Feed RSS
       

Torta limone e papavero

giovedì 29 novembre 2007

torta_papavero_ssl.jpg

Abbastanza comune questa torta, eppure non l’avevo mai fatta. E devo aggiungere che non ho neanche ben capito ancora se davvero mi piacciono i dolci al papavero. Cioè quando si tratta di usarlo per cospargere pani o profumare biscotti salati, benvolentieri. Invece quando il papavero costituisce il ripieno di certi dolci venuti dall’europa dell’est (in regia mi dicono che in questi casi vanno macinati, toh, manco lo sapevo! – e infatti nel rotolo dell’anno scorso io i semini ce li avevo messi interi :-), magari anche insieme alle mele e la frutta secca, (e a chi è capitato di passare per la rue des rosiers a Parigi sa cosa voglio dire), beh, mi lascia dubbiosa (per carità, è come per la pasta da strudel, è una questione del tutto personale :-).


Detto ciò in questa versione qui – trovata sulla rivista Saveurs di questo mese – il papavero mi sta anche bene, se non è che per essere sicura di ottenere un qualche cosa di decisamente limonoso ho aggiunto una glassa di zucchero a velo e succo di limone. L’insieme lo vedrei bene all’ora del tè. Chissà però se questo dolce fa anche venire un po’ di sonno o meno?

Torta morbida al limone e semi di papavero

farina 175g
zucchero 150g
burro morbido 100g
latte 6 cucchiai
uova 2
semi di papavero 3 cucchiai
lievito per dolci 5g
limone 1
zucchero a velo 125g

A mano o con il robot, sbattere il burro morbido insieme allo zucchero. Aggiungere un uovo per volta, il latte, sempre sbattendo, e infine la farina e il lievito. Incorporare i semi di papavero e la buccia finemente grattugiata del limone. Versare questo composto in una teglia da plum cake rivestita con carta da forno, e far cuocere per circa mezz’oretta a 180°C. Quando il cake sarà dorato (l’impasto è piuttosto liquido quindi non si gonfia come lo farebbe un plum cake, per dire), sfornare e lasciar raffreddare completamente su una griglia. Aggiungere allo zucchero a velo il succo di circa mezzo limone e mescolare bene (poche gocce per volta in modo da ottenere una glassa bella densa, se viene troppo liquida aggiungere altro zucchero a velo). Rovesciare la torta e spalmare la glassa sulla superficie e aspettare che scenda un po’ da sé sui lati del dolce. Lasciar rapprendere un po’ il tutto prima di servire.

Stampa la ricetta

Categorie: tea time, torta
Scritto da Sigrid giovedì 29 novembre 2007

  • Filippo

    Ciao Sigrid..
    per me questo dolce tanto comune non lo è..non lo avevo mai sentito..
    Comunque dovrebbe essere morbido..
    mi sa proprio che i semini vanno triturati altrimenti sentirli sotto i denti in un impasto morbido non è il massimo..
    ciaooo..

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    ciao fil, beh io che l’ho mangiata ti posso assicurare che è morbida, i semini oltretutto sono piccolini e leggermente croccanti ma nulla più. La questione della macinazione si pone credo per lo più nelle torte ripiene di un impasto di quas solo semini :-)

  • Filippo

    @ Sigrid..
    ci stavo pensando.. in effetti 3 cucchiai non sono molti…

    Ti devo chiedere una cosa che non centra nulla con questa torta..ma la pasta brick la posso sostituire con la pasta fillo??

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    dipende da cosa ci vuoi fare, però in principio si, se non che il risultato sarà leggermente diverso visto che la fillo è più sottile e viene più croccante (beh oddio pure la brick viene croccante, diciamo che è un croccante diverso ecco :-), poi per una sfoglia brick ci vogliono almeno due strati di fillo, con una spalmatina di burro fuso in mezzo tipo (oppure, per gli involtini piccoli, fare delle strisce piuttosto lunghe in modo da confezionare pacchettini ben saldi, dipende un po’ dal formato della fillo che trovi, e da cosa ci voui fare apunto)

  • Pia

    Mmmmhh!! Io adoro i semini di papavero!!
    Ma devo approfittare la prossima volta che vado a Bolzano per farne la scorta perchè in casa li ho finiti!!
    A proposito… ieri ho fatto lo strudel della donna moderna: una bomba di bontà!

