Le fondant au chocolat de Fanny

fondant-chocolat-ssl

Beh, si vede che questa doveva essere una settimana dolce… :) Oggi quindi, il fondant al cioccolato. Ora io sinceramente non è che vada fuori di testa per dolci supercioccolatosi come questi, anche se poi li cucino con una certa regolarità perché sembrerebbe che una delle basillari regole dell’universo sia che i dolci supercioccolatosi piacciono a tutti. Così, come la scorsa settimana, se mi trovo a dover portare un dolce per cena, è piuttosto probabile che mi presenti con una di queste cose che racchiudono prevalentemente burro e cioccolato, e accessoriamente un ammontare di calorie e cholesterolo sufficiente per farci campare per diversi giorni un’intero regimento :) L’altra cosa che farà del fondant il vostro miglior amico in caso di cene e no tempo per fare cose complicate è che non ci vuole proprio niente a farlo, il mio per dire l’ho preparato il 40 minuti la sera prima, schiaffato in frigo per la notte (lo faccio quasi sempre, specialmente con torte come queste), l’endomani sono andata in giro per mari e monti tutto il giorno e il fondant me lo sono miracolosamente ritrovato al momento di presentarmi dagli amici. Ad averne di torte amiche così, no? :).

Siccome però non è la prima torta così densamente cioccolatosa presente su questo blog, vi dico anche perché è qui: perché qualcuno (vi risparmio il link tanto è lo stesso qualcuno di ieri, colui che ha a che vedere con Omar Pedrini aka il nuovissimo screensaver di non so quanti di voi :) mi ha detto che veniva meglio del fondant del Larousse, fatto tempo fa a Parigi e che consideravo, modestamente, un piccolo capolavoro del genere. Una provocazione alla quale bisognava quindi rispondere :) Questo qui invece, via Fanny via Pascal Lac (che sarebbe il pasticciere dove tempo fa fece il suo apprendistato), riesce ad essere ancora più concentratamente cioccolatoso, e il risultato finale, a secondo della cottura che farete, può variare dal tortino dal cuore morbido formato gigante al brownie passando per un qualche cosa di cremoso e denso che ricorda un budino, solo che molto più decadente (caloricamente parlando :). Io sinceramente non amo troppo l’effetto cioccolato crudo/cremoso quindi lo faccio cuocere un pelo di più, questo qui per esempio è stato a 170° a forno ventilato per 35 minuti, se fate la stessa cosa senza ventilazione il risultato viene molto più morbido, insomma, son scelte e preferenze personali :) ps. minuscola mia variante: ho aggiunto un cucchiaino di fior di sale nell’impasto finito, mescolando appena prima di versarlo nella teglia… :)

fondantfanny-text-ssl

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+1Pin on Pinterest44Email to someonePrint this page
0
  • http://frame-diary.blogspot.com/ france.77

    Ciao Sigrid,
    lascio questo commento ritardatario perchè devo proprio ringraziarti per questa favolosa ricetta!
    La tenevo in serbo per un w.e. invernale rilassato, così sabato, con il freddo che faceva (e che fa ancora!), mi ci sono cimentata…e ho riscosso un grandissimo successo!
    Perfetta con panna montata e gelato ai marrons glacee…
    Un saluto

  • maria vittoria

    l’ho fatta sabato è stata un successo, complimenti!!!!!

  • http://camagna.it Maurizio Camagna

    @laranapensatrice prova a mangiarle e poi vedi! 16 è giusto. 12 e sei già molto abbondante!

  • laranapensatrice

    un dubbio: come si fa a tirar fuori 16 porzioni da una teglia di 24cm di diametro? non vengono minuscole?

  • giulio (runner)

    @Maurizio: grazie sospettavo. Il sapore è eccellente (immagino grazie anche alla cioccolata di Pejrano) ma insomma anche l’occhio vuole la sua parte. Proverò ad amalgamare senza inglobare aria.

  • http://camagna.it Maurizio Camagna

    @giulio (runner): Sì, hai montato troppo le uova. Le uova non vanno montate, per ciò che a me risulta, perché non è un soufflé. Bisognerebbe mescolare il tutto senza inglobare aria. Comunque il sapore non dovrebbe cambiare, ma se monta è ovvio che c’era dell’aria dentro e quindi la consistenza non può essere quella del fondant. A me onestamente un po’ gonfia, ma non tanto, e quindi quando asciuga non si distrugge, ritorna semplicemente piatto e comunque lo raffreddo fuori da forno, altrimenti secca e cuoce troppo.

  • http://antroalchimista.blogspot.com/ Lauradv

    Questo sarà il mio prossimo dolce poichè, seppur come te non mi strappo i capelli per i “super cioccolatosi”, ho un marito che è altamente “cioccodipendente”

  • giulio (runner)

    @Sigrid:
    e via uno. Fatto il tortino fondant.
    Ho diviso per quattro (avevo solo due uova) messo in uno stampino con anello, forno NON ventilato a 170C.
    E’ gonfiato molto al centro. Poi ho avuto l’ideona di metterlo subito a raffreddare fuori, nelle fredde nebbie tra Pavia e Milano…e’ imploso al centro, non è male il profumo è strepitoso, ma l’effetto scenico non mi fa impazzire.
    Visto che ne avrai fatti 700, secondo te perchè è crollato al centro? Dovevo farlo raffreddare nel forno aperto? Ho montato troppo le uova? Dovevo usare il ventilato?

