Bisque de homard (sans homard)

bisque-homard-ssl

Bene, per inaugurare bene il 2010 (Salve, Auguri a chi legge solo ora! :) ho iniziato con una granscoperta: la mia zuppa preferita del 2009. Perché in sostanza, anche se poi alla fine l’ho mangiata nel 2010, questa cosa qui nasce prima della mezzanotte del 31 dicembre, il giorno prima per l’esattezza, mentre stavo faccendo la spesa per la cena di capodanno (sono io o la parola cenone non ci piace?:) e che mi è cascato l’occhio sulle aragoste. Chi ha letto il libro del cavolo lo sa, riepilogo brievemente scusandomi per la ridondanza: le aragoste (e gli astici, e qualsiasi altra forma di crostaceo dalle dimensioni rispettabili) sono una specie di mio cibo primordiale, sempre mangiato in qualsiasi occasione, sempre cucinato, non io, mio padre, mia nonna ecc. Insomma, il mio menu festivo era tutto ancora un po’ un abbozzo, e quando ho visto le aragoste mi si è chiarito immediatamente il dilemma ‘primo’: linguine e aragosta, hoplà. Linguine e aragosta e basta, come la pasta al pomodoro, come il risotto allo zafferano, come un piccolo esercizio di pulizia.

Insomma, per preparare le mie linguine, il giorno prima, ho preso due aragoste vive che ho buttate in acqua bollente, dove poi le ho lasciate cuocere per una decina di minuti. Le aragoste stesse poi le ho spolpate del tutto e messo da parte tutto per la mia pasta, mentre le carapace e tutto il resto le ho ributatte in acqua, con uno scalogno, un micropezzetto di carota, poco poco sedano e ho lasciato sobollire il tutto per un’oretta. Dopo questo tempo ho filtrato il brodo, con l’idea di usarlo per farci cuocere la pasta del giorno dopo. Poi però mi sono ritrovata, il 2 dicembre, con un avanzo di brodo di aragosta, e senza aragosta. E ho ripensato a una cosa che a casa mia si mangiava spesso, e alla quale, non so perché, non avevo mai ripensato prima. La bisque. Che in effetti, in versione ricca, conterrebbe anche i pezzi dell’aragosta. Ma, in versione povera… Beh, c’era solo da ispirarsi del pesto senza acciunghe e della zuppa di carote senza carote. La bisque senza aragoste è venuta perfetta, come me laricordavo: delicata, profumata, velluttata, da rifare quanto prima :)

ps: per i curiosi, le linguine all’aragosta le faccio còsi: tritare finissimo uno o due cipollotti freschi, farli appassire con un generoso filo d’olio d’oliva. Aggiungere la polpa dell’aragosta tagliata a pezzettini (ci va tutto, anche i liquidi della testa ecc), abbassare la fiamma, lasciar riscaldare (senza farla soffriggere però). A parte cuocere delle linguine (di gragnano, queste) nel brodo di aragoste. Scolare molto al dente, trasferire la pasta nella padella, umentare la fiamma, e finire la cottura della pasta, aggiungendo ogni tanto un pochino di liquido di cottura. Mantecare con una noce di burro e, se piace, un’idea di aneto e una presa di peperoncino in polvere.

ps2: ne stavamo giusto parlando con Giu l’altro giorno, la farina di riso meriterebbe un monumento. O se non altro per lo meno un post a sé. Ultimamente la uso spesso per addensare zuppe e salse leggere, ne basta pochissimo, addensa benissimo e sopratutto il risultato finale non ‘sa’ di farina. ‘Na genialata che non ho capito com’è che non sia più diffusa. Insomma, questo per dire che ci ho fatto il roux di base della zuppa.

Bisque de homard

brodo di aragosta 1l (cfr sopra)
passata di pomodoro 1 bicchierino
panna fresca 1dl
scalogno 1
tuorli 2
burro 1 cucchiaio
farina di riso 1 cucchiaio
cognac 1 cucchiaio (optionnal)
sale & pepe

Far sciogliere il burro in una pentola. Aggiungere lo scalogno tritato finissimo. Quando sarà bello morbido (senza farlo dorare) aggiungere la farina di riso, mescolare bene per un minuto circa. Aggiungere poi la passata di pomodoro e il cognac (se vi piace), mecolare bene di nuovo, e versare infine il brodo. Lasciar cuocere il tutto per una ventina di minuti a fiamma medio bassa. Infine, sbattere la panna con i tuorli, agiungere il tutto nella zuppa, mescolare per un minuto e spegnere. Aggiustare il condimento e servire con dei crostini.

