Maine | Acadia National Park

Sono quindi stata nel Maine, anzi, in quella porzione del Maine che si chiama DownEast e che sarebbe l’ultimo pezzo di Maine costale prima del Canada, ad esplorare per una settimana abbondante una isola chiamata Mount Desert Island, e occupata per un buon pezzo dal Acadia National Park, l’unico parco nazionale del Maine e anche uno vero e proprio gioiellino di parco (questo principalmente perché questa parte del Maine un secolo fa era metà di turisti americani facoltosi, alcuni di questi hanno pensato poi realizzato il parco, che in effetti è curato e organizzato in maniera davvero impressionnante). Girando e rigirando le maree di foto fatte in Acadia, poi ritagliando e incollando, mi sono accorta che quello che stavo preparando era un post di cartoline che raccontano i luoghi che ho preferito durante questo viaggio. Eccoveli qui…

1. L’Atlantico

Niente da fare, l’atlantico mi affascina da morire. Sarà ché vengo da una cittadina di pescatori d’Islanda, chessò, in ogni caso, poche cose mi piacciono e mi calamitano quanto l’oceano. Va comunque detto che Mount Desert Island si trova, in realtà, nel Golfo del Maine (che va da Cape Cod alla Nuova Scotia), bisognerebbe quindi uscire di quella per entrare nell’oceano vero e proprio, ma in realtà è la struttura geologica e marina di questo golfo che ne fa un luogo affascinantissimo: è molto ricca in nutrienti ed è per questo motivo che si ritrova qui una faune molto ricca, fra cui astici, granchi, peschi svariati e… mammiferi :-) Non era la mia prima spedizione alla ricerca di mammiferi marini da osservare, ma ogni volta è emozionante scrutare l’orizzonte e, qualche volta, veder apparire il dorso lucidante di alcuni dei mammiferi più grandi del pianeta. La balena in foto sotto è un fin whale, la seconda balena più grande al mondo (dopo la balena blu). Sotto vedete anche i puffin, dei simpatici uccelli artici che nidificano da queste parti. Di paro passo con l’oceano vengono i lighthouse, sotto vedete quello di Bass Harbor (insieme a un granchietto pescato nelle tide pools che si formano quando il mare si ritira…)

2. Sand beach

E una delle pochissime spiagge di sabbia nel Parco di Acadia, è letteralmente racchiusa fra muri di roccia, ed è stupendo sia bagnarsi i piedi in quella spiaggia (praticamente nessuno si bagna perché l’acqua qui è davvero molto fredda :-), ma è ancora meglio arrampicarsi sulle roccia nei dintorni che si alzano a strapiombo sopra il mare…

3. Little Hunter Cove

Si può accedere a questa piccola spiaggia solo dalla loop road che fa il giro di tutto il parco, e l’accesso è un po’ nascosto. E un luogo perfetto, o almeno questo pensavo mentre stavo seduta sui sassi a scattare la foto qui sopra: la spiaggia stessa è fatta di pietre tondeggianti e quando le onde tornano indietro si sente un clicchettio bellissimo, questo insieme ai colori e al vento vi da un senso di pace sconfinato. E proprio perché è un luogo perfetto, quel giorno, casualmente, c’era li a prendere il sole (aspettando la mamma) un baby foca… :-)

4. Jordan Pond

Jordan Pond è uno dei laghi all’interno del parco, e diventa stupendo quando il cielo è blu e rende l’acqua (pulitissima, fra l’altro, è acqua potabile e il bagno è vietato) azzurra. Li vicino c’è un’istituzione, la Jordan Pond House, l’unico ristorante del parco, dove si servono popovers con burro e marmellata da oltre cent’anni. Si può seguire il sentiero intorno a tutto il lago, e fare, anche qui, incontri naturalistici niente male… :-)

5. Somesville

E il paese più antico dell’isola, e fa talmente tanto vecchia inghilterra che nonostante siano veramente due strade messe in croce, non resisto a lasciarvene qualche immagine. Somesville non è sull’acqua eppure l’acqua è ovunque…

6. La nostra casetta sull’acqua

Non si trova su Mount Desert Island ma su un braccio di mare appena a nord dell’isola. Sarei rimasta li all’infinito a dondolare nell’amaca a guardare i tramonti diversi ogni giorno, a contare i cormorani e a salutare gli aironi che al mattino pescavano davanti al nostro pezzo di prato. Se riesco a convincervi a fare il viaggio fino in Maine, date un’occhiata a questa agenzia di affitti stagionali, noi l’abbiamo trovata ottima.

7. Cadillac Mountain

Perché si chiama Cadillac è una storia davvero interessante (leggetela su wikipedia), e benché la chiamino ‘montagna’ Mount Cadillac culmina a solo 466m, il che ne fa comunque il punto più alto della costa est a nord di Rio de Janeiro, ed è anche il primissimo luogo, negli Stati Uniti, dove si vede l’aurora per metà dell’anno. Per quanto sia più una collina che una montagna vera e propria, dalla cima si gode di una vista davvero spettacolare su tutta l’isola, sul mare e le isolette che circondino Mount Desert Island, nonché sulla terra ferma – è una meta molto gettonata all’ora del tramonto e si capisce facilmente perché.

8. Bar Harbor

Bar Harbor è il paese principale dell’isola, e quindi anche quello più turistico. E pieno zeppo di negozi e ristoranti, ma nonostante il suo carattere turistico è anche un luogo molto ben tenuto e molto bello. La mia parte preferita di Bar Harbor è la passeggiata che parte dal porticciolo e che vi porta lungo la costa. Si vedono le porcupine islands,le barche che entrano ed escono dal porto, in compagnia dei cormorani e dei gabbiani impegnati a cacciare granchi…

Al prossimo episodo parleremo di aragosta, pardon, astice del Maine, e intanto se avete voglia di saperne di più circa tutto ciò che si può fare nel Parco Nazionale di Acadia (e sono davvero tante le opzioni, io ci ho passato una settimana e tornerei anche domani per fare tutto ciò che non ho avuto il tempo di fare, dal kayak all’uscita sul peschereccio passando per il museo della balena e il giro dei fari dell’isola), vi segnalo la fantastica guida di James Kaiser, davvero molto completa e molto molto interessante.

34