  • eli

    Strudel, semi di papavero… Sigrid stai cavalcando l’onda altoatesina? Aspetto con ansia una versione cavolettiana di canederli e rösti di patate ;-)

  • Filippo

    @ Sigrid..
    dovrei fare l’agnello in crosta quello che hai proposto tu qulache tempo fa….
    io ci provo comunque..tanto mangio tutto..
    grazie :-)

  • http://sorellepapille.blogspot.com/ sorelle papille

    …A PARTE IL FATTO CHE DETTO TRA NOI E TE, GRANDE BAZZA QUESTA DI MANGIARE NO!?! COMUNQUE CI MANCAVA SOLO DI SCOPRIRE CHE CI FAI LE FOTINE AL GAMBERO ROSSO, CHE VIVE PER UN 50% DEL NOSTRO STIPENDIO DI BESTIACCE GOLOSE E NEL NOSTRO PICCOLO DI SERATE MANGERECCIE DI SORELLE DE VIDA….COMUNQUE SCRIVO COME UNA VALANGA…BRAVA BRAVA DI TUTTO CUORE….PASSA A SALUTARCI
    MAMMA MECHICA

  • http://www.unafinestradifronte.blogspot.com lenny

    Ho provato qualche volta a preparare le glasse con lo zucchero, ma i tentativi sono stati sempre catastrofici.
    Dovrò riprovare e riprovare e riprovare …
    Una domanda: dopo la glassatura,il dolce va servito subito per evitare che la glassa si asciughi?
    Per quanto tempo la glassa si mantiene lucida, così come si vede nella foto?

  • http://www.untoccodizenzero.it Sandra

    :-))
    Anche io li uso interi!! E non capisco dove stia il problema.. son talmente piccoli!
    Mi ricordo ancora il sapore dei miei cake al limome con sciroppo al limone! Paiono gemelli!:-PPP
    Bellissima la rivista Saveurs!
    Ciao Sigrid!

  • http://www.conservareinfrigo.blogspot.com/ Tulip

    Anche io interi..anche io torta limone e papavero.. ma quella glassa da davvero un tocco in più!!
    la voglio fare pure io!!

  • krunklehorn

    Ieri sono passata per la prima volta di qui, su consiglio di un’amica. Mi immaginavo fuori posto, frenetica della cucina improvvisata all’ultimo minuto come sono, e con il frigo vuoto di questi giorni…invece ho in casa sciroppo d’acero, semi di papavero e quinoa, non sono così out in fondo! Sto anche cercando di imparare wordpress che mi sembra molto meglio di dreamweaver.
    grazie è un piacere leggervi.

  • stefy

    mamma mia che torta….
    vado subito a prepararla.
    Brava Sigrid.
    Stefy

  • ada

    Signore e signori,
    tra semini, capperi e nuvole non ci siamo accorti del traguardo del 1.500.000 di clic!
    E brava Sigrid!!!!
    Certo, la notizia doveva darla il fedele Giu, ma starà facendo volantinaggio per il premio del Sole 24h… ;)
    Buon pomeriggio a tutti

  • ada

    oops, volevo dire del milione e mezzo di clic….
    ma vabbé, ci siamo capiti…

  • http://www.cavolettodibruxelles.it/ Sigrid

    @ada: so’ tanti eh? :-)) In realtà, il primo a farmelo presente è stato… mio padre :-)) Però in effetti, per quanto rigarda Giù, quasi quasi che m’aspetto di trovarmelo davanti a un qualche semaforo che distribuisce dei fototarocchi cavolettiani istigando al voto… :-)))

  • BLUEBERRY

    con un sito così fantastico…. lo consiglierò a tutte le mie amiche … se non vi dispiace ;-)

  • Filippo

    @ Sigrid che traguardo!!!!! complimenti!!!!!

    @ Blueberry
    ciao.
    no anzi a noi fa tanto piacere..ciaoo

  • sony

    Bellissima sta torta!!!! Da provare per questo fine settimana all’insegna del freddo dicono…:-)

  • BLUEBERRY

    @Filippo … io sono una pazza sperimentatrice in cucina….
    Per fortuna ho poco tempo altrimenti spadellerei a tutto andare.
    Questo sito è fantastico perchè oltre alle sperimentazioni ci sono queste fotografie meravigliose…

  • Valeria

    ho avuto un’ideona!!!! e se invece dei tre cucchiai di papavero ci si mettessero tre cucchiai di pistacchi triturati???? Non è una genialata????