Stampa la ricetta
Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Email to someonePrint this page
0
  • Pingback: E tanti auguri… :-) | il cavoletto di bruxelles

  • candy killer

    @ Sigrid

    cara, viste le tue attitudini apache – innegabile è il piacere che potrei provare immaginandoti a giustiziare un capitone – e le tue indiscutibili, estrose doti culinarie, potresti spiegarmi meglio questa video-ricetta?

    http://www.youtube.com/watch?v=RPA3fGKsMNc

    è un piatto vietnamita e credo di averne letto accenno in un tuo post di qualche tempo fa.
    gradirei info sulla posateria e, soprattutto, sul come reperire la materia prima.

    buon anno.

  • http://www.italiacivile.it Marcello

    Monica ha scritto:

    > “Infine, siete mai stati bolliti vivi? o uccisi con una pallottola in testa? avete prove certe o filosoficamente valide su in che modo si soffre di meno? …e allora, di cosa stiamo parlando?”

    Mi pare che ti manchino le basi non solo dell’etologia, ma anche della fisiologia umana… Tu cosa preferisti tra un cazzotto in faccia e una carezza? Penso la seconda, anche se – lo spero per te – tu non abbia provato il primo. E che facciamo allora, sospendiamo il giudizio in attesa del pugno?

    Suvvia Monica, non arrampicarti sugli specchi.

    E poi qui non si sta parlando solo di come si muore, ma anche di come si vive. Le oche che vengono torturate per far sì che il loro fegato diventi abnorme non hanno bisogno di altre “prove certe o filosoficamente valide” per capire che sono vittime di un abominio.

    Se in certi Paesi d’Europa questa pratica barbara è ormai vietata, ci sarà un motivo, no?

    “L’alimentazione forzata è già stata bandita nella maggior parte dei Paesi della Comunità Europea. E’ stata bandita in Polonia a partire dall’ 1 gennaio 1999. E’ da poco stata interdetta in Italia, Israele e California a causa della crudeltà insita in essa”.

    Monica ha anche scritto:

    > “Io continuo a mangiare foie gras tranquilla”

    Se lo fai anche dopo aver letto questo sito:

    http://www.stopgavage.com/it/index.php

    hai uno stomaco, ma soprattutto un cuore, di ferro.

  • lapiccolanene

    @Sigrid … buon anno! cioè rientro solo ora e solo ora leggo il blog… oltre al fatto che sei già avantissimo con i post (ma come diamine fai? io riesco giusto ad andare a prendere la pizza la sera :P) volevo dirti chè è vero: la farina di riso è sottovalutata… e per me che lavoro con il riso e i suoi derivati, la cosa è davvero un mistero… così come è un mistero la scarsa diffusione di pula di riso stabilizzata (un vero miracolo tra i food ingredients … fonte inesauribile di fibre e minerali, ma assolutamente sconosciuta) e di sciroppodi riso, che in Italia sono pressochè sconosciuti anche se ottimi per la salute e per sperimentare nuove ricette…. insomma w il riso e tutto ciò che ne deriva (scusate la marketta ma il lavoro è lavoro …) :) un’ultima domanda… ma come fai a cucinare l’aragosta VIVA ??? il fatto di cuocerla viva mi ha sempre frenato dal cucinarla e mangiarla (lo so che sono scema….)

