Feed RSS
       

Xtreme Aubergine

mercoledì 20 gennaio 2010

bruschetta-melanzane-ssl

Per la mia cena svuotacongelatore, oltre a un certo numero di cose che si trovavano, ha!, nel congelatore (tortellini, brodo di cappone, cosciotto di agnello neozelandese etc) m’era venuto in mente che in qualche modo non potevano mancare le melanzane (absolutely fuori stagione ma tant’è). E che fra gli ospiti
c’era anche un amico greco e, già che c’era l’agnello (che mi rimane fortemente ancorato ai ricordi di tzatziki, colpa dei pranzi di anni fa da un’amica greca a bruxelles), mi ci volevano anche le melanzane (non so perché di preciso, forse per colpa della mussaka, boh?? :). Sono rimasta a indugiare un po’ poi ho ripensato a un certo antipastino che mi era molto piaciuto da Bir & Fud qualche settimana fa: mezza melanzana dalla polpa morbida (pensavo l’avessero messa nel forno insieme alle pizze), servita con del pane abbrustolito e un olio d’oliva piccantino, il tutto separato e da assemblare da sé. Mi sono quindi fatta spiegare le melanzane al volo (dal sempre ottimo Massimiliano Sepe che lì cucina:), e ho riprodotto la cosa ieri sera. Molto buona la melanzana, che viene letteralmente bruciata sulla fiamma del gas, il ché da alla polpa un saporino affumicato (oltre al piccante naturale della melanzana che rimane tutto concentrato nel cartoccio), e molto divertente l’idea della bruschetta fai da te (ieri poi ho piazzato lì vicino anche l’immancabile humus aperitivo in modo che chi volesse potesse pasticciarsela ancora di più, la bruschetta). Se poi per caso la stessa sera fate anche un arrosto, mettete nella teglia della carne un paio di teste d’aglio intere, dopo cottura basta aprirle e recuperarne la crema d’aglio morbida e spalmabile all’interno, e anche quella può diventare una componente dell’antipastino :)

Per la melanzana: avvolgere ogni melanzana in carta stagnola (la versione originale prevede un rametto di rosmarino piantato nella melanzana, e qualche spicchio d’aglio in camicia chiuso nell’aluminio), accendere un bruciatore (ho usato quello più grande, di melanzane ne avevo tre) e disporci direttamente sopra, quindi sulla fiamma del gas, i pacchettini. Lasciar cuocere su due lati per 10/15 minuti almeno per lato (dipende da quando sono grandi le melanzane), finché non siano del tutto morbide. Spacchettare il tutto (attenti a non bruciarvi le dita), spaccare le melanzane per il lungo, cospargerle con un po’ di fior di sale e servirle con del pane grigliato e un olio al peperoncino (se siete seri potete preparare un infuso di olio sottovuoto con dentro un po’ di erbette e eun peperoncino intero, scaldare a 45° e lasciar riposare oer una notte prima di filtrare, se come me ci avete pensato all’ultimo mettete quel che vi pare nel vostro olio preferito (ho usato il shichimi giapponese :p)

Categorie: ricette d'autore, superveloce, verdure
Scritto da Sigrid mercoledì 20 gennaio 2010

  • http://aromadicasa.blogspot.com/ patricia.b

    Uuuhh piccantinaaa!!!
    Baci
    Patricia

  • http://raidnevegan.blogspot.com Raidne

    uhmmmmmmmmm per “bruciatore” intendi proprio il fuoco del gas ho capito bene?!?!?!

  • http://toccoetacchi.blogspot.com toccoetacchi

    Che bontà , e profumo di Grecia ! Buona giornata !
    chiara

  • lapiccolanene

    volevo chiederlo anche io… intendi che il cartoccino va sulla fiamma viva?… interessante … la melanzana è decisamente l’ortoggia più simpatico che ci sia, proverò di certo questa extremeaubergine…

    io ci butterei su anche della mozzarella di bufala…ma tant’è :)

    buona giornata a tutti!

