Comme une madeleine

Sono un po’ le mie personalissime madeleines questi biscottini qui, ve l’avevo spiegato tempo fa e da allora mai una volta che mi fosse venuto in mente di farli in casa. Poi qualche giorno fa ho fatto scorta di mandorle a scagliette ( da lidl! :-) e cosi il ricordo dei florentins si è fatto sempre più insistente. Ho quindi preso a cercare ricette ma la gran parte di quelle che ho trovate includono canditi, noci e quant’altro ( mentre il florentin come me lo ricordavo io conteneva solo mandorle), alcune volte non assomigliavano neanche lontanamente a ciò che io chiamerei un florentin… Alla fin fine, un po’ disperata un po’ vinta, mi sono affidata al libricino Biscuits (già usato altrove) e si è operata la seguente magia: ho ritrovato il sapore dei florentins di una volta. Erano proprio loro, tornati dalle tenebre della mia memoria, scavalcando in un attimo anni e frontiere per apparire, uguali a loro stessi, nel tepore del mi cucinotto romano ;-)

per una quarantina di florentins

mandorle a scaglie 225g
farina 100g
burro 100g
zucchero 150g
miele 2 cucchiai
panna fresca 2dl
acqua 2 cucchiai
cioccolato fondente 100g


In un pentolino, far scaldare a fuoco lento il burro, lo zucchero, il miele e la panna. Quando tutto quanto si sarà sciolto, aggiungere l’acqua e portare a ebollizione, mescolando sempre. Aggiungere le mandorle e spegnere. Lasciare intiepidire poi versare la farina e mescolare fino a ottenere un’impasto omogeneo. Versare tutto quanto questo intruglio su una teglia da forno rivestita di carta da forno, stendendolo in uno strato di 3-4mm (sinceramente quelli miei sono venuti un pochino troppo spessi…) Infornare a 170° per circa 25 minuti o fino a quando tutto il biscottone sarà dorato (se i bordi si fanno troppo dorati e troppo in fretta abassare il forno). Sfornare e tagliare a quadretti mentre è ancora caldo. Lasciar raffreddare completamente su una griglia. Poi far sciogliere il cioccolato a bagnomaria, spenellarne il lato liscio di ogni florentin poi disegnarci delle ss aiutandosi delle rebbie di una forchetta. Lasciar raffreddare completamente prima di servire.

Condividi :Share on Facebook4Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest1Email to someonePrint this page
0
  • http://maurizionasi.it Maurizio

    Ciao cavoletto, ho provato a seguire questa tua ricetta e mi sono venuti molto buoni :)
    Ho avuto solo queste “difficoltà”: l’intruglio mi è rimasto piuttosto liquido e quando l’ho messo nella teglia si è sparpagliato parecchio. Quando poi l’ho tagliato in quadretti, il biscottone era ancora caldo e si è un po’ sbriciolato e insomma non sono belli da fotografare come i tuoi!
    Infine metterei un po’ meno miele (ma forse dipende dal fatto che in casa ne avevo uno molto aromatico).
    Comunque grazie, è davvero una bella ricetta

  • Pingback: E tanti auguri… :-) | il cavoletto di bruxelles

  • http://calininidibruxelles.it Daniela

    Appena ho trovato la ricetta dei biscotti florentis, mi sono messa subito a farli. Ma ahimé non sono riusciti bene. Infatti il biscottone é rimasto croccante in superficie ma la parte sotto era troppo morbida. Anche al momento del taglio si é frastagliata tutta. Alcuni pezzi li ho salvati, ma la maggior parte un vero distrastro …. Peccato !

  • Pingback: Il pane allo zucchero (la mia ricetta d’infanzia? :-) | il cavoletto di bruxelles

  • Annika

    Ho fatto i florentins seguendo la tua ricetta, sono venuti molto bene (a parte le sssss con la forchetta che non sono riuscita a “incidere” nel cioccolato fuso, forse bisogna aspettare che solidifichi un po’?). Li ho regalati a Natale insieme ad altri biscotti… i florentins sono piaciuti più di tutti gli altri, complimenti Cavoletto:-)

  • Anonymous

    Ciao, inanzitutto complimenti per il bellissimo sito!
    Ho provato a preparare questi deliziosi biscotti, seguendo la ricetta alla lettera…purtroppo non è riuscita.
    Il “biscottone” non è mai diventato tale. L’impasto è rimasto morbido, troppo morbido, nonostante la prolungata cottura e conswguente doratura. Al momento del taglio, il tutto si è sfaldato. Insomma come se non si fosse solidificato. Non è che sono troppo pochi 100 grammi di farina? Eppure ho seguito tutto alla lettera, sigh :-(

  • Emilie

    Une bonne idée pour les paniers gourmands de noël…

  • Gloricetta

    Che delizia di biscottini, sembrano anche semplici da realizzare.Mi sà che vanno a fare compagnia ai tanti che voglio sperimentare nell feste natalizie.Glò

  • nanna

    Eh ma sono proprio rintronata, le ricette ai canditi le avevi trovate pure tu :)

  • nanna

    No, mi hai battuta sul tempo! Avevo intenzione di farle la settimana scorsa, poi ho rimandato.. ed eccole qui da te! Nella ricetta che ho trovato io pero’ c’erano anche cubetti di arancia candita, è una variante che ti risulta?

  • Fabienne

    C’est sublime !!!!

  • golosastro

    a cavolicchioooo!!!
    guarda che così (con SSssta decorazione).. poi diventano i biscotti dei laziali! :-)

  • Elvira

    Ouh la! Que ça a l’air gourmand, ça! :-)

  • ooishigal

    C’est super joli, j’aime beaucoup la nouvelle banière de ton site.
    Bises

  • Anonymous

    Ottimi i dolcetti e carino il nuovo font del sito!

  • veronica

    oups ils ont l’air geniaux ces petits gateaux…de futures “madeleines”

  • mimosa

    à tester rapidement!

  • rosso fragola

    assolutamente goduriose!
    Ottimo l’abbinamento mandorle cioccolato e…Un cucchiaio di miele.
    Credo che stanotte farò tardi in cucina! :-))

  • cipolla

    Mais ça à l’air terriblement facile! Je vais tenter l’expérience dès ce soir! Merci pour la recette!

  • daniela

    signorina,

    oltre alla tua deliziosa guidina metti in valigia qualcosa di pesante!!

    belle queste florentins, non le ho mai fatte e l’idea del tepore nel cucinotto mi inspira tanto…