- Il Cavoletto di Bruxelles - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Tagine di pollo, ceci e vaniglia

Mentre di là le domande d’adesione si accumulano (com’è che ogni volta che faccio una cosa così mi ritrovo con un tumulto che non immaginavo?? :-) e che aspetto venerdì sera per rileggere tranquillamente tutto quanto… Habemus un’altra [1] di quelle ricette di pollo veloci, originali e decisamente buone per una cena infrasettimanale sfiziosa e diversa, sissisi!! E ancora un’idea fregata al blog di Marc Bitman [2] fatta, come al solito, un giorno che verso le 19h30 mi si è accesa la lampadina rossa quella lì del si ma per cena che faccio? (sissi, capita anche a me, giuro! :-), della serie ‘ma chi non ce l’ha un petto di pollo al congelatore e un barattolo di ceci in dispensa?’ (e una mezza stecca di vaniglia nel cassetto ‘cose per la pasticceria’).

Del resto l’avevamo già detto [3] che la vaniglia non serve solo per i dolci (non v’azzardate a sostituire con l’essenza chimica però eh! :-), ed ecconequa quindi un’altra dimostrazione. Anche se forse messo così il titolo della ricetta inganna un po’ perché in quanto a spezie, qui non c’è soltanto la vaniglia (anzì, questa ricetta di per sé rappresenta anche una soluzione efficace alla famosa domanda si ma mo’ che ho il casseto pieno di speziette comprate in giro, che ci faccio??! :-) Ho anche approffitato dell’occorenza per testare i pomodori pelati Gerardo di Nola [4], francamente mi trovavo già benino con la pasta (che non riporta sulla confezione il tempo di cottura, quindi, la amo! :-), beh, pomodori pelati spaziaaaaaliiiii, se vi capita di trovarli, provateli!! :-)
ps: nonostante io ci vada matta, credo di aver fatto solamente un’altra tagine [5] dall’inizio del blog fino a oggi, per chi non lo sapesse il nome tagine [6] indica la technica di cottura (fondamentalmente uno stufato in coccio con acqua e olio) e deriva nome dal tipico recipiente marocchino, di terracotta con coperchio conico, usato per cucinare le, appunto, tagine :-)

Tagine di pollo, ceci e vaniglia

per 4

petti di pollo interi 2
ceci precotti 2 barattoli
pomodori pelati 400g
uvetta una manciata
cipolla 1
aglio 2 spicchi
olio d’oliva 2 cucchiai
burro 2 cucchiai
vaniglia mezzo baccello
cumino semi 1 cucchiaino
coriandolo in polvere 1 cucchiaino
zenzero in polvere 1 cucchiaino
cannella macinata mezzo cucchiaino
peperoncino macinato 1 punta
noce moscata
sale & pepe nero
prezzemolo o, meglio, coriandolo fresco

Afettare sottilmente la cipolla, tritare l’aglio, e far rinvenire piano con l’olio de il burro. Quando saranno morbidi, aggiungere tutte le spezie, dare una mescolata, poi aggiungere i pomodori pelati (senza il liquido), mezzo bicchiere di acqua, i ceci, l’uvetta e la vaniglia (apritela, togliete i semini po mettete i semini e la vaniglia vuota nella pentola). Dopo 5 minuti, aggiungere il petto di pollo tagliato a pezzi. Coprire, abassare il fuoco, e lasciar cuocere piano per 45 minuti.
In assenza di tagine, si può ultimare la cottura in forno, incartando saldamente la teglia con della carta argentata (l’idea è che tutti gli aromi della cottura devono rimanere dentro al piatto), oppure usare una cocotte di ghisa.

0 [7]