Ravanelli n°2

Oggi piccolo corollari alla ricetta di qualche giorno fa. Ovvero: cosa fare con i ravanelli quando non sai proprio cosa fartene dei ravanelli? Ecco, appunto, è il momento di ricordarsi di una grande riscoperta avvenuta qui in America: i pickles. Che poi altro non sono che i sottaceti – però ammetterete che la sola parola (pi-kels) è molto più lieta e seducente del suo equivalente italiano… Comunque la sostanza della faccenda è questa: gli americani farebbero pickles di qualunque cosa, e poi li metterebbero ovunque. Il pickle di gran lungo più popolare e diffuso è senza dubbio il cetriolino, fisso compagno, affettato o intero, di moltissime pietanze, dall’hamburger in su, ma, e specialmente in foodielandia, i pickles si osservano un po’ ovunque, persino nel fritto. Per il resto poi la cultura del sottaceto non l’hanno mica inventata gli americani, anzi, sembra un’usanza mondiale, praticata in Italia come a Budapest come a Kyoto, però stando qui, in qualche modo, ti viene spesso ricordata la possibilità del pickle, e di come un semplice sottaceto possa letteralmente aggiungere una dimensione a una pietanza.

E quindi che pickles di ravanello sia. La ricetta (v.sotto) è di quelle supersoniche (perfetta per quando hai un mazzetto di ravanelli che inizia seriamente ad annoiarsi), e il risultato è semplicemente fantastico, e superversatile: ottimi nel panino (provare nel panino con prosciutto cotto e insalatina verde), deliziosi a completare un ricco hamburger (magari insieme ad alcune fette di avocado), sorprendenti nell’insalata (fra non molto mi autodefinirà la regina dell’insalata mista, adoro pranzare o cenare con corpose insalatone nelle quali faccio finire mezza dispensa, e anche qui, fra semi di girasole, mandorle tostate, cetrioli e formaggi freschi tipo primo sale, la fettina di ravanello dolcemente acida ci sta una favola… ), non ché utile per equilibrare qualsiasi cosa (carne) un po’ grassa, insomma non vi resta che inventare nuovi usi per questi semplici sottoacetini. Intanto fateli questi ravanelli: scoprirete che prima ancora di assaggiarle vi metteranno di buon umore per via dell’intenso color rosa che danno al liquido nel quale sono immersi… Cosa aggiungere? Ah ecco: Buon weekend! ;-)

2
  • Anna Duranti

    si, anche io ho comprato i ravanelli, ma non trovo più la ricetta, aiuto!!

  • C’avemo un po’ di problemi tecnici in questo momento… :-// Ti pubblico la foto con la ricetta sulla mia pagina fb che qui al momento non funziona nulla, grrmp…

  • Francesco Tumminello

    Ciao Sigrid è scomparsa la ricetta! Ho comprato tutto per farla, anche variante con daikon ma non ricordo il procedimento :-(