  • Filippo

    @ Bluberry
    a chi lo dici…
    Cè da dire una cosa..Sigrid è fantastica..

    @ Valeria
    bella idea…allora azzardo anchio..nocciole tritate..però attenzione cè da tener conto del limone.

  • http://www.peperine.com camilla

    Ahhh [sosprio malinconico], Sacha Finkelsztajn…ogni volta che ci vado mi strafogo…sempre dopo aver fatto un salto di fronte da Chez Marianne o un po’ più avanti all’ As du Falafel!

  • Valeria

    @ filippo: dài, facciamo nocciole E pistacchi, togliamo il limone e ci mettiamo un cucchiaio di sciroppo d’acero, toh! Insomma, si fa un altro dolce, và….

  • orty

    ma Giuseppe dove’e’ finito???

  • Filippo

    @ Orty
    prima di sera arriverà di sicuro..stà facendo propaganda al Cavoletto per il Premio WWW 2007 nelle maggiori piazze d’Italia…
    :-P

  • Giu

    CNN – Cavoletto Nonsense News

    ULTIM’ORA!!!

    E’ di poco fa la notizia dell’arresto di Giu, un noto cazzaro della blogosfera. Maschio, bianco e verde, sulla trentina, era a capo di una banda di distributori di volantini pericolosissima e con ramificazioni in tutto il paese. Le forze dell’ordine, coadiuvate dal lavoro d’intelligence dei servizi segreti, e’ riuscita a documentare l’attivita’ di volantinaggio illegale svolta dall’uomo, grazie anche ad alcuni dettagli dei tratti somatici e dal lungo e laborioso lavoro della scientifica che ha dovuto comparare migliaia di foto segnaletiche. Vi mostriamo in anteprima assoluta proprio un’immagine che lo ritrae mentre distribuisce dei criptici volantini con su scritto VOTACHOUBRU SOLE24H.
    http://www.administrator.hu/cavoletto/20071129/volantinaggio.jpg

    Bloccato mentre, per non destare sospetti, si era appena cambiato d’abito in un cespuglio del parco di Villa ADA,
    http://www.administrator.hu/cavoletto/20071129/arresto.jpg
    a freddo avrebbe detto ai poliziotti: “Una volta avevo un cane che si chiama Fido.”
    Il messaggio in codice e’ stato inviato agli esperti della Marina Militare che cercheranno di decifrarlo quanto prima.

    In particolare hanno destato grande stupore le sue impronte digitali,
    Http://www.administrator.hu/cavoletto/20071129/segnaletica.gif
    dalla forma stranamente circolare e che ricordano fortemente una crucifera che non e’ stato possibile nominare per via delle indagini ancora in corso. Si pensa possa essere una mutazione genetica di cui ancora non si hanno sufficienti informazioni. Un campione di DNA e’ stato spedito al noto specialista dott. Kelbimbo Káposzta per le analisi del caso.

    L’uomo non ha opposto resistenza, e pare anzi che abbia sghignazzato sardonico quando, durante la perquisizione corporale, gli e’ stato rinvenuto uno strano oggetto molto simile ad un cellulare.
    http://www.administrator.hu/cavoletto/20071129/chouxcounter.jpg
    Sembrerebbe una specie di contatore, dove premendo dei numeri s’invia da qualche parte un segnale radio. L’oggetto, analizzato per sicurezza dagli artificieri, all’apparenza non risulta essere pericoloso, anche se non e’ chiaro a cosa possa servire. L’uomo, sottoposto ad interrogatorio, alla domanda di spiegazioni riguardo all’apparecchio elettronico, ridendo ha pronunciato nuovamente una frase allo studio degli inquirenti: “un milione e cinquecentomila ahahahahahah”

    Gli investigatori, che ora stanno analizzando tonnellate di cavoletti di bruxelles trovati nella sua casa romana, ovviamente aprendoli uno ad uno per vedere se ci sono messaggi nascosti o sostanze illegali in essi, si dicono fiduciosi di venire a capo del complesso quadro investigativo.
    Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi della vicenda

    I COMMENTI DELLA BLOGOSFERA

    Sigrid Verbert – La parte lesa con il volantinaggio
    “vabbeh, chissenefrega?” “Non avrei mai pensato che sarei arrivata a dire una cosa del genere.”