  • Alina04

    Maurizio Camagna Grazie, proverò!

  • Pingback: Crostatine all’arancia | il cavoletto di bruxelles

  • http://camagna.it Maurizio Camagna

    @Alina04 puoi dimezzare, ma ti servirà una teglia molto più piccola perché altrimenti ti viene troppo bassa. Non andare oltre i 18 cm di diametro. A quel punto la cottura non sarà tanto diversa perché lo spessore resta lo stesso, ma certo ci vorrà meno. Usa lo stecchino o lo spaghetto e quando smette di esser bagnato (ma non completamente asciutto) vuol dire che va bene.
    Non trascurare la crema inglese o il gelato semisciolto, sono complementari ma necessari!

  • Alina04

    Ciao Sigrid,
    ma se dimezzo le dosi di questa delizia, devo diminuire anche il tempo di cottura?
    No perché “per 16″ mi è un po’ troppo…
    Baci & grazie.

  • http://clitocheride.blogspot.com/ lola

    Mangiata.
    Buonissima
    Un attentato alle coronarie.
    Ma sublime!

  • http://clitocheride.blogspot.com/ lola

    Fatta! Adesso è in frigo e sarà degustata stasera. Devo dire che la faccia non è bellissimissima, e il centro era molto morbido ma ben cotta ai lati. Il frigo avrà, spero, addensato il tutto. Comunque sciogliere due tavolette di cioccolato fondente con il burro è stato sublime…

  • http://rossettoecioccolato.blogspot.com/ Mandorlamara

    Bello e buono, questo è sicuro. Ma a me, più degli errori ortografici, mi fa paura il colesterolo! E qui ce n’è indubbiamente troppo. :(

    @simonapinto: ecco la mia ricetta (collaudatissima) della torta pere e cioccolato http://rossettoecioccolato.blogspot.com/2008/05/muffin-cioccolato-e-pere.html
    Con l’impasto puoi farci i muffin o puoi farci la torta. Scegli tu. Sempre buonissimo è. E nemmeno troppo calorico…

  • Paolo

    Per 16?!?!?!

  • chiara&teo

    grazie Gian!

  • barbara

    ottimaaaaa!!!!

  • Gian dei Brughi

    ciao Salamander! che ricordi, che ricordi… :-)

  • Elaisa

    @Giu 92: grazie del consiglio, vediamo se ce la faccio!

    @Gian de Brugh i100: sfrutterò la ricetta!

  • http://www.la-foresteria.com salamander_75

    ciao gian dei brughi!
    volevo dirti che ho fatto la torta che hai scritto lì sopra ed è venuta uno schianto!!!! me ne avevi parlato ad eataly per la giornata del cavolo e devo dire che avevi ragione: figurone assicurato!

  • http://www.labna.it Jasmine

    Il fondant…. super yummy!!!! Appena ho un attimo per mettermi ai fornelli lo provo, anche perchè se c’è la mano di Fanny e quella del Cavoletto non può che essere un successo assoluto!

  • Lilly

    Ciao a tutti!
    Mi piace l’idea di Cin@! adoro gli stampini da muffin e ci metterei dentro l’impossibile ;-P
    e adoro anche le raccoltine in PDF di Sigrid ;-DD

  • Gian dei Brughi

    @Chiara e Teo

    ciao, scusa il ritardo con cui ti rispondo, sono stata via per qualche giorno causa convegno.
    Ecco qui la ricetta di Trish Deseine:

    per la torta:
    200 gr burro
    200 gr cioccolato fondente
    220 gr di zucchero
    5 uova
    1 cucchiaio di farina

    per la glassa:
    200 gr cioccolato fondente
    100 gr burro
    4 cucchiai di acqua

    Scaldare il forno a 190°
    far fondere a bagnomaria cioccolato e burro, poi aggiungere lo zucchero e infine le uova, una alla volta, mescolando con un cucchiaio di legno dopo ogni aggiunta. Unire la farina e dare un’altra mescolata. Versare il tutto in uno stampo a cerniera e infornare per 22 minuti circa (la torta deve essere ancora un po’tremolante al centro). Infine sfornare, lasciare raffreddare, togliere dallo stampo e aggiungere la glassa con un cucchiaio di legno (per la glassa bisogna semplicemente far sciogliere tutti gli ingredienti insieme a bagnomaria).

    è una torta con cui vado sempre a colpo sicuro,
    provala e poi dimmi !!!! :-)

  • Anna

    @Cristina 96
    MITICA!
    Scusa sai, ma sono le 9.27 e ne vorrei già una fetta!!!
    ADORO questi scambi di ricette!
    Buona giornata a tutte le Cuochette Cavolette!

  • Cricchia

    E I LITCHY DOVE LI METTIAMO?!
    Ciao Sigrid, ti seguo sempre quotidianamente e ovviamente non posso far altro che stupirmi ogni volta per le ricette sfiziose che tiri fuori dal cilindro!
    Ieri, straziandomi il cuore nel vedere i miei litchi freschi quasi ammuffiti, mi sono fiondata sul tuo blog per avere qualche suggerimento sul da farsi, ma accipicchia non ho trovato niente! Potresti dare un colpetto alla tua bacchetta magica e pubblicare qualche dolce a base di questo frutto esotico meraviglioso? ho cercato in internet, ma ci sono solo liquori e macedonie, io avrei voluto dar loro una degna fine :) grazie di cuore!
    cristina

  • http://luby78.blogspot.com/ luby

    come hai affermato le torte cioccolatose piaccione! e allora anche io la porterò a cena da amici ^_^
    ciaooooooooo

  • Cristina

    @Anna
    ARRGhhh…non ho ancora smaltito la fase di coma notturno,hai,ovviamente, ragione:niente farina ma 6 uova (ultima precisione:io uso le uova “piccole” per una mia fissa particolare per cui se invece tu compri abitualmente le uova in versione “large” direi che 5 sono sufficienti).

