- il cavoletto di bruxelles - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Primavera (Involtini)

Posted By Sigrid On 25 febbraio 2010 @ 8:24 In cavoletto in japan, giappone | 78 Comments

Non era calcolato ma col senno del poi, e dopo la passeggiata del mattino, in bici, in cui lungo la strada mi sono successivamente sbarazzata dei guanti, della sciarpa di lana, della giacca a vento, e infine anche del maglioncino (Insomma, sono rimasta in camicia :-) – con l’incredibile e favolosa sensazione di trovarmi in una città di mare a primavera inoltrata :-). Anzi, sarà perché vivo a Roma e che l’aria delle grandi città sa invariabilmente di idrocarburi però, giuro, è pazzesco, la primavera la si sente nell’aria di Kyoto, come la sentivo anche, decenni fa, in Belgio [chissà cos'è poi ciò che chiamiamo l'odore della primavera, magari sono semplicemente i primi odori di linfa, puliti, dopo mesi di freddo e profumi inibiti? o magari è solo un'autosuggestione? boh? - euhm, ché, si nota che ho letto Il Profumo poco fa? (btw se non l'avete letto, risparmiatevelo, vippprego! prendete piuttosto un murakami... :-)]. Vabbe, où en étais-je? (forse dovrei smettere di ascoltare la rtbf in streaming mentre vi scrivo in italiano, anzi, no, già che ci sono, posso aggiungere che Nigel Farrage è un idiota?? Eccofatto :-)
Questi involtini arrivano quindi esattamente nel momento giusto… Però, ma voglio dire, appunto, miii, è Primavera, invece di rinchiudervi in cucina, andate piuttosto a respirare l’aria all’aperto, su! ;-))

il piesse per quelli che da grande volevano fare i saputelli: questi involtini sono ovviamente giapponesi, e si chiamano harumaki (maki vuol dire ‘arrotolare’, come in makisushi, mentre haru significa proprio ‘primavera’ :-), però sono ovviamente anche loro di importazione cinese :-) Come in molti altri casi (ricordatevi dei yakisoba), per il ripieno potete arrangiarvi come preferite, aggiungendo della carne, del pesce, o semplicemente usando gli involtini come pretesto per riciclare gli avanzi vegetali e.a. rimasti nel frigorifero :-))

Involtini primavera giapponesi (harumaki)

per 10 involtini

foglie di pasta per involtini primavera 10
cavolo cinese affettato una manciata
germi di soia 1 manciata
carota 1
funghi shitake 6
cipollotto fresco 1
zenzero fresco 1 pezzettino
olio di sesamo 1 cucchiaio
salsa di soia 1 cucchiaio
olio per friggere

Tagliare a julienne le verdure e farle rinvenire, tutte insieme, in padello son l’olio di sesamo e la salsa di soja per qualche minuto o finché le verdure siano appena appassite. Tenere da parte. Disporre un foglio di pasta davanti a se. Mescolare 1 cucchiaio di acqua con un cucchiaino di farina e spenellare il bordo della pasta. Disporre un po’ di ripieno, chiudere ‘involtino. Procedere allo stesso modo prima di far friggere gli involtini in olio bollente, per qualche minuto o finché non siano dorati. Servire con o senza la salsa che volete :-)

Dimenticavo… stavo meditando di farvi un disegnino su come arrotolare la pasta per involtini (che è né brick né filo, è pasta per involtini, si trova nei negoozi asiatici :-), eppoi… bon sang mais bien sur… vi ho fatto la foto delle indicazioni sulla confezione :-))


Article printed from il cavoletto di bruxelles: http://www.cavolettodibruxelles.it

URL to article: http://www.cavolettodibruxelles.it/2010/02/primavera-involtini-di