  • http://www.mammachecucina.blogspot.com alem

    stesso dubbio bruciatore= fiamma??? Noooo… vero????
    Comuqnue sei veramente diabolica con la cremina d’aglio….

  • http://www.bblanena.it fulvia

    Buongiorno a tutti,
    scusa Sigrid ma per bruciatore, intendi il fornello…sarò banale ma dopo tutte queste fiamme, meglio esser chiari!
    merci

  • http://sarukscorner.blogspot.com/ Saruk

    Uhm, vanno messi sul fuoco del gas? Farle nel forno non è la stessa cosa vero? Sarà che non ho mai provato, ma l’idea mi mettere qualcosa sul fuoco del gas senza una padella, pentola, tegame mi “spaventa” un po’; ma forse la stagnola fa da “padella”…
    Le melanzane mi piacciono un sacco ma credo di non averle mai mangiate in inverno, mi sanno troppo di caldo e di sole!

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    ha fatto lo stesso effetto anche a me quando Massimiliano me l’ha spiegato, comunque si, i pacchettini di carta aluminio vanno messi direttamente sopra la fiamma del gas (nel forno invece non si brucerebbe la pelle della melanzana :)

  • http://www.bblanena.it fulvia

    ..scusate..non avevo letto che la domanda era già stata fatta..chiedo venia!

  • http://www.lavandainterrazza.blogspot.com Gloria

    Dubbio del bruciatore risolto! Che bella idea… Anche a me le melanzane sanno molto di cucina greca!

  • http://lagatteria.blogspot.com/ miciapallina

    Bellissima idea Sigrid, come sempre!
    Da copiare anche questa!
    nasinasi

    p.s. quando copiop le tue ricette lo segnalo sempre, anzi, di più!
    nasinasidoppi

  • http://antroalchimista.blogspot.com/ Lauradv

    Questa è un’idea che mi garba molto, considerando la passione che ha il mi marito per le melanzane! Buona giornata Laura

  • Cin@

    Buona la milincia… ma troppo pericoloso per me giocare col gas… ehehehe
    ma ora mi preme lanciare un SOS… ho finalmente trovato la mitica pasta fillo ma non ho la ricetta collaudata del brik tunisino… c’è qlc in ascolto per aiutarmi? ;-)

  • Ana

    Ciao Sigrid, ottima ricetta!
    A casa mia (in Romania) mangiamo spesso questo solo un pochino diverso. Le melanzane le facciamo cuocere direttamente sulla fiamma (senza carta stagnola dunque), le togliamo quando la buccia diventa nera e croccante, eliminiamo la buccia e frulliamo la polpa (che è molto morbida. Tutto con strumenti di legno perché altrimenti la polpa si ossida e diventa nera. Aggiungiamo 2 cucchiai di maionese fatta in casa, sale e (secondo gusti) un pò di cipolla rossa (perché più dolce) tritata finemente. Prova una volta una bruschetta con questa cremina e sarà proprio da raccontare. Si chiama SALATA DE VINETE ;-)

  • Cristina

    E per chi come me dispone di un piano cottura? Chiuse in una cocotte si lessano,nel forno la pellacchia non si brucia ….Sigrid,che faccio?

  • Barbara

    Buone!
    Adoro le melanzane, e non solo io a casa :P
    Certo non è stagione, che faccio aspetto l’estate?
    Ah, donna crudele ….

    E poi come faccio a resistere ad una si ghiotta occasione di mandare a foco qualche cosa ??

  • valentin@

    SUGGERIMENTO
    (come le faccio io)

    per chi avesse in casa un caminetto, o se è estate un barbeque, le melanzane le poggiamo senza cartoccio, direttamente sulla brace.
    poi io le spolpavo e condivo, ma quest’idea della bruschetta fai-da-te è molto carina!