    Bruno Ratto alias Altissimo Criceto
    “Il problema e’ che e’ costretto ad affidarsi ad una serie di collaboratori in taluni casi davvero poco qualificati e poco qualificanti”

    Tonica Alias Gingerino
    “E cosi’ eccomi qui, che vi rendo partecipi di questa bella iniziativa, di cui troverete tutti i dettagli”

    Lina Zotic (estetista)
    “Il maschio e’ maschio e la femmina e’ femmina.”

    Anonimo
    “mi dispiace per sigrid ma anch’io da ragazzina fui derubata e ne rimasi molto male”

    Paolo Sporchi Alias Identitá Pelose
    “A volte ci vuole poco per cambiare registro alle cose”

    Mirco Da Colonnata Alias “Una cotica in acqua”
    “in Veneto c’e’ un detto: ” te si come na patata col buto”, cioe’ non servi piu niente.”

    CNN – Cavoletto Nonsense News – Ver. Beta 0.9.3
    Tutti i diritti surgelati – Ogni riferimento a persone esistenti, ricette gia’ pubblicate, ed a fatti realmente accaduti e’ puramente voluto

  • Filippo

    @ GIù
    Hi Hi Hi hi Hi….
    per me è tutto il giorno che ci pensi!!!!1
    6 un genio!!
    oh non rieco a smettere di ridereeee….
    ciauuzzz….

  • oldhen

    Ma Giù! non è possibile!! Ma che lavoro fai tra un articolo e l’altro? Visto che non ti aggiri insonne tra le stanze della tua mangione, ooops… magione. Questo lavoro così accurato di ricerca di fonti, testimoni e dichiarazioni varie necessiterà di tempo…. comunque, vai avanti così mi fai morire ih ih ih

  • elowen75

    Ehi Sigrid ti ho appena visto su “Bollito misto ” sul Gambero Rosso……Dal vivo sei ancora più bella!!! ;-) C’era la ricetta degli scones…….E’ tutt’altra cosa vederla preparare dal vivo!!!
    Grande Sigrid!

  • http://k-kitchen.blogspot.com k

    Ciao Sigrid,
    provata stasera. Ho sostituito il limone con un’arancia. L’ho pure tagliata in due e farcita con marmellata d’arance perché temevo rimanesse un po’ asciutta. In realtà era morbidissima già di suo…
    complimenti e grazie!
    ps: uff, Bollito misto lo vorrei vedere pure io, non si riesce a metterlo sul web?

  • http://www.morny.splinder.com pat

    Ciao!!sono capitata l’altra sera nel tuo blog/sito(?)e mi sono innamorata delle briochine del lunedi…anche se è giovedi sera,mi sono messa all’opera e ora stanno lievitando….ma non essendo molto esperta….speriamo in bene!!ciao ciao e complimenti per tutto quello che fai e che appare qui!

  • http://www.iodagrande.blogspot.com enza

    ho tutto, anche la voglia.
    bene, signora cavoletto scopiazzo sperando di produrre finalmente un vero falso d’autore!

  • Giu

    @Oldhen Non mi aggiro perche’ in effetti sto’ seduto. E la qualita’ del mio girovita lo certifica nel farsi sempre piu’ presidenziale. Faccio un lavoro qualunque, che non mi annoia. Per scrivere una follia come quella di oggi, visto che me lo chiedi, ci vogliono 2 ore di notepad e google images, magari una mezz’ora aggiuntiva di photoshop se proprio va male. Poi le idee ti vengono sul cesso, in macchina (du’ palle), per strada, nella puzza della metro. Mentre le citazioni, tutte assolutamente fedeli, sono prese dai blog degli altri foodbloggers che leggo in giro la sera. E’ un mondo che non conosco, e quindi m’incuriosisce e mi diverte. E’ scontato dire che mi piace cucinare, senno’ qua non ci venivo proprio. Ahh… e poi non ho il televisore. Dici che conta anche questo?
    Oggi le news non erano manco previste, ma con gli spunti di Ada e Filippo… sono schiattato io a leggerli e non ho resistito.
    Oh! Comunque non ci fate l’abitudine, per 2 motivi:
    1) questo e’ un blog di cucina, e non il mio balocco personale (benche’ qualche dubbio ogni tanto…)
    2) c’e’ gente che viene qui per leggere e discutere di cucina, e non e’ detto che gliene freghi molto delle CNN (magari in piccole dosi…)