    Dopo 2 tazzine di caffé sono sveglia ed arzilla ed aggiungo che dopo aver sciolto ciocco e burro a b.m. sbatto zucchero e gialli fino ad avere un composto spumoso,unisco i due ed aggiungo (delicatamente!) i bianchi montati a neve.
    Inforno per 20 minuti e gnnaammmm!

  • Anna

    @Cristina 87
    GRAZIEEEE!
    ma una sola domanda (scusa in anticipo) allora lo fai solo con cioccolato, burro e zucchero? Niente uova e farina? Grazie 1000 Bacioni!

  • renata

    Mi spiego sul termine “banale”.
    Come dice Sigrid stessa, personalmente, non ne posso più di ricette supercioccolatose.
    Ma non intendevo dire che una ricetta semplice é necessariamente banale, anzi, la semplicità é molto spesso una qualità che io apprezzo molto.
    Ed é anche per questa qualità che mi ha colpito il sito di Sigrid oltre che per la sua autenticità e freschezza che lo differenzia da altri siti di cucina che si contrabbandano per autentici, ma in realtà sono posticci e fatti solo per raccogliere pubblicità.

  • Cristina

    @71+74
    leggete 125 gr.di burro,e non di zucchero,nella mia versione del fondant…scusate,avevo sonno e non ho riletto con cura.
    @Paolo 90
    Hai ragione,700 calorie sono una vera sciocchezzuola,un’inezia calorica…

  • Giu

    @donatella
    Bromuro? Cos’e’? Tipo un cianuro?

    @Lilli
    Bob e’ sempre imprevedibile. Va, viene… boh…

    @carla
    Qua ormai con la panna acida la usiamo pure come dentifricio, noi!
    Pero’ vedi… io sono cresciuto che in Italia non c’era, tant’e’ che praticamente manco la conoscevo. Venuto a Budapest ci ho messo 3-4 anni per scoprirne il valore, e comunque solo dopo averne comprato di fresca al mercato. Diciamo che e’ stato un divenire.
    Il fatto che si trovi sempre piu’ spesso in giro, significa che pian pianino aumentano i consumi (grazie anche a chi viene in Italia dai paesi dell’est) e c’e’ quindi richiesta (guarda tu a cosa non possono tornare utili gli extracomiunitari… bisognerebbe farlo presente a Borghezio).
    Di conseguenza, dopo la prima ondata, cioe’ quella in atto ora, magari fra qualche anno inizieranno a comparire sul mercato prodotti di qualita’ sempre piu’ alta. E se campo abbastanza, potrei arrivare a vedere della panna acida italiana, magari anche migliore di quelle dell’est.

    @cymb
    Sara’ tutta sta’ panna acida…

    @elaisa
    Beh puoi provare, ma non e’ sicuramente la stessa cosa. Per fare l’olio aromatizzato con tutti i crismi, dovresti molire le olive con le scorze dell’agrume scelto. Biologico ovviamente. L’anno scorso ci siamo fatti, un po’ tutti qui, tonnellate di bucce di arance e limoni non trattati, fatti seccare sui termosifoni e macinati ben benino. Magari si potrebbe usare quella roba li direttamente nell’impasto.
    Hm… mumble mumble… dato che la molitura delle olive con le scorze serve per togliere gli oli essenziali da quelle piccole capsulette che quando le spremi tra le dita “fanno gli occhi belli”… Prova cosi': prendi un arancio rigorosamente non trattato, col pelacarote togli la parte di scorza arancione, e assicurati che quella bianca (amara) sia rimasta sul frutto. Trita tutto con un coltello e poi mettilo nel mortaio. Aggiungi 3-4 cucchiai di olio e pesta tutto con energia, ma senza far riscaldare l’impasto. Poi passalo al colino, o una garza, e mentre cola giu’, aggiungi altri 5-6 cucchiai di olio, in modo che scorrendo sulle macerie dell’arancio, lo ripulisca ancora un po’ degli aromi. Metti in un barattolino, agita un paio di volte, e fai riposare qualche ora.
    In teoria non dvrebbe essere molto conservabile (a lungo intendo), perche’ comunque col portaio nell’olio ci finisce sicuramente anche un po’ di acqua di vegetazione della scorza.
    Quando lo fanno al frantoio, l’olio viene comunque centrifugato per togliere l’umidita’ residua. Operazione che pero’ a casa non puoi fare.
    Mi raccomando: usa rigorosamente solo olio di altissima qualita’.
    Tutto cio’ “in teoria” dovrebbe generare un olio aromatizzato.
    Vedi un po’ cosa ci esce, e magari poi faccelo sapere :)
    ci proverei pure io, ma causa forza maggiore (mai viste arance non trattate qui), stavolta passo…

