- Il Cavoletto di Bruxelles - http://www.cavolettodibruxelles.it/ -

Tamago Yaki feat. Paolo Parisi

Posted By Sigrid On 24/02/2009 @ 08:55 In brunch & picnic,giappone | 59 Comments

Per caso in questi giorni mi son trovata a dover fare delle foto di uova. Solo che queste uova dovevano avere i gusci bianchi, e chi dice gusci bianchi dice uova di gallina livornese e quindi uova di Paolo Parisi [1]. Più che delle uova, sono un mito – a 1 euro circa al pezzo – meritato anche, perché sono proprio buone, anzi notevolmente più buone di qualsiasi altro uovo trovato in giro da ‘ste parti, anche se nell’insieme l’uovo di Paolo sta diventando quasi una barzelletta poiché sono tanti ma proprio tanti i ristoranti che propongono una loro interpretazione di – indovinate – … l’uovo di Paolo Parisi! (e per essere del tutto onesta devo confessare che mi è venuta pure la mezza tentazione di fondare un gruppo facebook contro l’uovo-di-paolo-parisi sul menu :-P )

Quindi dopo aver massacrato e scatttato mezza dozzine delle sue famose uova bianche, e poiché sarebbe stato un vero peccato cestinarle, ho pensato all’unica cosa che si poteva fare ormai con quel macello di tuorli e albumi che giaceva sul ripiano della mia cucina: la frittata ( dato che per farla bisogna rompere le uova metà del lavoro era già fatto). E m’è venuta in mente quella deliziosa versione giapponese della frittata, densa e insieme fine, con la sua punta zuccherina che cambia tutto. E quindi già che c’ero mi sono fatto una minilezione, da sola, su come fare la frittata façon giap. Della serie che non basta rompere le uova e schiaffarle in padella, qui si cuocuono delle frittatine come se fossero delle crespelle, sottilisissime, e si avvolgono l’una sopra l’altra, in padella, arrotolandole, in modo da formare, in finis, un unico rotolo di frittata, da affettare, che dentra risulta ‘sfogliato’. Ecco, c’è proprio niente da fare, i giapponesi sono sempre più avanti di noi! :-)
ps: tamago, in giapponese, vuol dire ‘uovo’ (tamagotchi [2], mai sentito?? :-) mentre yaki, significa ‘scottato’ (come in yakitori [3] o teriyaki [4]). Uova scottate quindi :-) Per la frittta giaponnese sarebbe preferibile usare una padella quadrata (credo ce l’abbiano da Muji [5]), e poiché un filmato la dice più lunga di tante parole, ecco il link [6] a una perfetta dimostrazione in materia. ultimissimo piesse: la ricetta l’ho trovata su un sito di cucina giapponese piuttosto serioso ma a quanto ho capito ne esistono diverse versioni, quella del filmato per esempio si prepara col brodo dashi [7] – che manco a dirlo non avevo in casa, non so voi :-P

Tamago Yaki

uova 6
mirin [8] 2 cucchiaini
salsa di soia 1 cucchiaino
maizena 1 cucchiaino
olio di sesamo 1 cucchiaino

In una ciotola sbattere la salsa di soia con il mirin e la maizena. Aggiungere le uova e sbattere il tutto energicamente, volendo si può aggiungere una presa di zucchero e una di sale. Ungere la padella con pochisismo olio di sesamo, versare un po’ del composto di uova (per le quantità regolatevi come se steste faccendo delle crepes), quando la frittata inizia a rapprendersi arrotolatela su se stessa e lasciatala in padella, al bordo. Versare di nuovo il composto di uova, sollevate il rotolino in modo che scivoli anche un po’ sotto quello, aspettare che inizi a rapprendersi e arrotolare il rotolo di prima nella frittataina nuova, poi versare di nuovo ecc ecc fino a esaurire gli ingredienti. Alla fine, stringere il rotolo di frittata dentro la stuoietta per i maki in modo da dargli una forma rettangolare (avendo usato una padella tonda è chiaro che i bordi del rotolo non saranno spessi come il centro, pazienza), lasciar raffreddare e affettare prima di servire.

Condividi :3 [9]00 [10]1 [11]
0 [12]

Article printed from Il Cavoletto di Bruxelles: http://www.cavolettodibruxelles.it/

URL to article: http://www.cavolettodibruxelles.it/2009/02/tamago-yaki-feat-paolo-parisi

URLs in this post:

[1] uova di Paolo Parisi: http://www.paoloparisi.it/pub/prodotti3.aspx

[2] tamagotchi: http://en.wikipedia.org/wiki/Tamagotchi

[3] yakitori: http://en.wikipedia.org/wiki/Yakitori

[4] teriyaki: http://en.wikipedia.org/wiki/Teriyaki

[5] Muji: http://www.muji.com/

[6] link: http://www.gargantua.tv/index.php?option=com_seyret&task=videodirectlink&Itemid=61&id=105

[7] dashi: http://en.wikipedia.org/wiki/Dashi

[8] mirin: http://it.wikipedia.org/wiki/Mirin

[9] 3: http://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.cavolettodibruxelles.it/2009/02/tamago-yaki-feat-paolo-parisi

[10] 0: https://plus.google.com/share?url=http://www.cavolettodibruxelles.it/2009/02/tamago-yaki-feat-paolo-parisi

[11] : mailto:?Subject=Tamago Yaki feat. Paolo Parisi&Body=%20http://www.cavolettodibruxelles.it/2009/02/tamago-yaki-feat-paolo-parisi

[12] 0 : #