    @filippo Il genio e’ mio figlio di 2 anni, che ieri fermi all’incrocio ha detto in italiano: “Papino verde andiamo!” (vivo in .HU e lui parla prevalentemente in ungherese, com’e’ giusto che sia btw). Poi vabbeh non ha smesso piu’ e per 30 km ci siamo letti tutti i semafori, i divieti di accesso e le fermate del tram.
    E comunque prima o poi le confezioni di queste belle pillole colorate con scritto sopra prozac potrebbero finire, ed io tornare a comporre epistole crepuscolari come ai tempi bui dei miei antichi amori non corrisposti. Brrrrrr

  • oldhen

    @Giu Per piacere, omino bianco e verde continua così. Queste notizie CNN sono irresistibili e poi un “giornalaio” sul sito ci vuole… le notizie sono importanti :-D

  • http://k-kitchen.blogspot.com k

    ps: se volete vedere Sigrid/Bollito misto andate su kelablu!
    pps: cavoletta superstar :-)) davvero bella e simpatica!

  • mari

    In questi giorni ho realizzato tre ricette che provengono da questo blog: i cantuccini salati, quelli con il gorgonzola per intenderci, la torta della nonna ed infine i cantuccini di prato di un tuo lettore. Sono riuscite alla grande, mi sorprende vedere che le tue indicazioni non fanno sbagliare e che il risultato ha comunque un tuo marchio di fabbrica, non so se capisci cosa voglio dire. Veniamo a questo invitantissimo dolce che vorrei fare scusatemi ma ho bisogno di un suggerimento , visto che non li ho mai usati: come devo trattare i semi di papavero? Vanno messi nel frullatore?
    Grazie.
    P.S. Questo blog è veramente bello, mi piace tornarci ogni giorno.

  • http://buonocomeilpane.blogspot.com/ anti

    bella questa torta, ha quell’aspetto di torta-torta, fiabesca, bella da vedere…brava!

  • Giu

    @oldhen… mi ha dato del giornalaio… capite?

    @mari Vabbeh, io non ci volevo entrare nella diatriba tra semino macinato e semino intero, ma visto che hai posto il problema e che tanto adesso stanno tutti dilla’ nel prossimo post a fare i guardoni, mi permetto di consigliare nel mio molto piccolo la macinazione. Puoi usare un banale mortaio pestandone mezzo cucchiaio per volta, o un macinino di quelli per farsi la farina in casa col robot (io per esempio uso quello per le preparazioni che richiedono mezzo chilo di semi, che senno’ dopo 2 ore di macinino mi sento squarzenegerr, o comprare un macinino per semi di papavero in Ungheria. In .HU si usa praticamente solo macinato, come ripieno, e come ha detto “qualcuno” soprattutto per quantiativi piu’ sostanziosi rispetto a quelli della ricetta. Intero invece per devorare (in forno il semino si tosta con la cottura ed e’ tanto tanto buonino). Poi nel caso di questa torta, credo che l’apporto di liquidi abbia comunque un effetto quasi emoliente anche sui semini interi (devo prova’…), perche’ poi tieni presente, che se il dolce veniva uno scandalo, Sigrid non lo pubblicava mica ;)))

    @Sigrid A questo punto, visto il marchio di fabbrica e la qualita’ costante, direi che possiamo instruire le pratiche per le certificazioni ISO 9001 ed HACCP, ti pare? La parte interessante sara’ quella dello spinoso capitolo 8: “Transito di quadrupedi nel laboratorio di produzione”. Magari gli mettiamo le moppine ad olive dai…

  • oldhen

    @Giu Vabbè, però sei il mio “giornalaio” preferito… Sto sviluppando una Giu addiction, sarà grave…?
    La mattina quando mi collego il primo sito che guardo è questo sito del “cavoletto” per leggere le CNN. E’ importante essere aggiornati ;)
    Vabbè, ovviamente poi guardo le ricette, altrimenti sigridina potrebbe restarci male e mi dispiacerebbe…

  • stefy

    La torta è venuta buonissima.
    Per la cottura però ci sono voluti più di 45 minuti.
    Ciao Stefy

  • http://www.mammakookt.blogspot.com De Kokende Mamma

    Sigrid, je bent niet alleen geweldig maar ook een lekker stuk op TV (als ik het mag zeggen). La cosa bella è che quando leggo i tuoi post finalmente capisco che effetto deve fare il mio olandese da italiana ai native speaker. Bello. Adesso devo solo imparare a fare le foto bellissime che fai tu.