  • emanuele

    ricetta mi sembra molto stuzzicante..
    la provero’ nel WE.

    ma… la bisque senza tritare e spremere nello chinois i carapaci?
    non ne verrebbe una versione piu’ “hard” facendolo?

    ciao e grazie per le bellissime ricette

  • Gian dei Brughi

    @anto

    sorry mia cara, ma secondo te il brodo di aragosta per fare la zuppetta la sigrid con che cosa l’ha fatto?! detto questo anche io sono per un futuro e magari anche un presente senza aragoste nel piatto, ma qui non vorrei cominciare una disputa di quelle che non si finisce più :-)

  • http://www.solimago.it Anto

    Sì Sigrid è ora di finirla con le aragoste gettate vive nell’acqua che bolle, anzi è proprio ora di finirla con le aragoste, quando cucini veggie sei molto più simpatica e originale.
    il futuro è senza carne e senza pesce.
    Viva l’orto abbasso l’animale morto!

  • http://wanph.blogspot.com Pier Paolo

    Farina & olio di riso,
    per preparazioni delicate e torte leggere leggere (anche il Matcha chiffon cake può essere ancora più leggero, incredibile a dirsi).
    Ciao

  • http://www.undejeunerdesoleil.blogspot.com dada

    Intanto di nuovo buon anno, che sia allegro e goloso (ma qui non ci sono rischi ;-)

    Una grande zuppa lussuosa e raffinata! Anch’io ho un debole per le zuppe (e bisque) di crostacei e un po’ meno un debole nella mia gestione delle aragoste vive, ma la cucina è anche questo :-)

  • Monica

    Buonasera a tutti coloro che mi hanno giudicato superficiale e addirittura sadica da 4 parole (complimenti, questo è davvero poco superficiale…)
    Meno male che io vanto di non esserlo, nè l’uno nè l’altro.
    E se non è esatto dire che me ne vanto, almeno non mi vergogno di essere in cima alla catena alimentare… ho studiato troppo, ho visto troppe puntate di Quark quand’ero piccola…
    Infine, siete mai stati bolliti vivi? o uccisi con una pallottola in testa? avete prove certe o filosoficamente valide su in che modo si soffre di meno? …e allora, di cosa stiamo parlando?
    Basta così poca poca poca ironia per offendere la sicurezza che avete nelle vostre opinioni e nei vostri sentimenti?
    Io continuo a mangiare foie gras tranquilla

  • Haustores

    Auguri a tutti e se avete voglia accompagnatelo con un calice di Cinque Terre (Bosco, Vermentino, Albarola) che con la sua freschezza , buona sapidità ed i suoi sentori di frutta a polpa gialla vi regalerà un appagante abbinamento. ;)

  • biringani

    @Marcello
    Concordo pienamente con te.Sicuramente se qualcuno dovesse scrivere una ricetta con carne di cane (per i cinesi è una prelibatezza) ci sarebbe un grido di orrore. Il nostro bassotto di casa preso a bastonate prima di entrare in una pentola di acqua bollente o ancora meglio appeso ad una porta…..Anche le piante sono esseri viventi, cerchiamo però, nel nostro piccolo, di fare il meno male possibile e di non offendere la sensibilità altrui, molte volte per voler essere spiritosi si rasenta non solo il sadismo , ma la maleducazione

  • giuseppe

    ma sei su wired! sei un vero mito…

  • prof2009

    Grazie, buona giornata, buon anno e complimentissimi per il blog sul quale vengo spesso a curiosare.

  • http://www.italiacivile.it Marcello

    Questo commento di Monica:

    > ti prego, fai qualcosa con il fois gras!!! Ti imploro… scatena anche la disputa sulle povere ochette alimentate con il tubo della pompa!!!

    pur nella libertà di espressione, è di cattivo gusto e poco rispettoso delle sensibilità altrui.

    Sono sempre più meravigliato dalla superficialità e dal sadismo che traspaiono da certe parole.

  • http://fiordilatte-appuntidicucina.blogspot.com/ Fiordilatte

    @fiordisale: ahahah mi sa che l’aragosta piacerebbe pure al mio di gatto che punta qualsiasi cosa in movimento! Il pesce surgelato lo evito perché, come dici anche tu, perde davvero troppo sapore… piuttosto le affronto vive. Mal che vada mi armo di guanti e pinze ^__^

  • Monica

    …ehm, volevo scrivere foie… pardon, tasto sbagliato!!!

  • Monica

    oh, Sigrid, innanzitutto felice 2010 e poi… ti prego, fai qualcosa con il fois gras!!! Ti imploro… scatena anche la disputa sulle povere ochette alimentate con il tubo della pompa!!!