    Il cioccolato alla lavanda casualmente l’ho assaggiato ieri in formato bonbon (da un bonbonaro che conosco): sembrava di masticare un tarmicida al cacao… :S
    Buonissimo e delicatissimo invece uno ai fiori di gelsomino!!! Sigrid dovremmo farci un pensierino missa’…

    @fiorentina
    Hai presente la tristezza del Clown? :)

    @sabry
    Il blog devi aprirlo per te stessa, mica per gli altri :))) E’ come quando guardi uno, e lo giudichi solo per il suo modo di camminare. Non ha senso. Fallo se ne hai voglia, tu comunque non hai nulla da perdere :)

    @io-tu-noi-laura
    Allora. Il piu’ classico e’ al limone, ma quello, col ciocco, missa’ che e’ meglio evitarcisilo. Poi segue a ruota l’arancio, che ho provato tempo fa su una mousse al cacao da svenimento secco, e poi l’onnipresente mandarino.
    Ho chiesto a un mio fornitore, se e dove si possano comprare a Roma e Milano. Appena me lo dice, ti faccio un fischio. Faro’ pubblicita’ occultista, ovviamente.

  • http://lefrancbuveur.blogspot.com lefrancbuveur

    ‘notte a tutti!

  • Paolo

    @Cristina: sono solo 700 calorie a fetta … che vuoi che sia

  • Giovanni

    ottimo! ma quante calorie!!!
    …ma lo farò :)

  • http://paprikapaprika.blogspot.com/ Aniko

    Ma buonasera!
    e un mio incubo un lettore /commentatore come Luigi…anch’io come Sigrid non sono italiana, ho imparato la lingua lavorando, leggendo i libri di Stephen King in italiano, traducendo dall’inglese all’ungheresre poi traducendo dall’ungherese all’italiano ( hehe..ho un po’ di confusione in testa…:-) Cerco di rileggere tutti i miei post ma …la lingua italiana è cosi diversa da quella ungherese..quindi qualche errore ogni tanto mi scappa!
    Ah , volevo dire :Sigrid, ma non si riesce starti dietro ( si dice cosi??) quanto sei prolifera in questi giorni!!

  • Cristina

    @Anna 71+74
    la mia versione é ridicolmente light ma é buonissima (figlio esigente e super critico l’ha eletta a “sua” torta per ogni occasione)!
    200 cioccolato nero (preciso solo che io amo il ciocco fondente ed utilizzo le tavolette da degustazione e non quelle da dessert
    150 gr.di zucchero
    125 gr.di zucchero (altra precisione,io uso il burro salato che esalta il sapore del ciocco,se non lo trovi fai come Sigrid ed aggiungi il fior di sale e se non ti fidi e pensi che il tutto sarà immangiabile usa un panetto normale ed aggiungi semmai un po’ di piment d’Espelette).

    Se poi compari il tutto con la ricetta di T.Deseine ti dici che forse forse una fetta ogni tanto non sarà una tragedia.La signora per il suo “gateau très riche (fortuna che se lo dice da sola!)sans farine” usa…tenetevi forte..;
    430 gr.di burro
    430 gr.di cioccolato nero
    8 uova
    180 gr.di zucchero
    30 cl.di crème fleurette (cioé panna liquida)
    dose per 8/10 persone.Picco di iperglicemia assicurato.Fatemi sapere e buonanotte a tutta la piazzetta!

  • http://zucchero2va.blogspot.com/ zucchero d’uva

    Mi piace l’idea di avere una torta da preparare il giorno prima e da tenere in frigo, è l’ideale da portare a casa di amici! CIAO

  • http://profumodimamma.blogspot.com gaia

    una bomba, giusto?
    Pero’ di quelle buone!

  • Cin@

    @Valeria: Grazie!!!! Provo e ti faccio sapere… :-)

  • iomilanese-laura

    @Sigrid
    per me sei sempre “la mejo”
    @Giu
    “extravergine al mandarino o all’arancia”. Si prepara( se sì, come?) o si compera già fatto? Ciao. A presto?

  • http://blogvivreenvert unafinestrasullago

    Anche per me 400 di burro sono off very off limits. La ricetta che uso (moelleux ou fondant?)ne ha meno. Uso tra l’altro lo stesso impasto anche per i cupcakes.
    sull’olio: a parte le torte con la frutta (pesche lamponi del cavoletto: gnamm) chi conosce delle ottime ricette di torte con l’olio con o senza cioccolato?

  • san bernardo

    Più chiaro di così ! Grazie , si impara sempre qualcosa….

  • Valeria

    In risposta al comment di Cin@ (63): credo proprio di sì, ma mi rendo conto che la risposta così è un po’ troppo vaga. Il fatto è che ho imparato a spese dei miei stessi dolcetti che i tempi di cottura indicati sulle ricette (soprattutto delle preparazioni dolci) devi prenderli come puramente indicativi. Il tempo di cottura è estremamente variabile e dipende da un sacco di fattori diversi… Io faccio così: prendo indicazione dalla ricetta (in questo caso 30 min) e metto il timer a 10 minuti in meno di quelli indicati sulla ricetta (imposto il timer a 20 min); quando suona, estraggo il dolcetto e faccio (ormai SEMPRE) la “prova stecchino” (cerca di infilarlo sempre al centro del dolce dove potrebbe essere ancora un po’ crudo) e ti regoli di conseguenza aumentando, se necessario, i tempi di cottura.