  • http://geacucina.splinder.com Gea

    Ah, quanti i ricordi con questa tua cena greca! :)

  • http://sarukscorner.blogspot.com/ Saruk

    @valentin@, che bello fatte nel camino!!!!

  • http://www.unamericanaincucina.com Laurel

    @valentin@, carino nel camino! Noi lo facevamo sempre con le patate – ma mi piace ancora di piu’ l’idea della melanzane, sara’ anche piu’ veloce!

  • http://zoomonstyle.blogspot.com Claudia

    Ma quante ricettine sfiziose!!!
    Foto stupende, idee originali e che sanno di vissuto, per questo hanno un fascino, ma soprattutto un sapore, unico!!

  • http://acquavivascorre.blogspot.com/ acquaviva

    @cin@: per il brik tunisino andrebbe usata la pasta brik, che è a base di semola, acqua e sale ed è leggermente più spessa della fillo (che è di origine greco7turca, a base di farina semplice ed in versione industriale contiene anche olio o grassi animali.
    C’è un libetto carino intitolato “30 Ricette di Brik” di Larus edizioni che ti può dare diversi spunti, anche dolci. Per la ricetta tradizionale tunisina del Brik a l’oeuf devi stendere la pasta (se usi la fillo usa due strati) in un piatto e deponi al centro un po’ di cipolla e prezzemolo tritati, (ma anche un pochino di tonno sott’olio scolato e sbriciolato e volendo un paio di capperi), ci fai scivolare sopra un uovo crudo e poi trasferisci la sfoglia in una padella con olio caldo, ripegandola subito sopra il ripieno e voltandola sull’altro lato qualdo è dorata con l’aiuto di due spatole.

  • http://acquavivascorre.blogspot.com/ acquaviva

    @valentin@: brava, anche a me era venuto in mente il caminetto, dove sotto la brace nella stagnola si possono cuocere un sacco di verdure…

  • laranapensatrice

    a proposito di brik…qualche anima buona e informata sa dove si possano trovare i fogli di brik a milano????

  • http://acquavivascorre.blogspot.com/ acquaviva

    @laranapensatrice: oltre che nei vari negozietti etnici di impronta araba puoi provare nella catena di supermercati Superpolo. A volte ci ho trovato la pasta brik tunisina a volte la yufta turca

  • http://www.moglialunga.it ml

    il profumo della melanzana abbrustolita, che voglia di estate. anche io come valentin@ la faccio nella brace del caminetto.

  • Elena

    Ma se non ho la fiamma ma solo la cucina col vetroceramica??? mannaggia a queste case svizzere che la cucina la trovi già dentro! devo aspettare l’estate e le grigliate? forse provo a farle nel forno e metterle proprio sotto al grill….

  • http://allstella.wordpress.com stella

    yum! con la polpa frullata e dello scalogo dorato in padella, si fa una salsa popolarissima in romania, la “vineta”!

  • http://allstella.wordpress.com stella

    ops, Ana mi ha preceduta!

  • http://danieladiocleziano.blogspot.com/ Daniela

    Bellissima idea, una curiosità : posso cuocerle nel forno?
    Ciao Daniela.

  • http://www.matrimonioperfettoblog.com/ pasadena

    Una ricetta facile, veloce e che sembra molto buona! Visto che mi piacciono molto le bruschette, la devo provare. Magari quest’estate con le melanzane dell’orto però ;-)

  • http://mylifelovefood.blogspot.com/ Valeria

    adoro le melanzaneeeeeeeeee!! però da brava slowfoodiana aspetterò l’estate e andrò a prendere quelle dell’orto del nonno (che è biologico ma lui non lo sa!) :D
    così potro farle direttamente nel barbecue fuori e scongiurare qualunque rischio incendio…in più, siccome di certo non rinuncerò alla cremina all’aglio, all’aperto farà meno vittime! =) le studio proprio tutte!