  • Giu

    Cos’e’ un’aragosta?

  • alex

    Gentile Sigrid, si potrebbe fare anche senza i tuorli?? dato che io le uova le mangio solo in forma di cose fate al forno, massimo qualche uovo sodo nella niçoise o simili qualche rara volta, spero di non aver fatto una domanda troppo blasfema. Grazie mille della risposta! :-) ps. sarà sempre per 2persone, giusto?

  • http://paprikapaprika.blogspot.com/ Aniko

    Ciao e Buon Anno a Tutti!
    L’aragosta mi piace molto ( confesso : l’ho mangiata una sola volta in Jamaica era la fine del mondo!!).Invece ho mangiato spesso piatti che ‘sapevano’ di aragosta ma di aragosta ce n’era poca.Sans homard appunto.Buoni lo stesso.
    Comunque mi ispira molto la ricetta del Homard à la Nage,l’aragosta di tua nonna, del tuo libro Sigrid!
    Per quanto riguarda l’assassinio…da piccola dovevo tenere le gambe del pollo mentre mia madre li decapitava…io non c e la farei ammazzarli…però come vedete ..il mondo è crudele!!! Sono d’accordo con la nonna di Marcellagiorgio…
    Le nonne hanno sempre ragione !

  • http://www.ilramaiolo.blogspot.com il ramaiolo

    BEN TORNATA! BUON ANNO!!! …se possibile te lo auguro migliore di quello passato.. :-) ciao Sigrid!!!

  • http://zucchero2va.blogspot.com/ zucchero d’uva

    Mi hai fatto venire voglia di aragoste…e pensare che non le compro mai, devo proprio cominciare!
    La zuppa poi, deve essere squisita!

  • Roy

    Semplicemente geniale!!!! ^_^’

  • Cucinella

    Sembra perfetta questa ricetta, come sempre!
    Auguri Sigrid, un anno di creatività, successi amicizie e tante buone ricette!!!
    Auguri a tutti!
    Simona

  • Giovanni

    Gustosa! la proverò magari con l’astice…
    ottimo il suggerimento sull’uso della farina di riso, perfetto!
    grazie e ancora buon anno!
    Giovanni

  • http://www.cuisine-monochrome.com Virginie

    Ca a l’air très bon !

  • Marcellagiorgio

    Ma sai che avrei proprio voglia di fare questa bisque ed anche le linguine.
    Ho fatto una volta quella di scampi, buona, ma non riesco a trovarli freschi e soprattutto vivi!!
    Ecco, il vivo, è un po’ il vivo che non mi convince molto, ma la gola si sa……lo diceva anche mia nonna:
    Ne uccide più la gola che la spada!!
    Non credo si riferisse proprio all’aragosta, ma si adatta bene!

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    @amicidellearagoste: siccome siamo tutti ancora un pochino buoni visto le recenti feste non farò la controoffensiva sul tema ‘simaglianimalimortiincellofanatiinvecevannobene?’, piuttosto, okay, confesso, pecco probabilmente anche per ignoranza, nel senso che a casa mia ho sempre visto fare così. Una volta, altrove ho anche visto spaccare un’aragosta viva a metà, e sinceramente a sto punto preferirei l’ebollizione, se fossi un’aragosta. Insomma, io penso che la cucina sia anche questa (e non provo nessun piacere sadico a farle, cose del genere). In compenso vi risparmio la ricetta dell’anguilla che come tutti sanno va spellata viva… :)

    @fiordisale: ecco, m’hai convinta proprio :)

    @sanbernie: beh appunto, surgelate sono meno buone (del resto, il pesce ha da essere fresco, ve lo siete dimenticato? :)

    @gloria: questa dilegare la zuppa con tuorli e panna forse è uso francese, da noi in ogni caso si usa molto :))

    @prof2009: si ma… un dolcetto fatto in casa almeno per finire no? anche una torta di mele con la cannella, una cosa semplice e calorosa, no? :)

    @marilena: perché senno tocca farle entrare un coltello fra gli occhi (e che essendo vive, si muovono…)

