- Il Cavoletto di Bruxelles - http://www.cavolettodibruxelles.it -

Cavoletti e castagne gratinati

Sarà il periodo, sarà la stagione, sarà il grande ritorno della famiglia dei cruciferi al completo, ma ultimamente qua il menu si attesta spesso sul 100% verdure. Così, fra broccoli, romanesco, verza, cavoletti & co finisce altrettanto spesso che in tavola ci sia almeno un qualche esponente della famiglia Cavolo. Immagino che qualcuno arricerà il naso, intanto, scusate ma mi sembra che quel mito dei cavoli che impuzzoliscono tutta casa e acessoriamente anche tutta quanta la scala del condominio, sia un pochino esagerato (eppoi, non so, ma c’è chi una cappa in cucina non ce l’ha?). In compenso, i cavoli sono di stagione e anche salutari e da diversi anni vengono spesso associati alle diete antitumore in genere, oltre al fatto, e questo è per me forse l’aspetto più importante, che i cavoli sviluppano dei sapori intriganti, mai banali e che reggono bene anche gli abbinamenti più svariati, incluso quelli un po’ audaci e contrastanti. Chiudo qui con il quarto d’ora nutritivo-propagandistico di oggi (Mangez des choux! :-), aggiungerei solo due cose per chi non avesse ancora risolto i traumi infantili legati ai cavoletti (e credo che li abbiamo avuti un po’ tutti), intanto: rilassatevi! :-); poi: i cavoletti stanno proprio bene bene con le castagne, che fra l’altro è un abbinamento che si può ritritare un po’ dappertutto (pasta, risotto, zuppa, gnocchi [1] ecc). Insomma, provateli!…

Insomma, oggi delle cocottine da ‘contorno’ (ma anche no, per me questi qui si accompagnano con altre due cocottine di verdure a piacere, ma tanto io in un’altra vita facevo la mucca e mangiavo solo erbette… :-), comuqnue sia: ricetta autunnale, piuttosto sana (se quei 30g di pancetta vi fanno venire dei forti sensi di colpa, toglieteli :-) e ciònonostante anche saporito (anzi, se la volete fare ancora più saporita – e decadente – sostituite il parmigiano con una fetta di taleggio… :-)

Cavoletti e castagne gratinati

cavoletti di bruxelles 300g
castagne fresche 200g
pancetta 30g
parmigiano 20g
salvia 2 foglioline
burro 1 cucchiaino

Incidere le castagne e farle bollire in acqua salata per 30-40 minuti, poi scolarle e sbucciarle (è un esercizio un po’ lungo e noioso, solitamente faccio 500 g o 1kg per volta cosi poi ho un po’ di castagne sotto mano da usare per diversi scopi, in alternativa, per i pigroni, ci sarebbe le castagne precotte confezionate sottovuoto :-). Pulire i cavoletti (si taglie via la base dura poi si scartano le foglioline esterne che sono sempre un po’ bruttine), tagliarli a metà e sbollentarli per 2-3 minuti finché siano appena cotti, ancora un po’ croccanti. In un pentolino, far sciogliere il burro, aggiungere la pancetta tagliata a striscioline, lasciar cuocere per qualche minuti, poi aggiungere i cavoletti e le castagne. Lasciar insaporire il tutto per 1 minuto, regolare di sale e pepe, aggiungere la salvia tritata e distribuire infine i cavoletti in delle tegliette individuali. Finire con del parmigiano grattuggiato e passare il tutto sotto al grill del forno per 2-3 minuti finché la superficie non sia dorata. Sfornare e servire come antipastino autunnale, o come contorno a un bel stufato di manzo al vino o alla birra per esempio :-) Per 2.

0 [2]