Lasagne, cardi & taleggio

lasagne_cardi_ssl

Quasi sul filo del rasoio (perché la stagione sta proprio finendo), oggi, cardi! Non è che, dopo avervi tediati con le rape ieri, abbia iniziato la settimana della verdure piccola e nera e non molto considerata in generale (provate a chiedere una rapa o un cardo al super, così, per vedere :-), è solo che per quanto mi capitano poco spesso per le mano, i cardi mi piacciono un fracco. Sarà per via di quel loro saporino che ricorda qualcosa del carciofo, ma con una consistenza più morbida e generosa (se non altro perché le coste di cardo sono più grandi :-), insomma, ecco, se c’è qualcosa che vorrei trovare in giro più spesso sarebbero proprio loro :-)

Del resto, oggi ricetta (quasi) sciué sciué per serate invernali coccolose. Okay, forse non esattamente supersonica da assemblare però appartiene a quella categoria di ricette che non chiedono un rigore scientifico nella misurazione delle quantità – una volta tanto un po’ di approssimazione ci sta pure :-) – e di cui si può tranquillamente preparare quantitativi per un regimento intero (da sporzionare e congelare dopo cottura per chi non ha una famiglia numerosa :-). Quindi, le fasi di preparazione sono in sostanza 3:

1 - preparare i cardi : pulirli eliminando le parti dure, quelle appassite e i fili raschiando le coste con un pelapatate, tagliarli a pezzi di 10cm e tenerli da parte in acqua e limone. Cuocere i cardi in acqua salata per circa 10 minuti. Scolare e tenere da parte.

2 - preparare una besciamella (non chiedetemi le proporsioni precise, la besciamella s’ha da fa a occhio :-)): si fa sciogliere un cucchiaio abbondante di burro in un pentolino, si aggiungono 2-3 cucchiai di farina, si mescola bene in modo che la farina venga assorbita dal burro, e poi si inizia a versare poco latte per volta (in tutto ce ne vorrà fra 0,5 e 1l), mescolando continuamente con una frusta, fino a ottenere una salsa densa ma non troppo. Condire con sale, pepe, noce moscata e due cucchiai di parmigiano grattugiato.

3 - operazione setteveli: prendere una teglia grande, e alternare strati di besciamella, lasagne (qui lo dico e qui lo nego, per queste cene di settimana trovo che le emiliane di un certo noto marchio di pasta vanno più che bene :-), cardi bolliti e fettine sottili di taleggio (circa 200g per una teglia da 8 porzioni). Finire con besciamella e taleggio, coprire con un foglio di aluminio e infornare a 200°. Scoprire dopo 20 minuti e lasciar cuocere per altri 30 minuti. Lasciar intiepidire e servire.

Condividi :Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest12Email to someonePrint this page
0
  • silvia

    sembrano deliziose… davvero un’idea carina e nuova..

    http://semplicipeccatidigola.blogspot.com/

  • Cris

    @Valentin, guarda erano venute così bene che ridevo mentre mangiavo …….
    comunque è da più di un mese che tutte le sere faccio sempre cose nuove , a furia di leggere e guardare siti di ricette ……
    ieri ho fatto pure il dolcetto …..il risolatte con cannella , mio marito non aveva manco capito che l’avessi fatto io …..
    vabbè , grazie comunque per tutti i suggerimenti
    ciao a tutti

  • Mimma

    Le ho cucinate ieri e sono davvero
    buonissime, un accostamento di sapori
    eccellente e raffinato!grazie per l’originale ricetta!

  • http://www.thespicespoon.com shayma

    i have never had this combination before- cardoons w taleggio- and i have to say- it sounds really gorgeous! x shayma

  • Estrella

    Fatteee!!! Ma con la variante delle lasagne fresche (provate per la prima volta e a detta della famiglia: RIUSCITE!”) .Questa volta, dopo averle lavorate con il mattarello, le ho passate nella macchina della pasta fresca a 4mm, ma la prox volta le proverò a 5mm, perchè mi son sembrate un pò troppo callose. Accetto consigli in merito!!!
    Besciamella: 100 farina, 100 burro, 1l latte, noci moscate, sale, pepe bianco ed erba cipollina. Ho anche aggiunto una spolverata di parmigiano durante l’operazione setteveli. Cottura 40 minuti, ma scoperte! …Yummii!! Buon appetito!!