    @ily: eh no eh?! (è come per tutti gli altri crostacei, è tutto buono :)

    @mirtillo: visto che sforzi ha fatto giu oggi per non intervenire? :))

    @mariagrazia: ma ciao!! Auguri a te! ;)

    @tuttiglialtri: Bentornati & Buon Anno…!! :)

  • http://www.fiordisale.it fiordisale

    @Fiordilatte vedessi il mio gatto com’è felice quando le compro, ci gioca per un bel pezzo :-))))
    Nel caso provale al ristorante (così quel lavoro lì lo fa qualcun altro, oppure surgelate ma in questo caso ci perderesti parecchio in gusto pagandole più o meno come se fossero fresche)

    @Giu hai ragione, ho messo il berretto in casa ;-)

  • http://www.fiordisale.it fiordisale

    @sanBerny quelle surgelate ci perdono un po’ (tanto) in gusto e tieni presente che bisogna stare all’occhio con le marche (hai presente le ultime sui pesci surgelati dei tg? ecco)

  • http://www.fiordisale.it fiordisale

    sigrid prossima volta perchè non usi la mia ricetta per le linguine aragostose? Guarda è semplice, per prima cosa appiccichi col fildiferro le aragoste a tenaglie larghe, sulla porta di cucina (a me viene comoda quella perché oramai da una volta all’altra ci ho lasciato i segni, ma tu se vuoi puoi sceglierne anche un’altra)poi con le freccette cerchi di centrale in testa. Ammetto ch’è un metodo un po’ da pazienza perché le fetenti si dibattono e non ne vogliono sapere di morire per poi finire in pentola e dunque pappate dalla sottoscritta, però è un sistema infallibile e poco cruento me lo suggerì Vecchioni col suo memorabile “il lanciatore di coltelli”. Provalo, così non sarai più così crudele. Anzi se proprio devo dirla tutta io colle aragoste prima di tutto questo abaradan ci famigliarizzo, sia mai che qualcuno dica che non manifesti adeguatamente le mie simpatie.
    Poi fammi sapere com’è andata eh

    piesseannonuovo
    auguri

  • san bernardo

    …per la serie…”mors sua…vita mea”…..
    Sigrid , ma con quelle surgelate, come viene ?

  • http://www.italiacivile.it Marcello

    Povere aragoste.

  • http://www.lavandainterrazza.blogspot.com Gloria

    Che buona… Non avrei mai immaginato l’uso dei tuorli in una zuppa (o bisque?!)!
    La farina di riso la uso spesso, è una sorta di passepartout (si scrive così?)!

  • http://fiordilatte-appuntidicucina.blogspot.com/ Fiordilatte

    @CorradoT: assolutamente d’accordo però c’è da riconoscere che si può sopravvivere anche senza uccidere animali. Io personalmente non diventerò mai vegetariana/vegana perché amo troppo carne e pesce. Parlando di aragoste…chissà se è possibile averle già morte per evitare di doverle uccidere di persona ecco. Immagino che muovano ancora le chele…è un po’ come per le anguille, mi fan impressione vive! Ma magari son più buone appena uccise eheheh

  • pulchra

    no, le aragoste vive proprio no,
    consiglierei piuttosto una bella zuppa toscana al cavolo nero

  • http://www.guest-fi.com chiara_c

    Anche qui Giu…ci vorrebbe qualcosa di caldo e calorico….

  • Giu

    Oggi fa freddo.

  • http://www.guest-fi.com chiara_c

    Volevo dire Auguri…ho la tastiera nuova e mi si incastrano le lettere…..

  • http://www.guest-fi.com chiara_c

    AUF§GURI A TUTTI!!!!!
    CIAO SIGRIDDDDDD….mamma mia è davvero una vita che non ti rompo un po’ le scatole…non hai provato come un senso di leggerezza in questo periodo? Bene….mi sa che la pacchia è finita…ih..ih…ih.
    Comunque io la scena del fuùilm l’ho vissuta sul serio e c’è mancato poco che finissimo nella pentola anche io e il gatto…suggerimenti per una morte alternativa?????

