Pesto di rucola e mandorle

Una salsetta da preparare al volo, molto primaverile: pestare (nel mortaio oppure nel mixer) 100g di rucola con 20g di parmigiano, una manciata di mandorle precedentemente tostate in una padella antiaderente, un spicchio d’aglio sbucciato, un po’ di fior di sale. Aggiungere a filo circa mezzo bicchiere di olio d’oliva fino a ottenere la consistenza desiderata.
Questo pesto sta benissimo con spaghetti e linguine, con eventuale aggiunta di pomodorini freschi e gamberi appena saltati.

Technorati:

2
  • angelica

    ma io ne ho provati tanti, ma ad oggi quello classico con i pinoli rimane sempre il mio preferito detta la mia vado a lavoro…http://www.volantinaggio-roma.com

  • Ciao, che sito meraviglioso! Complimenti per le fotografie, l’inventiva e le arguzie! Volevo solo renderti partecipe della scoperta dell’acqua calda: ho un piccolo giardino di aromi e sabato ho fatto un pesto con basilico, rughetta, timo, salvia, prezzemolo, erba cipollina, due spicchi d’aglio, poco parmigiano e ancora meno pecorino, due cucchiai d’olio, poco pepe nero e niente sale. dopodichè ho lessato i rigatoni, aggiunto pomodorini a pezzetti e ancora scaglie di parmigiano. CI è piaciuto! Che ne dici? Un salutone =)

  • Pingback: linguine baccalá e pesto di rughetta con capperi e olive « Michela and Gavin’s Weblog()

  • Paolo

    il pesto di rucola lo faccio da tempo, con i pinoli invece che con la mandorle, è ugualmente buono e c’est plus facile !

  • alessandra

    io di solito ci metto le noci, provero’ con le mandorle…:-)

  • stefania

    un pesto davvero accattivante, da provare subito!