  • valentin@

    cris, che goduria!!!
    io con i cardi ho fatto dei flan: cardi lessati e tritati, uova (albumi a neve) e parmigiano. semplicissimi e buonissimi.
    grazie per avermi fatto venire la curiosità di prepararli in modi diversi!

  • Cris

    Ciao Sigrid

    io ho fatto un tortino di cardi ……..col procedimento della parmigiana di melanzane , solo che i cardi dopo averli lessati , li ho passati nell’uovo,nel pane grattugiato e li ho cotti in padella col burro , come fossero delle cotolette …mamma miaaaaaaa che bontà , vorrei mandarti la foto ma non so come si faccia .

    Comunque brava bravissimaaaaaaaaaaaaaa

  • Charlie

    Io ho aggiunto anche il prosciutto cotto… Non so se ho fatto bene o male ma il risultato è stato meraviglioso! Anche mio padre, che in genere non si spinge oltre a lasagne tradizionali e tortellini, ha mostrato un sorrisetto piacevolmente soddisfatto alla fine di queste lasagne e anche dopo le patate ungheresi! Quindi grazie, grazie, grazie!!! :-)
    ps. grazie anche perchè prima di conoscere il tuo blog non avevo mai assaggiato i cavoletti e adesso quelli con lo sciroppo d’acero sono in assoluto il mio piatto preferito!!!

  • raffaella

    Complimenti vivissimi!!!SArà una vera goduria per tutti i palati,anche quelli piu’ raffinati!!!!

  • http://iulialampone.blogspot.com iulia lampone

    Queste lasagne devono essere favolose. Appena reperirò i cardi (che tra l’altro non ho mai mangiato) le proverò! :)

  • http://www.cuochixcasa.it federica

    concordo con @manineinpasta per le dosi “non a occhio” per la besciamella…… e se posso dire la mia, un segreto per non far fare grumi alla salsa è una bella “botta iniziale” di minipimer, e la besciamella verrà morbida e vellutata!

  • http://lory-lamiacucina.blogspot.com/ lory

    Prima di tutto volevo farti i complimenti per il tuo bellissimo blog e dirti che mi piace proprio per la sua semplicità e per la sua immediatezza, ho addocchiato un sacco di ricette che mi ispirano parecchio ma quest’ultima con i cardi è assolutamente da provare e lo farò quanto prima… (sempre se riuscirò a trovarli…)
    Se ti va, mi farebbe molto piacere se venissi a trovarmi nel mio nuovissimo e sguarnitissimo blog di cucina. Sono una neofita di questo mondo e ho tutto da imparare! Proprio per questo motivo, se volessi lasciarmi qualche commento o qualche consiglio sarebbe davvero molto, ma molto gradito…..
    Buona cucina!

    Loretta

  • http://blog.gustoshop.eu/ Marilì di GustoShop

    I cardi mi piacciono tanto, così non li ho assaggiati mai, però. Buona occasione per testare una cosa nuova. Have a nice day Sigrid !

  • Pingback: Lasagne, cardi & taleggio. Direttamente da “Il Cavoletto di Bruxelles” | Peccati di Gola()

  • http://amarantomelograno.blogspot.com/ agnese

    mia madre li fa spesso in versione “cardi fritti alla parmigiana”…sono meravigliosi. non conosco la ricetta precisa ma so che impega molto tempo a pulirli, marinarli, friggerli e non so che altro…mi hai fatto venire voglia di chiederle la ricetta!

  • Michela

    Ciao Bella, oggi sono passata in libreria e ho comprato il tuo ultimo libro: sei sorprendente! complimenti! me lo sono mangiato in un attimo come se fosse pane e nutella! continua così!!! Miky

  • http://ilgattogoloso.blogspot.com il gatto goloso

    Che dire?
    Mai assaggiato un cardo in vita mia, non so nemmeno che faccia abbia!!! Giuro!!!!
    Ma mi fai una ricettina proprio adesso che dici che la stagione dei cardi sta finendo?????? Noooooo!!!!!
    AL di la di questa piccola mancnza mia… ma te l’ho già detto che io adoro le ricette sciué sciué???? ^_^

  • http://cucinopertescemo.blogspot.com Veronique

    mi fai sempre sorridere con i tuoi post.
    mi fa sorridere la tua spontaneità nello scrivere, le tue espressioni sigridiomatiche e tutto il resto.
    ieri mi sono trovata a fare la tua torta della nonna del 2005 e nell’incollarla, con la funzione ortografica era piena di segnetti rossi.
    e ho sorriso, perchè la tentazione di lasciarla così era troppo forte. sarebbe come togliere la voce stridente di julia child.
    i tuoi errorini di italiano sono la misura che comunque sei tu.
    un bacio cara…

    p.s. i cardi non mi piacciono, non s’era capito? :))

  • http://mylifelovefood.blogspot.com Valeria

    oki, allora, prossima volta vado col latte freddo :))

  • http://hazelcrumble.blogspot.com/ laura

    mitica!!!

