- Il Cavoletto di Bruxelles - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Zuppa di romanesco con crostini alla colatura

Suppongo sia inutile nasconderlo, tanto si capisce a distanza, sto qui come una bimba che giro felice e meravigliata fra i giochini nuovi :-)) Siccome però siamo in rodaggio (e che accessoriamente ho anche mille impegni, tanto pe’ cambia’ :-), in questi giorni la cucina è non semplice, di più :-) E appunto, dopo aver pasteggiato in questi ultimi mesi a zuppone industriali microondate, ci voleva una bella zuppa passata con le verdurine, fresche però :-)

Anzi, a proposito di zuppe, avevo scoperto qualche mese fa con sommo piacere che finalmente erano sbarcate anche in italia le zuppe knor in tetrapak di mezzo litro – da studentessa ci campavo su queste cose ma sissà, nei ricordi anche le cose non buone a volte sembrano buone – e a parte che in versione ‘mercato italico’ sono diverse da come le conoscevo io (la gamma dei sapori ma anche il prodotto stesso: sono meno lisce, e hanno un po’ tutte lo stesso sapore di, boh, brodo in dado?? si salva solo la versione alla zucca che è anche la più calorica causa aggiunta di panna), non è stato un ritrovo all’altezza delle aspettative, devo invece ammettere che le zuppe that’s amore al farro ecc non sono poi così malvaggge, anzi potrebbero quasi passare per qualcosa fatto al momento – quasi! :-) Detto tutto questo, la genesi di questa zuppa qui è molto semplice: pensavo al broccolo in versione pasta che prevede due alicette nel soffritto, siccome di alici non ne avevo, ci ho messo la colatura. Et voilà, come dicono dalle mie parti, non serve essere intelligente quando si può essere furbi (o era il contrario? :-)

Zuppa di broccolo romanesco con crostini alla colatura

broccolo romanesco 1
patate medie 2
cipolla 1
aglio 2 spicchi
brodo vegetale qb
pane 2 fette
colatura di alici 1 cucchiaino
olio d’oliva, sale & pepe

Lavare il broccolo, scartare e foglie più grosse, conservare quelle picoline e teneri, dividere il broccolo a cimette. Pelare le patate e tagliarle a dadini, sbucciare la cipolla e tritarla insieme a uno spicchio di aglio. In un pentolino, far soffriggere la cipolla e l’aglio con un filo di olio d’oliva, aggiungere i dadini di patata e lasciar cuocere il tutto per 2-3 minuti. Aggiungere le cimette di broccolo e le foglioline tenere, lasciar insaporire per un paio di minuti mescolando, infine coprire il tutto con del brodo. Portare a ebollizione elasciar cuocere per 20 minuti. Nel mentre tagliare il pane a dadini, e farlo dorare, insieme a uno spichio di aglio in camicia, in una padella antiaderente con un filo di olio d’oliva. A metà cottura condire il pane con la colatura, faccendola sgocciolare sui crostini, poi lasciar cuocere finché i crostini non siano dorati. Eliminare l’aglio e tenere i crostini da parte su della carta da cucina. Quando la zuppa è cotta, passarla al blender per un paio di minuti finché sia bella cremosa e omogenea, e servirla con i crostini, un goccio di olio d’oliva e una macinata di pepe nero.

0 [1]