Ravanelli vivi…

Della serie ‘fate quello che dico e non quello che faccio’ (ma no, ma fatelo pure via!), ecco, iniziamo dal mea culpa, io son quella che pesta sempre o quasi contro una certa tendenza della ristorazione contemporanea a giocare col cibo, anzi no, a disegnare dei paesaggini col cibo, non che abbia qualcosa contro i paesaggini di per se ma semplicemente perché il più delle volte, in quella operazione che è tutto sommato spesso anche di non abbondantissima creatività culinaria, si rischia di perdere ciò che dovrebbe essere, credo, il punto di partenza e di arrivo dell’ideazione di un piatto, e che sarebbe il gusto. Chiusa parentesi… A proposito, vi piacciono questi ravanelli piantati nel loro orticello comestibile?? :-))

A me me piacicono da mori’!, non scherzo, li avevo visti su Elle à table (a proposito, proprio Elle à table ma in versione italiana credo sarà l’oggetto di un post imminente, sul tema ‘mo’ c’avete proprio scocciato!!’) e dovevo farli, subito! L’idea di questa fantastica bellissima e divertentissima presentazione è di René Redzepi. Un’idea come quelle che piacciono a noio: semplice e quasi classica poiché l’abbinamento, anzi il piatto, questo, di base non è altro che quello del pane integrale spalmato con formaggio fresco alle erbe e ravanelli, esatamente come la tartine bruxelloise (che devo ddi si vede che la facevano anche in danimarca). Qui nell’occorenza, nessuna bizzarria, i ravaneli son sempre ravanelli (messi in amollo in acqua freddissima, un trucchetto che usa anche Donna Hay e che piace sempre molto a tutto ciò che è verde :-), il pane c’è pure (è pane integrale di segale, tostato poi frullato) e diventa il terriccio in cui piantare i ravanelli, mentre il formaggio (tipo philadelphia con le erbe) se ne sta sul lato (nel secchiello, eh bbe… :-)) Insomma, un idea semplice quanto geniale, bellissima da vedere (ma, volete mettere, portare ai vostri ospiti un vero e proprio orticello mini al momento dell’aperitivo??! :-), sana e fresca e divertente da mangiare (in sostanza, prendete un ravanello, intingetelo nel formaggio e poi nelle bricicole di pane e addentatelo… Cosa chiedere di più?! :-)

0
  • che fresca ricetta. grazie e mille. come sempre le tue sono perle di saggezza.

  • Pingback: IrisBuzz » Ravanelli vivi…()

  • quando si dice “less is more”…

    @Nicoletta, io ne ho postato uno ieri, se ti può servire :)

  • Sono alla ricerca di una buona ricetta di pane casalingo con il lievito madre.
    C’e’ qualcuno che mi sa dare un buon consiglio?
    Questo e’ un sito di ottimi cuochi!!!!

  • Che smacco!!!!
    Sono anni che voglio andare a mangiare da Noma… e tutte le volete che sono a Copenaghen… o non c’é posto o é chiuso!!! Che smacco!!!

    Comunque se volete provare la tradizionale cucina danese rivisitata andate al ristorante Nimb al Tivoli a Copenaghen, prendete il “frokost platte” (il menú del pranzo) e non ve ne pentirete!!!!

  • Giuro che al prossimo amico che viene a casa mia gli propongo questo piatto… Senti ma se volessi proporre un pinzimonio anche con carote e finocchi …. Me tocca fa un secchio di pane !!! :)))))

  • scenografica e semplicemente deliziosa. L’unico problema è trovare ravanelli che siano buoni davvero, non è molto facile. però è una ricetta da pprovare
    grazie
    marg

  • poeticissimo

  • cucinella

    Ma dai! E’ stupendo, le mie passioni insieme:
    cucina e giardinaggio!!!
    Anche io vorrei sapere perchè ti fa tanto schivo Elle a tavola, e poi, solo la versione italiana?
    E che ne pensi delle ricette di MarieClaire? Ho visto in libreria una raccolta stupenda, un volumone con ricette originali e belle foto.
    (La verità è che da quando conosco il tuo blog vado sempre a cercare il nome dei fotografi di libri e riviste).
    Simona

  • imeruelda

    che bel contrasto di colori!!!!E’ sicuramente una ricettina facile facile, ma di sicuro effetto. ciao.
    Imelda

  • geniale come sempre….

  • geniale :-D!!
    brava

    Silvia

  • i ravanelli li trovo un pò amari, ma come contorno non sono male…

  • Semplicemente…una genialata! Uff…anche io voglio l’abbonamento ad Elle à table!

  • Mansikka

    L’avevo visto proprio su Elle à table e mi aveva colpito. Originale e scenografico, assolutamente da riproporre. Qualche giorno fa sono stata in un negozio di musica su via del Corso e sono rimasta folgorata dal numero di riviste di gastronomia straniere. Non molto soddisfatta di quelle italiane, ho fatto incetta di Olive, Delicious ed Elle à table, lasciando lì con una lacrimuccia Gourmet e tante altre (mica costano poco…).
    Anche se… farsi insegnare a cucinare da riviste inglesi… :-) sono io che mi faccio conquistare dalle belle foto?

  • Gin

    Adoro i ravanelli in tutti i modi. ^__^

  • idea molto carina, davvero!

  • quel rosso acceso….nell’insalata trova la sua naturale e migliore collocazione….

    un saluto a tutti…

  • ho fatto le linguine alici, arancia e menta, ma in effetti la menta e le alici sono scomparse dal… gusto.
    o meglio, le alici davano un retrogusto interessante, ma della menta nessuna traccia.
    ah, e non avevo il cointreau, ma non credo questo abbia a che fare con la scomparsa della menta!!!

    :)

    r

  • Croccante! Sa un po’ di primavera… non vedo l’ora che arrivi!

  • ecco dove li avevo già visti!! su elle à table!! mi sono abbonata da poco e non vedo l’ora che mi arrivi il primo numero da abbonata!!

  • Fantastico!
    Come sempre ti copierò!
    Proprio ieri ho provato una tua vecchia ricetta…. ed è stato un successone!
    ma ONE ONE!!!
    Ma che c’è di strano?
    Cavoletto per me è una certezza!
    …. anche se sempre con una notevole punta di invidia per le tue foto!
    nasinasi

  • ma che bello! devo avere dei ravanelli nel frigo, in settimana proverò questa presentazione :-)
    nel finesettimana ho sperimentato il pane con la mela la cipolla e i semini. Buonissimo (anche se il mio sfilatino lievitando si è un po’ spaparanzato nella teglia), ma un pochino indigesto e dire che avevo messo mezza cipolla.

  • valentin@

    eh eh
    troppo forte!

  • Ma che meraviglia! Facilissima, bella e buona (voglia di ravanelli!!!). Perché ti ha scocciato Elle à table invece?

  • sempre io… che dici il pane ammollicato meglio se tostato ???
    ciao ciao V

  • ma che spettacolo!!! questa ricetta orto-evocativa!!!
    buona settimana!!
    V