  • Alessandra

    Ricettina da rubare subito subito!!!!
    ma il punto è… ho FINALMENTE comprato il tuo ultimo libro e devo farti i miei più sinceri complimenti!!!non vedo l’ora di finire gli esami per poter sperimentare tutto il capitolo sull’happy hour!!!!!!!!

  • http://chez-munita.blogspot.com/ chez munita-valentina

    sigrid,
    ma almeno tu hai un bimbo nella panza,
    io ho la teglia..mi sa..

    (io senza treccine mi sento: homer,
    con le treccine: … homer con le treccine .. )

    ;))))

  • http://www.solimago.it Anto

    Ricetta notevole, complimenti, io comunque il roux lo faccio bianco.

  • http://tengounhornoysecomousarlo.blogspot.com Tengo un horno y sé cómo usarlo

    Wow! What photo!
    AMAZING!

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    @chezmunita: ora, capisco che inizio ad assomigliare un po’ tanto a Obelix (specie quando mi faccio le treccine), però ‘nzomma… :-))

    @valentina: scusami, ma non ho proprio capito la domanda, mumble?!… :-)

    @zazie: hm, non è esatissimamente cosi, cioè il roux a base della besciamella può essere bianco o biondo (Michel Roux per esempio – nomen omen – per la besciamella fa il roux bianco), quindi per nulla ‘tostato’ o solo leggermente tostato (a parte che io un pochino pochino lo faccio colorare – tanto il tempo che stai li a mescolare la farina e il burro già un po’ si colora e in effetti non ho pensato di precisarlo nel testo :-), ma da li a dire che la besciamella a base roux bianco sia sbagliata direi che ce ne passa (e avrei persino dei dubbi sulla questione della digeribilità, yep… :-)
    http://fr.wikipedia.org/wiki/Roux_(cuisine)

    @valeria: ma, guarda, io mescolo di continuo con la frusta (aggiungendo il latte poco per volta), e missà che in questo modo i grumi non vengono proprio :-). Fra l’altro il latte, sempre secondo Roux, andrebbe aggiunto freddo.

  • leli

    Fame!!Subito!!

  • http://misterbonfi.blogspot.com/ mister bonfi

    Complimenti è veramente un accoppiamento vincente !
    La proverò sicuramente
    ciao

  • http://labandadeibroccoli.blogspot.com labandadeibroccoli

    ci piace questa ricetta! ma tanto tanto, sarà che i cardi non si trovano facilmente e ci riportano indietro con la memoria a un fantastico tortino di cardi che mangiavamo da piccoletti.
    con questa ricetta hai riaperto un varco nella memoria…andremo subito a cerca i cardi :))

  • http://chez-munita.blogspot.com/ chez munita-valentina

    @zazie

    geniale !!
    :)

  • http://chez-munita.blogspot.com/ chez munita-valentina

    sigrid,
    ma quella teglia la mangi tutta tu ?!!

  • http://burroealici.blogspot.com Giovanna

    Evviva i cardi! piacciono tanto anche a me! e, in stagione, non ho problemi a trovarli in qualsiasi mercato (certo nei super magari no! ma frutta e verdura lì non ce la compro mai)! Dai che a febbraio ancora ci sono!
    OTTIME le lasagne di verdura, il taleggio poi… che bontà!

  • emme

    …che meraviglia di ricetta! che invidia! beati voi che potete mangiarla! purtroppo causa diabete gestazionale mi hanno appena messo a dieta stretta e non posso mangiare praticamente nulla! comunque continuo a guardare il sito perchè mi piace pasticciare in cucina…ma a volte è una tortura!!!!!:)

  • http://www.cucinamenti.it Chiara

    Mi piace molto questa parentesi verduriera. Dalle mie parti i cardi sono un classico della Pasqua, cotti con l’agnello e la ricotta e confesso di non averlu mai mangiati che così! :)

  • http://lamelannurca.wordpress.com/ La Melannurca

    I cardi, questi sconosciuti :-)
    …ma a quanto pare vanno assolutamente assaggiati! Non mancherò!