    Spero di essermi “capita”! :-)

  • Cin@

    Sigrid e popolo del cavoletto, vorrei fare qui una richiesta… adoro gli stampini da muffin e mi piacerebbe raccogliere qlc ricetta dolce e salata adatta alla mini-realizzazione. mi aiutate? sarebbe carino anche fare una raccolta e salvarla in pdf come per le precedenti categorie… che dite?

  • fiorentina

    Oggi avevo il terrore che Sigrid non desse più consigli circa il dove comprare un attrezzo da cucina piuttosto che dove andare a mangiare la migliore creme brulee e via dicendo. Per fortuna ho visto che continua per la sua strada, auff! Scampato pericolo!

  • Sabry

    … oddio se nei blog capitano commenti come questi rimando l’apertura del mio di blog, non potrei stare a discutere per ogni imprecisione…e poi ma perchè non si pensa a quante persone scrivono e parlano un pessimo italiano con ORRORI degni di ritornare alle elementari? !!!

  • Mirtillo

    @fiorentina, hai ragione.Ma non usare parole forti (pallosi), poichè proprio in questo blog qualcuno (non ricordo a che proposito)ma fu ripreso proprio per il linguaggio.Come mai Giu impunemente, per essere spiritoso, parla di cacchetta in un blog di cucina senza che nessuno intervenga almeno un po’ schifato? Anzi tutti divertiti.E tu verrai ripresa? Ricomponiamoci e parliamo davvero rilassati di cucina.

  • fiorentina

    Adoooro gli strafalcioni di Sigrid! (soprattutto “missà”)

  • chiara&teo

    @ Gian: a proposito di fondants al cioccolato, lo conoscete quello di Trish Deseine ?
    La mia personale risposta è no, se fosse possibile venirne a conoscenza te ne sarei infinitamente grata!
    Poi provvedo a fare tuttte le modifiche anti lattosio.. ahimè.
    Grazie, un abbraccio, e ricordiamoci tutti che chi scrive per dare fastidio prova piacere nell’ottenere risposte, quindi bravissima la padrona di casa che glissa con estrema eleganza.
    Ripeto, estrema eleganza.

  • fiorentina

    Abbasso gli antipatici pallosi e polemici! Vogliamo a gran voce tanti commenti di Giu, che scatenano l’allegria in tutto il pubblico che segue con piacere il cavoletto, che qui si rilassa e si gode la vita in scioltezza!

  • http://giallatraifornelli.blogspot.com gialla

    è uno dei cavalli di battaglia in casa mia! FAcilmente appetibile, assolutaente gudurioso e soprattutto facile da adeguare a diverse varianti; lo abbiamo già sperimentato col cocco, col le amarene sciroppate e col peperoncino!!!

    A presto
    Gialla

  • Anna

    x @cristina (commento 58) possiamo avere la tua versione…??? Grazie Ciau

  • Stefania

    Fantastico dolce, brava come sempre.
    Riguardo alle polemiche, posso solo dire che se non fosse per il link non avrei avuto la possibilità di conoscere e ammirare il lavoro di Maurizio Camagna e sbavare sulla foto di Federico Poggipollini ignudo! Ragazze con lo screensaver di Omar Pedrini, mi dite come avete fatto a metterlo? Io non ci riesco in nessun modo (sono indecisa tra Poggipollini e Santin, mh).

  • http://fiordilatte-appuntidicucina.blogspot.com/ Fiordilatte

    mamma mia Sigrid quella fetta sembra uscire dritta dritta dallo schermo ^^ Io ho provato il fondant di recente ma ho scelto quello a basso contenuto di burro…mi faceva paura tutto quel colesterolo. Però se questo è più buono…………….. bisognerà testarlo!

  • Giulianagiu

    due giorni che non mi affaccio e sono rimasta indietro grazie mille per le belle idee e non badare alle facili polemiche ;-D

  • Elaisa

    Bellissima ricetta, mi piace e la sperimeterò quanto prima.

    Però effettivamente.. 8 uova mi sembrano un’esagerazione, io ne metto sempre poche.

    Bella l’idea dell’extravergine al mandarino.. ma come me lo procuro? e se mettessi un po’ extravergine con grattuggiata di arancia è lo stesso?? naturalmente mixato al burro.

    Oppure fare una variante.. fondant au chocolat alla lavanda in cui si fa sciogliere il burro con qualche semino di lavanda.. non mi dispiace l’idea del cioccolato alla lavanda.
    uso spesso i semini di lavanda quando preparo il cous cous con la frutta secca e rimane non solo profumatissimo ma anche gustosissimo.
    che ne dite? bocciata o promossa?

  • cymb

    Uh, ma quanta gente acida in giro oggi (vedi commenti su banalità e imprecisioni linguistiche)

    fortuna che la ricetta è zuccherosa :)

  • http://www.lavandainterrazza.blogspot.com Gloria

    @ Giu: l’idea dell’extravergine al mandarino mi piace molto!

  • Ste

    Ma wow!!!!
    Però….8 uova???!!!
    E il colesterolo fa la olaaaaaaaaa!!!!

  • Cin@

    @valeria: ma se uso gli stampini dei muffin la cottura va diminuita???