  • http://frammentienogastronomici.blogstop.com Fabiano

    Interessante ricetta… c’è da perdersi in questo sito stupendo.

  • M@rco

    Appena arrivato il Libro del Cavolo…
    Prenotato “divano e thè” per la serata tutta dedicata al coveletto…

  • biscotto all’amarena

    io le ho mangiate così ma arrostite sulla brace e sono buonissime.
    Quello che ti volevo dire però é che recentemente mi sono cimentata coni rugelach chee, grazie alla tua infallibile ricetta, sono riusciti benissimo, Almeno credo visto il successo che hanno avuto, a cominciare delle mie bambine che si sono divertite un mondo anche a farli insieme a me.
    Poi volevo chiedere un consiglio per utilizzare al meglio della marmellata di mandarini cinesi fatta in casa che mi è stata appena regalata e non vorrei lasciare languire in dispensa per i prossimi 10 anni….
    grazie e complimenti
    P.S. anche se non condivido sempre tutte le tue passioni il tuo resta di gran lunga il mio blog preferito che visito immancabilmente tutte le volte che mi connetto in rete

  • http://prezzemolando annaferna

    davvero un’idea insolita! adoro le melanzane e proverò la versione completa di aromi…graziegrazie di esistere!!!!!

  • Ily

    che golosi…….già preso appunti!!

  • Ily

    @sigrid grazie per la risposta che mi hai dato nel post precedente sulla crema, no la schiacciata alla fiorentina non è uguale alla schiacciata con l’uva e in genere dentro si mette la crema pasticcera o la panna montata, ma sabato l’ho assaggiata con una cremina all’arancia era molto delicata

  • laranapensatrice

    @acquaviva: grazie delle dritta superpolo, per quanto riguarda i negozietti etnici, tra tutti quelli che ho girato finora non ce n’è uno che venda i brik. sono stata sfortunata??

  • http://paprikapaprika.blogspot.com/ Aniko

    Sigrid, l’abbinamento melanzane e aglio mi fa impazzire…è trooopoo buoona …!!!

  • http://www.thespicespoon.com shayma

    Sigrid, now that you have posted something about aubergine I feel that if we were to ever meet in real life, we would most certainly be friends! this is my favourite vegetable in the world. so many gorgeous things which one can do with it. i adore the simplicity and minimalistic beauty of yours. x shayma

  • Cristallina

    questa è da provare!

    (prima allerto i pompieri però! :)

    p.s.= ho mangiato una cosa molto simile in un ristorantino di Pantelleria, la melanzana era stata cotta, sempre avvolta nella stagnola, in un forno a legna.. ‘na meraviglia!

  • catobleppa

    Bella idea, magari quest’estate però. Che adesso, oltre a non essere di stagione, le melanzane fanno schifo. Scusate torno ai miei cavolfiori :(

  • http://monicavannucchi.wordpress.com monica vannucchi

    @ana e@sigrid, incredibile, prima il ragù e adesso la melanzana sulla fiamma!! nel mio blog ho postato pochissime ricette e tra queste c’è una versione appenninica del ragù bolognese e una versione turca (ma fatta dalla nonna rumena!!) del “caviale” di melanzane. Anche nel mio caso,le melanzane vanno sbattute giù direttamente sulla fiamma, alla bruta :-) Leggere per credere!!! Bacioni, monica
    P.S: medito da giorni l’acquisto del cannello a gas, sai com’è, vista la passione di famiglia per le fiamme…

  • Marcellagiorgio

    Sigrid la melanzana è buona, l’accompagnamento è ottimo, ma una domanda mi nasce spontanea ed urge una risposta:
    Ma il cosciotto di agnello neozelandese nel tuo congelatore da dove ci è saltato?
    Io mi son portata dalla Francia un cosciotto di agnello presalè, ma ero in camper ed avevo il frigo..