  • http://www.dolcemporiofirenze.blogspot.com Gaia

    Già mi piacciono un sacco i cardi, se poi ci metti anche il taleggio… che goduria!!!

  • http://raffyeisuoipasticci.blogspot.com/ raffy

    ma che spettacolooooooooooo!! segno subito la ricetta che voglio farli alla mia mamma che adora i cardi!!! bravissima…

  • http://panetteriadolceforno.blogspot.com Martina

    Noooo i cardi noooo, non mi piacciono!!:(
    Non so perchè ma questa mia nonna la chiama parmigiana…nonostante non ci siano le melanzane…MAH!:)

  • Valentina

    Come si può fare sostituendo ai cardi le coste e utlizzandone al massimo la parte verde? Qualche idea? :-)

  • http://www.homehandmade.blogspot.com/ Laura

    Mia mamma li fa alla parmiggiana… e beh… secondo me fanno davvero concorrenza alle melanzane! Tra l’altro, se proprio vogliamo rispettare la stagionalità, le melanzane ora non si dovrebbero comprare, perciò andiamo di cardi!!!

  • http://qc-ne.blogspot.com marina@Qcne

    Lasagne coi cardi…. mmmm che bontà!!! Vado subito a cercare come si dice cardi in tedesco… ma mi sa che non li trovo…

  • http://trattoriadamartina.blogspot.com/ Trattoria da Martina

    Ecco, queste lasagne credo mi piacerebbero tanto! I cardi li ho scoperti da un paio di anni. Prima ero convinta che non mi piacessero e non li avevo mai assaggiati (he scema!) Qui da me, a Bologna, cmq si trovano quasi ovunque…e il mio fruttivendolo li ha per tutta la stagione…Il taleggio è il mio formaggio preferito e la besciamella la adoro…Se poi ci metti che le lasagne mi piacciono moooolto di più bianche che rosse….questa lasagna s’ha da fa!…

  • http://lavetrinadimargie.blogspot.com margie

    mmmmmmmmmmmm, li ho appena trovati molto belli e stavo pensando come farli.

  • http://www.grandivinitoscani.it Francesco d’Elia

    Finalmente un’ottima ragione ragione per non limitarmi ad estirpare i cardi che crescono davanti a casa..:-)) Il Taleggio avvolge come una spessa coperta di sapore.. Senza dubbi da sperimentare con devozione.. Grazie Sigrid..

  • Zazie

    Pensa che io i cardi non li ho mai magiati!
    Li cercavo le scorse settimane per farmi una vellutata che mi intrigava parecchio, ma non ne ho trovati… :(

    p.s. Gli chef “talebani” avrebbero un appunto da fare alla tua ricetta… ;)
    La “vera” besciamella andrebbe fatta tostare (cioè, prima di aggiungere il latte, bisogna far brunire leggermente il composto farina+burro) – oltre che più buona, la vera besciamella è soprattutto molto più digeribile! Per via della farina, o così si mormora….

  • http://sinfonina.blogspot.com Nina

    i cardi alla parmigiana son i miei preferiti!
    gustosi amarognoli e croccanti, versione lasagna da provar!

  • Laurence

    Mai fatti perchè non sapevo da dove iniziare. Ecco una bella ricetta per lanciarmi. Grazie.

  • http://lerocherhotel.wordpress.com Le Rocher

    Davvero meravigliose!!! Sei un vulcano di idee!!! :-))))

  • Pasquina

    Buona…domani la metto subito in pratica. I tuoi consigli sono sempre preziosi.

  • http://www.ilpeperoncinoverde.blogspot.com Valentina

    buonissimi i cardi (qua da me in Toscana si chiamano anche “gobbi” oppure “cardoni”)…proverò senz’altro la ricetta!! E complimenti per le tue foto…strabelle ;-)

  • barbaraT

    macchebbuonaaaaa!
    adoro i cardi, la besciamella e pure il taleggio.. ma come ho fatto a non pensarci prima? per le lasagne, io in genere uso quelle “velo” del noto giovanni, perché mica si può sempre andar di nonna papera, e poi a me piacciono sottili sottili come quelle là..

    per gli aggrumatori di besciamella, in genere i grumi poi in cottura dovrebbero sciogliersi, se così non fosse, consiglio il rimedio della nonna: una bella passata di minipimer (funziona, davvero!)