  • http://corradot.blogspot.com CorradoT

    Dovendole uccidere per cucinarle e’ meglio che le aragoste muoiano il piu’ velocemente possibile. Se l’acqua e’ davvero bollente e’ questione di un secondo o due. O siete come quei giapponesi che mangiano il pesce ancora vivo? O siete come quelle persone che non mangiano ne’ piante ne’ animali per non uccidere entita’ viventi? Scendere a patti con la nostra coscienza secondo me e’ necessario per sopravvivere. Chi e’ d’accordo? Chi no?

    PS – Sigrid, complimenti per la zuppa, dev’essere speciale.

  • prof2009

    Gentile Sigrid,
    un tuo parere sul menù che ho pensato per la cena di domani sera, un’occasione nella quale, anche attraverso la cucina, voglio far sentire ad un amico sacerdote quanto la mia famiglia, e soprattutto io, gli vuole bene.
    In realtà da tempo non ho più gente a casa, quando i figli erano piccoli e cucinavo per loro ero felice di avere persone intorno alla mia tavola e mi sentivo gratificata dal modo in cui apprezzavano i miei sforzi culinari.
    Per domani sera ho pensato ad un passato di verdure (hai un modo più appetitoso per cucinare bietole e spinaci?), una frittata con patate, verdure grigliate, mozzarelle di bufala, san Daniele, frutta fresca.
    Ciao, grazie per l’attenzione.

  • http://abaluus.blogspot.com Abaluus

    Ciao Sigrid, buon anno!
    A me piace mangiare tutto, ma se penso di prendere due aragoste e buttarle nell’acqua bollente…faccio la fine di julie nel film “julie&julia” :)
    consigli?

  • marilena

    buongiorno e buon anno a tutti. ho letto con attenzione il gustoso suggerimento gastronomico che immagino sia delizioso visto gli ingredienti. mi chiedo solo perchè ARAGOSTE vive IN ACQUA BOLLENTE. terribile.

    mc

  • Giu

    @farinadiriso
    Confermo assolutamente, la farina di riso e’ comodissima. Ultimamente ci faccio dei budini veramente buoni, e come ha detto Sigrid: no sapore di farina.

  • san bernardo

    Una bambina così dolce , così delicata , così fragile….[Dr. Jackill & Mr Hide] ! …..

  • fiorentina

    Buon anno, dolce Sigrid! E buon 2010 a tutti i cavoletti! Torno ora dalle vacanze (ci volevano), ansiosa di continuare questa bella abitudine di leggervi tutti i santi giorni. Che possa durare ancora per tanto tempo questa cosa che mi rende davvero felice! Cecilia

  • http://fiordilatte-appuntidicucina.blogspot.com/ Fiordilatte

    Insomma qui non si butta via niente! Speriamo solo che le aragoste non soffrano troppo O_o … prima o poi mi deciderò a provarle anche io e saprò cosa farmene della corazza!

  • Ily

    @che buona!!a saperlo prima anche noi per l’ultimo dell’anno abbiamo fatto le linguine con l’aragosta senza i liquidi della testa:o(

  • http://speziando.blogspot.com simona

    Come al solito una meraviglia!!! Inoltre mi piacciono le tue linguine all’aragosta… in giro si trova sempre un po’ di pomodoro che secondo me ammazza il gusto meraviglioso!!! Buon anno!!

  • chiara

    Buona buona…io amo le zuppe,tant’è che oggi,primo giorno post mangiatone mi farò una bella zuppetta purificatrice,chè non ce la faccio più.
    Devo dire che anche io amo tutto ciò che è crostaceo,bello lucido e arancio,e qui in sicilia sempre fresco e appena pescato,ma davvero mai pensato alla zuppa…

    p.s.
    Buon Anno,sempre più cavolettoso!!:)

  • http://comicsiringo.blogspot.com/ Enrico Siringo

    Auguriiii!!!

  • bea

    Cara Sigrid, ti leggo sempre e non scrivo mai – forse una volta in anni – ma vorrei rompere il silenzio per farti tanti auguri per il 2010.
    La tua zuppa, come sempre, sembra ottima. Grazie di condividere la tua cucina con noi.