  • http://scarletcafe.blogspot.com laura

    ahime’adesso non so piu’ cosa scegliere tra questa meraviglia a 5 ingredienti e la torta al cioccolato di mia conoscenza!!!Tremendo dilemma:-(

  • Cin@

    Ma che c’è “Saturno contro” questa settimana????

  • http://www.unamericanaincucina.com Laurel

    Non c’e’ niente di piu’ buono, raffinato e semplice di una torta di cioccolato del genere. 5 ingredienti, ma gusto infinito!

  • http://www.cilieginasullatorta.it tuki

    Favoloso questo fondant di Lac, quello Larousse non l’ho mai provato ma più buono di questo..è dura.
    Bel piatto, anzi bellissimo. E bella l’idea della ricetta non copincollabile…TIÈ :-))

  • Cristina

    Ma se questo é un fondant allora un moelleux che cos’é? Nel mio (di qualunque cosa si tratti)non metto la farina e le dosi di zucchero e burro sono considerevolmente ridotte,già cosi é buonissimo e supercalorico,non so se avro’ mai il coraggio di provare questa versione.Rassicura sapere che é per 16 persone.
    “non ti curar di loro ma guarda e passa”….cosi,tanto per non fare polemica.

  • http://lettoemangiato.blogspot.com/ carla

    Buongiorno o meglio buon pomeriggio!

    Io invece vado proprio fuori di testa per tutto ciò che riguarda il cioccolato :) e questo fondant me lo segno subitissimooooo….

    E’ semplice e facile da fare, e come dici tu, anche sbrigativo per portare in dono ad una cena con gli amici che proprio domani sera nè avrei una, ma và? Mi hai risolto un problema :-)

    @giu: ho trovato la panna acida alla Coop! Ma ti rendi conto? Che qui ad Ancona finalmente dopo tanto tempo hanno la panna acida? Nè ho fatto una scorta che non ti dico :-) non credo che sarà buona come quella delle tue parti, perchè non è ungherese, ma comunque qualcosa è :-)

    Ora la vado ad assaggiare e capire che sapore ha…

    Saluti a tutti! :))))))))

  • http://toccoetacchi.blogspot.com toccoetacchi

    Ciao Sigrid , mi piace questa torta”amica” che la prepari il giorno prima ed è pronta per fare bella figura quando hai una cena e mille cose da preparare.
    Vengo qui , perchè mi piace come scrivi , trovo amici e mi diverto , se così non fosse , …..non lo facessi ! :-)
    Per i masochisti frequentatori di questo blog : potrebbe essere un’idea ? no ?

  • http://www.animaegusto.it Margherita

    L’altra sera ho avuto a cena degli amici, ma avevno problemi di colesterolo! Trovare un dolce da fare è stata un’impresa, con uno di questi li avrei fatti secchi! :)
    Per tutti coloro che volessero il desktop di Omar Pedrini (anche se a mio giudizio ce ne sono decisamente di migliori – vedi serie sport)lo potete trovare qui: http://camagna.it/ (perchè io può!)ahahah

    Ciao Sigrid ;)

  • http://simonapinto.blogspot.com simonapinto

    Help! ho cercato ma non trovato la ricetta della torta pere/cioccolato – mai fatta Sigrid?
    mi date una mano? ma solo per favore ricette collaudate:grazie!

    Per i cucchiai si ci vuole un po’ di pazienza ma nemmeno troppa : è “quasi” come usare il ferro!

  • magistercylindrus

    @luigi dell’Accademia della Crusca

    Vorrei che il 10% del pubblico di questo blog parlasse la meta’ delle lingue che Sigrid parla di sicuro (almeno francese, fiammingo, inglese e italiano, sottolineo un ottimo italiano) piu’ magari delle altre che io non so.
    Luigi tu cosa parli ?
    In un blog di cucina la Crusca rischia di finire in qualche impasto.

  • frifri

    per luigi
    …. ci vuole un pò di libera interpretazione, l’importante è il risultato ….
    mi sembra già di gustare il buon sapore di questo fantastico dolce, che di sicuro proverò a fare …

  • fabila

    @scocciatori sparsi: MACCHECAVOLOVENITEASCRIVERESUSTOBLOG???
    E poi gli errori di lessico/ortografia: LE RICETTE SI CAPISCONO LO STESSO, NO?????

  • http://www.la-foresteria.com salamander_75

    DOMANDA: questo dolce resiste in frigo per due giorni? perchè se così fosse venerdì mttina ne preparo due teglie: una per venerdì sera (starà in frigo meno di una notte, ma va bè…) e uno per domenica a pranzo visto che sarò ospite a casa d amici (e lei cucina veramente benissimo! devo stupirla con effetti moooolto speciali;-))

  • Anna

    Sigrid, GRAZIE! Io sono fra le golose di dolci al cioccolato e questo (dalla foto e dalla descrizione) fa al caso mio!
    Riaprendo una piccola () sul discorso di ieri… io sono pro link e riferimenti perchè, x chi come me è appassionata di cucina, è sempre bello curiosare a “casa degli altri” ed imparare cose nuove. Detto questo, ti mando un grosso bacio!

  • http://deliciouslilli.splinder.com/ lilli

    ah…Giu, per caso sai dove sia finito Robert che era di la nell’altra stanza?