  • http://www.lenostresuperricette.blogspot.com/ Marina

    Stupenda! :)
    assolutamente da provare…

  • http://mylifelovefood.blogspot.com Valeria

    qui io riesco a trovare i cardi gobbi di Nizza Monferrato, che son buonissimi…Ma che lavoraccio pulirli! La besciamella la faccio anch’io stesso peso in gr di farina e burro e poi moltiplico per 10 e ottendo i ml di latte necessari. il latte lo metto tiepido e un po’ alla volta, ma se vengono i grumi o no è fortuna pura! quanto alle emiliane, non posso che darti ragione, non le trovo male affatto! specie se spendo tutto il tempo a pulire i cardi, di farle da me non mi passa neanche per la mente! qui ho un po’ di castelmagno, nel caso sostituisco il taleggio, così faccio piemonte a tutto tondo :))
    buona giornata! v.

  • http://www.cookingbreakdown.blogspot.com daniela

    E’ tanto che cerco una ricetta alternativa al cardo gratinato di piemontese fattura. Grazie Sigrid, preziosa come sempre.

  • http://lefrancbuveur.blogspot.com Enrico-lefrancbuveur

    Sono buoni i cardi gobbi di Nizza Monferrato

  • http://www.panevinoetzucchero.blogspot.com valina171977

    buoniiii!!!! la variante vegetariana delle lasagne mi piace un sacco!!!! io la faccio con il sedano rapa ma proverò anche questa versione!!!

  • http://lamoniasworld.blogspot.com/ Monia

    Mi piace un sacco questa variante per le lasagne anche se a dir la verità non ho mai assaggiato i cardi. Potrebbe essere la volta buona!
    Grazie Sigrid

  • http://sgrisole.blogspot.com/ Silvia

    Mi piace la settimana delle verdure non molto considerate :-) Anche perché, ai famosi mercatini bio eccetera “dal produttore al consumatore” ne scopro tante di queste verdure calimere, piccole e nere :-)

  • Alessandra

    Buonissimi i cardi!! Io al super li trovo! Quelli che non trovo se non al mare in versilia sono i Gobbi, quei cardi storti molto meno amari e tenerissimi! Da noi sono un classico contorni natalizio! EEd è buonissimo anche lo sformato di cardi! La settimana scorssa poi li ho mangiati in uno strudel di sfoglia con del baccalà! Insomma..li amo! Questa te la copio se ancora li trovo, anche domenica magari!

  • http://www.cucinacasa.altervista.org valerio

    una ricetta davvero ottima e dai caratteri più tradizionali, Sigrid va detto…sei specializzata in tutte le cucine

  • http://www.manineinpasta.com manineinpasta

    Tu la besciamella la fai a occhio?…e fin qui ti seguo…beh le proporzioni classiche sono 50g di burro e 50 di farina per mezzo litro di latte. Però poi da qui mi regolo a seconda di quanto la voglio densa o lenta…quindi alla fine la faccio ad occhio.
    Ma versando il latte piano piano mi ha sempre fatto i grumi sgrunt…da quando metto tutto d’un botto e freddo sono un uomo + sereno :) Sembra incredibile ma è così…ci sono anche in giro spiegazioni molecolari del perchè.
    La ricetta mi piace, adoro le lasagne in qualunque modo…sarà che ci sono cresciuto :)

  • http://www.invacanzadaunavita-housewife.blogspot.com/ lucyinvacanzadaunavita

    Mamma che meraviglia!! I cardi mia mamma li compra solo in montagna perchè “lì sì che sono buoni, quelli del super non si possono vedere” E ha ragione. ma l’altro giorno nel supermercato a conduzione famigliare dove vado ogni tanto c’erano. Bianchi come quelli che ci vorrebbero per la bagna caoda. Per un attimo ho pensato a farla, ma la voglia di pelare aglio e spinare acciughe mi è passata subito… Quindi li ho fatti semplicemente in padella, un po’ di burro salato e una bella nevicata di parmigiano. Ma queste lasagne….. Ciao e buona giornata! Lucia

  • http://www.unamericanaincucina.com Laurel

    Cerco sempre nuove ricette con i cardi! Li adoro ma non so mai cosa farne! Grazie!

  • http://www.flickr.com/photos/elle_esse/ Laura

    Uh, anche io adoro i cardi…Nelle lasagne non li ho mai provati/pensati, ma mi attira l’idea: devo provare!
    Grazie, Cavoletta!