Feed RSS
       

Beluga Jacket Potatoes

martedì 20 marzo 2012

beluga_potatoes_ssl

Devo essere onesta, certe volte le mie piccole – e insignificanti – trovate culinarie mi danno proprio grande soddisfazione. Così è stato con queste patate. Saranno state non so quanti anni che non mangiavo una pomme de terre en chemise, che è un piatto tipico inglese e non belga come una volta mi hanno detto – mai mangiato in Belgio io sta cosa, in Russia si invece… E forse è proprio il nesso della Russia che mi ha fatto venire in mente questo assemblage: avevo ’scoperto’ le lenticchie beluga dal naturasì poco tempo fa, e vuoi per il loro nome, vuoi per l’aspetto che hanno (che è anche la causa del nome che le è stato dato), avevo molto voglia di farci uno scherzetto in trompe l’oeil… Eccofatto con queste patate ripiene di se stesse, accompagnate da lenticchie-che-però-sembrano-caviale.
Per oggi intanto un bel brano di Ladylike Lily, dal titolo provvidenzialmente in tema: ♫ Pearls and Potatoes ♪(anche se a essere sopratutto in tema è tutto quanto il modo di Lily…:-)

I motivi di autosoddisfazione mostruosa comunque sono due: 1) ma chi se lo ricordava che le jacket potatoes sono così buone?? non io, e invece, questa ricetta qui (da trasformare all’infinito a secondo delle voglie e degli avanzi in frigo da finire) se ne va dritta sulla lista delle cose semplici ad alto tasso di soddisfazione da rifare spesso. 2) con tutto che c’era dentro il cipollotto e il burro e le lenticchie, la mia nannetta ha voluto anche lei assaggiare a queste patate e se le è sbafate allegremente insieme alla sottoscritta, il ché vale, mi pare, un bollino da ricetta baby-proof :-)

Beluga Jacket potatoes: Lavare 4 patate medie, bucherellarle un paio di volte con una forchetta, poi con le mani ungerle con un po’ di olio d’oliva e infine cospargerle di sale marino. Infornare a 200°C per 1h30. Nel mentre, far cuocre le lenticchie nere in abbondante acqua salata, per 20 minuti, poi scolarle e lasciarle raffreddare. Sfornare le patate e tagliarle a metà. Prelevare la polpa con un cucchiaino, e trasferirla in una ciotola (io lascio circa mezzo cm di polpa attaccata alla buccia della patata). Aggiungere, nella ciotola: una noce di burro, sale, pepe, un po’ di cipollotto fresco affettato sottilmente, un po’ di buccia di limone grattugiata, un cucchiaino di parmigiano grattugiato e uno o due cucchiai di emmental grattugiato. Mescolare/schiacciare bene il tutto e riempire le patate svuotate con questo composto. Passare il tutto al forno per qualche minuto. Nel mentre, condire le lenticchie, ormai fredde, con succo di limone, sale e olio. Per servire le patate, aggiungere, su ognuna, un cucchiaio di mascarpone e un cucchiaino abbondante di lenticchie. Servire subitissimo…

ciotole | ASA
forchettine | 100 yen shop
tovaglietta | giappone

Categorie: verdure
Scritto da Sigrid martedì 20 marzo 2012