io il mais lo amo mescolato a melone ricotta affumicata, magari anche due gamberetti, al ritorno dopo una “dura” giornata di mare. Che mi viene in mente… l’estate!
    Una domandina tecnica, invece: il piatto è nuovo pure quello o è il Minuskel di Ikea? Devi sapere che io ho un rapporto d’amore viscerale con i piatti color cioccolato, quasi vent’anni fa ho preso i “cocoa” di Habitat, poi sostituiti con quelli di Ikea man mano che si rompevano, ho pure la collezione jap della De Agostini perfettamente intonata per i finger… ma ormai anche quelli di Ikea sono defunti e continuo la mia ricerca. Mi pare di aver intravisto qualcosa di simile in un sito di un grande emporio francese, ma dovrò aspettare l’estate per andare a verificare di persona. Insomma, il tuo che piatto è? Bacioni e grazie mille.

  • F I N A L M E N T E !!!!!!!!
    già t’immagino, come fossi una novella alice in quel delle meraviglie. É una sensazione bellissima, quando più di due anni fa ho cambiato totalmente la cucina, e finalmente ho visto (più o meno) la fine lavori è stata un’emozione fortissima, e volendo puoi pure ridere, c’erano momenti in cui mi mettevo li in un angolo per osservarla in ogni particolare, in genere capitava di notte, per il vezzo di accendere le lucette dentro le vetrine, se ci penso quanto ero scema, ma quella scemenza dolce, da tenerezza. Per questo non faccio fatica ad immaginarti, te e ogni singolo pezzetto di cucina, ogni cassetto, ogni angolino. Ti auguro che quest’entusiastico connubio ti duri un sacco (e qua sono un po’ opportunista sai com’è, da lettrice ho i miei buoni motivi eheheheh)

  • evviva la cucina nuova e le nuove ricette che presto vedremo su questi schermi :-)

  • oritteropa

    Le farò quanto prima, saranno buonissim! Intanto mi unisco al coro dei tuoi ammiratori che vorrebbero vedere una foto della tua meravigliosa cucina…dai, la macchina fotografica ce l’hai…

  • yummi!finalmente il cavoletto torna ai fornelli!
    anch’io sono curiosa di vedere la nuova cucina (sarà deformazione professionale)

  • Bella ricetta, mi mancavi…e domani ci si vede al Risotto Day

  • Chiara

    Bentornata!!Non vedo l’ora di scoprire cosa sarai in grado di fare nella nuova cucina..
    Buona giornata!!

  • Evviva, finalmente una ricettina!!
    Buona nuova cucina Sigrid :-)

  • fe

    ce la fai vedere una fotina della cucina nuova?
    che ficcanaso eh?
    Oh, poi sarò l’unica malata a cui il mais in scatola piace anche nell’insalata?
    Mi ha sempre fatto tanto USA, ricordo ancora la prima volta che l’ho mangiato…

  • Sele

    Cucina nuova e bontà delle ricette vecchia:)
    Si, mi piace, rispecchia la mia innovazione tenendo conto delle radici

    Auguri Sigrid per la tua nuova cucina :)