  • antonella

    Buona! però la storia dell’aragosta viva, avrei qualche problema…..
    Siori e Siore, io ho fatto il cous cous di pesce!! Le mie mani magicamente hanno creato con la semola di Valderice il cous cous, brodo di pese magico e… una mezza giornata ma vuoi mettere con quella che sembra la tempestina? Sono stati tutti contenti e io sono feliceeee!!!
    Antonella Pavia

  • Lulu

    Tanti auguri a tutti!!!
    Ho sofferto di crisi di astinenza, meno male che sei tornata, Sigrid.
    Quanto alle aragoste, credo che non riusciro’ mai a cucinarle ma se qulcuno lo fa per me… Che vigliacca!

  • Mirtillo

    Per prima cosa tanti auguri a tutti. Quindi anche se sono una nuova ammiratrice di Sigrid (soprattutto per le fotografie) e non potrei aver voce in capitolo, vorrei dire la mia su alcune cose che ho letto e spero di non leggere più. Io credo che si possa dire anche qualche cosa di negativo o che non incontra il nostro modo di vedere le cose senza che il Sig. Giu (non ho ancora capito che parte abbia in tutto questo) si erga in difesa di Sigrid, eventualmente vorrei lasciasse a lei la difesa. Se difesa ci deve essere visto che non siamo in tribunale. E’ solo un blog di cucina.

  • http://marcobohblog.blogspot.com/ marcoboccaccio

    concordo con biringani… buttare le aragoste vive e ucciderle così mi pare una follia. e sono uno che non giustifica i vegetariani. ma c’è modo e modo. sono indignato.

  • http://vanigliacooking.blogspot.com/ vaniglia

    cara, tanti auguri per l’annuzzo nuovo!
    guardo te e le aragoste con ammirazione…
    io non riuscirei mai a cuocerle, sai?
    me le faccio cucinare da Sigrid, me le faccio! =)
    ….cenone no, è una parola che mi stona fin da piccola.
    un po’ troppo ridondante, no? ;)
    bacibacibaci

  • Sabry

    BUON ANNO a tutti quelli che passano da qui e quelli che invece ormai è come l’ossigeno … non ne possono fare a meno!!!
    A presto con tutte le vostre news :o )

  • biringani

    aragoste vive in acqua bollente……mi viene la pelle d’oca solo a sentirlo…..povere creature

  • http://lefrancbuveur.blogspot.com Enrico (Le franc buveur)

    Volevo postare qualcosa anch’io sulla bisque che adoro proprio tanto!
    Ancora auguri a tutti di Buon 2010!
    Enrico

  • Cristallina

    mmm.. bella zuppettina goduriosa :-D

    E speriamo che il 2010 sia meglio del 2009!
    Buon inizio a tutti!

  • http://toccoetacchi.blogspot.com toccoetacchi

    Anche senza aragosta ,la tua zuppa ….di aragosta ispira tantissimo :-)
    Buon 2010 Sigrid ! chiara

  • Maria Grazia

    Buon anno Sigrid. Maria Grazia da malta

  • http://langueparole.wordpress.com Marina

    Ciao Sigrid, buon qanno nuovo! questa zuppetta sembra golosissima e molto raffinata ;-)
    P.S. a me la parola cenone piace ;-)

  • lulu

    ciao Sigrid, tantissimi auguri di Buon anno…anche quest’anno, ogni giorno, mi prenderò un po’ di tempo per sbirciare le tue ricette sempre interessanti e curiose e se riesco ovviamente le proverò.
    Grazie
    Luisa

  • http://heriland.spaces.live.com/ Saruk

    Buon anno Sigrid e buon anno a tutti!!!
    Bel modo di iniziare l’anno nuovo, con una bella e buona uppa di aragosta!!!! Mica male!

  • Lilly

    Buon anno Sigrid! e buon anno amici cavoletti ;-)
    Io non amo molto le zuppe ma sono certa che questa sarà sublime: è di Sigrid!!!
    Buon inizio d’anno
    Lea

  • giovanna

    E vai!! La prima, si ma dell’anno nuovo!!
    Bene spero che sia di buon auspicio (per me che non so cucinare…hi!hi!)
    A Sigrid, a Giu, e tutti gli amici cavoletti auguro un anno goloso e felice!
    Giovanna