  • http://salezucchero.blogspot.com/ Matteo

    Ne facevo una versione simile in un ristorante… complimenti..
    ottima…
    matteo

  • zaira

    …scusate ESCO un attimo dalle melanzane, ma mi dai qualche dettaglio in più per capire quale è stata la tua puntata di “cortesie per gli ospiti”?
    ..dai sono così curiosa!!!!

  • http://lacucinadidolced.blogspot.com Dolce D.

    ma che cosa sfiziosa…che mi pare di aver mangiato una volta ma forse mi confondo…
    sono curiosa anche io quale puntata è di cortesie per gli ospiti?

  • http://giorgiokrishnamantello.ning.com Giorgio Mantello

    Complimenti! Sei inesauribile,riesci sempre a stupire…..grazie

  • Cin@

    @acquaviva: grazie mille per la ricetta! non sono riuscita a trovare la pasta brik perciò già mi sentivo fortunata con la fillo… :-) non sembra difficile, ci provo oggi stesso!

  • http://acquavivascorre.blogspot.com acquaviva

    @cin@: figurati… poi fammi sapere come ti son venuti

  • Monia

    Ho fatto le melanzane ieri sera: velocissime e ottime. L’unico problema sono stati gli amici che pensavano fossi impazzita mettendo una melanzana direttamente sul fuoco!

  • http://www.fragoleamerenda.blogspot.com/ Sabrine d’Aubergine

    Che dire… sembrerebbe la ricetta per me, almeno a giudicare dal titolo! Ma l’idea di appoggiare i pacchetti direttamente sul fornello un po’ mi inquieta… non pensi che l’effetto sarebbe lo stesso se usassi il forno? O forse una bistecchiera?
    A presto
    Sabrine

  • http://twitter.com/All_Sparks Cecilia

    yummmmmmm che buone le melanzaneeeeeee!!! qua in Inghilterra sono tipo una prelibatezza esotica, tant’è che una melanzana normale costa tipo 1 sterlina!! però troppo buone, l’altra sera le ho fatte grigliate con appena una spennellata di olio al prezzemolo e il mio fidanzato (British) è impazzito!!

    Ah, e Bir & Fud è un posto fighissimo! Ci siamo capitati per caso l’estate scorsa mentre eravamo a Roma durante il nostro roadtrip in giro per l’Italia – una sorpresa graditissima, vorrei tanto tornarci presto! La pizza con le melanzane e la bufala me la sogno ancora di notte, da tanto che era buona e “liffa”… aaaah mi manca a volte il cibo italiano!

  • Marguerited

    Ciao
    la ricetta è ottima e oggi dopo varie esitazioni l’ho provata: pacchettini direttamente sulla fiamma, molto morbide, però aprendole sono rimaste piuttosto acquose, forse perchè non è la stagione? la tua della foto per me è inarrivabile!!!!!
    un abbraccio e grazie
    Marg

  • http://www.echecapperi.com Marilena

    Bella idea, proverò sicuramente!

  • Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » BEATA GIOVENTU’

  • Pingback: Spuma di parmigiano e melanzane del cavolo « Pane, burro e Alice

  • http://sgrisole.blogspot.com/ Silvia

    Ieri sera provata l’xtreme aubergine, accompagnata dall’houmus versione cavolettiana (coi cannellini) per una cena pigra. Che bontà! Sono arrivata al punto che senza Cavoletto morirei di fame ;-)

  • Chiara

    appena mangiata! Sigrid, ti meriti una standing ovation!!! (è andata via 1/2 pagnottella di pane di Altamura, non so se mi spiego!!!) :)

  • Pingback: LA BORSA GIALLA

  • Pingback: L’anno del Cavolo [retrospettiva 2010] | il cavoletto di bruxelles

  • Pingback: Più gnocchi per tutti!: Cooking Planner

  • http://theitalianfoodblogger.blogspot.com/ 17 modi di mangiare il mango

    che preparazione interessante!Da provare!

  • Pingback: Peperoni al forn(ell)o | Questo soffritto viola