  • Gian dei Brughi

    a proposito di fondants al cioccolato, lo conoscete quello di Trish Deseine ?
    da anni regna incontrastato al primo posto della mia personalissima lista di “torte da portare per fare bella figura a cena”

    @luigi e tutti
    ebbasta con ‘sta storia degli strafalcioni, ogni due o tre mesi c’è sempre qualcuno che si stupisce che sigrid faccia errori…
    io proporrei, per chi vuole, di corregere sigrid pure tranquillamente (io sarei gratissima ad esempio ai miei colleghi francesi se smettessero di sorridermi compiaciuti ogni volta che sbrodolo qualcosa in francese e se iniiassero a dirmi cosa sbaglio e cosa no) però per favore, moderando i toni saccenti e di facendolo con un certo garbo. In fondo siamo qui tutti, in questo mondo, per imparare…

  • http://deliciouslilli.splinder.com/ lilli

    boh….
    magari luigi m semplicemente non sapeva che Sigrid (mi son sbellicata….Sigfrid :))) fosse belga … a mio parere il bello del blog sono anche i piccoli errori d’uso dell’italiano scritto.

    sempre con cordialità,
    ciao e buona giornata.
    lilli

  • http://sarukscorner.blogspot.com/ Saruk

    Non sono un’amante dei dolci, ma questo lo devo fare assolutamente!!!! Sembra proprio una goduria!

    @Paola, bella l’espressione “vada a pascolare le lumache altrove”, mi piace proprio!!!

  • http://bistrotdilise.blogspot.com/ lise.charmel

    attentato alla linea! ma insomma, io sono a dieta, non vale postare queste robine qua (come sono infelice…)

  • Donatella

    @Giu:pensavo volessi suggerire di sostituire con 7-8 gr di camomilla o di bromuro :-)

  • Donatella

    @luigi m: ti sfido a scrivere il francese bene quanto Sigrid scrive l’italiano.

  • ilaria76

    Tante volte mi sono promessa di stare alla lontana da questi discorsi anche perchè Sigrid, come ha dimostrato tantevolte, non ha certo bisogno di salvatori…
    Commento soltanto che chi frequenta questo blog lo fa perchè gli piace la fotografia, la cucina e cosa molto importante il modo semplice e spontaneo (aggiungo casalingo e di facile accesso) che usa l’autrice.
    Se volessi imparare l’italiano andrei da altre parti… se volessi giocare alla maestrina dalla penna rossa mi metterei con mia figlia a fare i balocchi.
    Ritorno al mio stare alla larga da questi commenti…

  • http://vanigliacooking.blogspot.com/ vaniglia

    oddio sigrid sai che mi sembra????
    il tuo “primo” periodo, quello del pdf delle ricette al cioccolato!!!!
    e poi questo fondo!!!!
    che sensazione stupenda….

  • Simona

    Che meraviglia!
    È l’ennesima variante di fondant au choc che mi si palesa in pochi giorni, come resistere? Mai ingorare certi segni….
    Ps – Luigi, ma che modi!!

  • http://www.alcibocommestibile.blogspot.com genny

    sbav sbav….

  • http://clitocheride.blogspot.com/ lola

    mi sa che sarà la torta del mio compleanno sabato…

  • Jeanne

    Anche se c’è qualche inesattezza/incertezza nell’italiano di Sigrid, le ricette che propone sono superlative e le foto bellissime! :-P

  • http://chezmoi72.blogspot.com/ Romy

    Anche io non amo in particolar modo i dolci cioccolatosi: ma questa torta qui è così svelta, e dalla consistenza così morbida, che mi sembra da provare sicuramente…e poi, il tocco del pizzico di fior di sale mi pare delizioso! Bravissima come sempre :-)

  • roberta

    Il fatto è che Sigrid prima era molto più accurata e non faceva così tanti errori,anch’io l’ho notato;forse per stanchezza o fretta, o per il fatto che con tutti gli impegni che avrà riesce a dedicare meno attenzione al blog, non so.
    Magari Luigi poteva dirlo un po’ più gentilmente ma non ci vedo niente di male a far notare degli errori

  • Giu

    Mi permetto di suggerire la sostituzione di 10 gr di burro, con 7-8 gr di extravergine al mandarino o all’arancia. Slurp!

  • Giu

    Ma si stanno allineando i pianeti? Non era per il 2012?

  • Paola

    Ragazzi, evidentemente i frustrati di ieri hanno deciso di rompere le scatole anche oggi. Proporrei vivamente di lasciarli perdere, far finta che non esistono proprio.

    A chi non piace il blog: vada a pascolare le lumache altrove.

  • Stella

    @luigi
    visto che sei tanto precisino: lei si chiama SIGRID e non Sigfrid. E correggere una persona nata e vissuta all’estero, che l’italiano l’ha studiato e non e’ quindi madrelingua, e’ di una maleducazione infinita.

  • Cin@

    Ma come si fa a fare la dieta post-festività con queste ricettine qua???? Come chiedo io???
    Che già in studio i colleghi sbavano al solo guardare la foto e si offrono volontari per l’assaggio…
    Mi cunsumasti!!!!!! :-)))

  • laura

    …?
    magari fossi in grado io di scrivere in francese come SIGRID (nb) scrive in italiano!
    sembra ottima, ma per la cena di stasera ho già preparato al frigo l’impasto per i rughelagh, o come diavolo si scrivono! Li ho già preparati per natale ed erano venuti buonissimi lo stesso, anche senza scriverli ;o)!

  • Pia

    Luigi, io vivo in Belgio da circa 10 anni ormai, lavoro in inglese e francese e mi piacerebbe scrivere in francese come Sigrid scrive in italiano, che ti ricordo non essera la sua lingua madre …

    ECCHECAVOLO e’ il caso di dire!

  • ilaria76

    …senti carissima ma non è che per caso oltre che un ottima fotografa e cuoca sei anche un ottima veggente!?! No perchè stavo giusto domandandomi cosa preparare per dolce di compleanno ad una mia amica…e visto la predisposizione verso i solori scuri che snelliscono questo è decisamente l’ideale… ;-)

  • http://cipollinainagrodolce.com/blog/ franci

    Ciao! avevo visto questa meravigliosa torta sul blog di Fanny, ma mi ero bloccata davanti alle 8 uova… tu che dici, non sono tante/troppe?
    Effettivamente il risultato sembra super! :D

  • Lilly

    mah…

  • theco76

    La foto è un pò strana…

  • http://allstella.wordpress.com stella

    buonissimo! io ne faccio uno simile con gli albumi a neve e senza farina!

    sigrid, a me i tuoi errori di ortografia piacciono un sacco… non facciamo troppo i pignoli!!!

  • luigi m

    sigfrid, oltre alle cose belle e buone che proponi, servirebbe un po’ di accuratezza nella lingua italiana….

    “sembrerebbe che questi dolci supercioccolatosi… piacciano a tutti”, esiste il congiuntivo, usiamolo.

    Unintero regimento (senza apostrofo)

    per non parlare di ortografia e refusi: endomani, regimento, cholesterolo…

    ciao

  • merilux

    Ho sempre pensato che il forno ventilato mantenga i cibi più morbidi, insomma che li asciughi di meno: qui invece dici che li asciuga di più. Ho capito bene?

  • Cucinella

    Bene! Il post “lezione-di-cucina-e-di-come-si-usa-il-forno-ventilato”. A prima vista mi era parso un po’ asciuttino questo fondente, e invece
    …Vedi un po’ quante cose s’imparano da un solo dolcetto di Sigrid!
    ;-)

  • http://www.undejeunerdesoleil.blogspot.com dada

    Un dolce amico non c’è che dire e poi si modella cosi’ come vuoi ;-) Grazie per questa coccola (e certo che batte i record in proporzione di burro ma forse sta’ proprio li’ il segreto?)

  • Sabry

    …cmq io ho una versione con gli stessi ingredienti (un pò meno burro!) che però prevede di montare gli albumi a neve … potrebbe avere lo stesso risultato o cambia in effetti qualcosa tipo la consistenza ??? Perchè a vederlo sembra uguale a quello preparato da me per Capodanno e a Befana!

  • Claudia

    che buffo, giusto sul post di ieri stavo per dirti: nei bistrot a parigi il mio dolce era o la creme brulee o il fondant au choc…ed accolo qua!
    Grazie!
    C.

  • http://www.ilcoltellodibanjas.blogspot.com Daniela B.

    Che goduria questo dolce :-)e ultimamente sto impazzendo per il connubio ciococlato+sale!!

  • Elena

    noooooooooooooo, wooooooooooooowwwwww…..da leccarsi i baffi ;-)

  • http://matrioskadventures.wordpress.com Ancutza

    tanti auguri di un Buon Anno…cioccolatoso!:)

  • http://panevinoetzucchero.blogspot.com/ valina1977

    ho preparato un fondant con ripieno di kamponi versione mignon…. un successone… e dire che l’ho scoperto da così poco tempo!!!una rivelazione per me che non amo i troppo cioccolatosi come te! baci e visto che ancora non l’avevo fatto buon anno!!!Vale

  • http://www.la-foresteria.com salamander_75

    lo preparerò venerdì mattina visto che la sera avrò a cena amici molto cioccolatosi!

  • GPZ

    Interessante. Ma 400 gr. di zucchero non sono un po’ tanto?

  • Sabry

    @Sigrid ma tu ci vuoi morti stecchiti dal colesterolo …. oddio quanto deve essere buono io adoro tutto quello che è fatto col cioccolato…per adesso mi limito a prendere la ricetta e guardare la foto quando sarò fuori dieta lo provo immediately!!!!

  • http://www.lavandainterrazza.blogspot.com Gloria

    Mi interessa molto la variabile consistenza a seconda della cottura in forno… Bisognerebbe provarne varie!

  • http://www.mammachecucina.blogspot.com alem

    io invece adoro il fondant al cioccolato! E’ il mio dolce preferito!

  • http://corradot.blogspot.com CorradoT

    Vorrei saperlo fare io cosi’ bene questo fondant.

  • renata

    sei brava, però, attenta a non cadere nel banale.

    Renata

  • Valeria

    Un’altra ottima idea sarebbe, secondo me, scegliere di fare questa stessa torta negli stampini da muffin: io adoro soprattutto la parte “crostosa” di questi dolcetti!!!

    Buona giornata a tutta la piazzetta!

  • Lauzan

    Un’ottima idea è fare anche delle mini cocotte, sempre di fondant au chocolat! Una per ogni invitato! Per cambiare un po’.. :)

  • lapiccolanene

    stavo giusto cercando un dolce da fare per la serata…. ho già l’acquolina in bocca :)

  • http://acquavivascorre.blogspot.com acquaviva

    Mi piace molto il fatto che puoi scegliere che tipo di dolce ottenere in base alla cottura!!!