  • Massimo

    Ottima. Anche per me ci sono voluti 10 minuti in piu’ di forno, ma e’ venuta perfetta. Grazie per la ricetta… e da uno che di fotografia ci vive, lasciati fare i complimenti anche per le foto! :)

  • http://www.bobmoz.com Betta

    che colpo al cuore!!! ho mangiato questa torta quindici anni fa a Taliesin West, Arizona, “a casa” di Frank Lloyd Wright… e adesso la rivedo qui :-) grazie davvero, da una fedele (e finora silenziosa) lettrice.

  • http://rebelkitchen.blogspot.com bea

    Per essere una a cui non piacciono (forse?) i semi di papavero, direi che la torta è venuta più che spettacolare!…comunque, io li adoro e ti consiglio di provare, se ti è possibile (e se non l’hai già fatto, in questo caso chiedo venia), la ricetta del “rotolo polacco ai semi di papavero” contenuto nel libro “Pane” di Linda Collister…forse ti farebbe finalmente scoprire se ami o odi il papavero. Io la trovo micidiale!…magari quando e se ti riprendi dall’attacco di sonnolenza fulminante : ) ciao ciao

  • golosastro

    decisamente… macinati! cambia il sapore ;-)

    si comprano così, farlo in casa è praticamente impossibile

    cmq hai ragione tu.. è un must dove il papavero è ingrediente almeno al 40-45%

    mmmm… pavée pommes et pavot ;-)

  • http://crottesenchocolat.over-blog.com Léa

    Ciao,
    Scopro il tuoi blog, è magnifico, le foto, le riccete… Brava ! Ho famme di tutte queste belle cose !!
    Mi piace molto L’italia e sono contenta di conocsere un blog di cucina itialia !
    Ciao,ciao
    giusto un po’ L’italiano, scuse per gli errori:)

  • claudio

    mi servirebbero le ricette delle streghe,

  • http://murexworld.wordpress.com murex

    L’ho preparata ieri!! E’ buonissima veramente..nn riesco ancora a capire che sapore abbiano i semi di papavero..ma la torta mi piace un sacco :D Incredibile come mi sia venuta la glassa al primo colpo, non ci speravo affatto..prima era tutto zucchero e un goccio di limone dopo, era divenuta glassa..i misteri della cucina :P Complimenti Sigrid, seguo sempre il tuo blog, anche se non ho mai scritto :)

  • http://murexworld.wordpress.com murex

    Ri-commento perchè mi sono dimenticata di chiederti una cosa..se volessi mettere al posto dello zucchero bianco quello integrale di canna, quali dosi secondo te dovrei scegliere?
    ah..naturalmente la glassa me la gioco in questo modo vero? Oppure c’è la possibilità di farla diversamente senza lo zucchero a velo? grazie e ancora complimenti! :)

  • papavero

    Fatto ieri per coccolarmi dopo un esame.
    Buono! E devo dire anche bello, punteggiato di nero dentro e coperto di bianco fuori (ps. la glassa al limone ci sta benissimo, hai fatto bene ad aggiungerla alla ricetta)

    Propositi (papaverosi) per il futuro? ..i tuoi biscottini parmigiano e papavero ;)

  • Pingback: Encore un gateau au citron?! | il cavoletto di bruxelles

  • http://www.metroflog.com/mari1990 Mari

    ciao, sono di Argentina e mi piaccerebbe molto conocsere gente d’italia. Un baccio

  • http://ilsergentepepe.blogspot.com catobleppa

    Posso fare una domanda idiota? Che dimensione ha lo stampo usato per questa ricetta? L’ho fatto per il compleanno del mio fidanzato, è venuto stra buono (la glassa al limone… la userò anche per altri dolci!!!) ma bassino, circa 5-6 cm

  • Graziela Susana

    Sigrid: sembra buona la tua “torta semi papacero”.
    Noi in pasticceria a Milano mettevammo i semi a “gonfiarsi” nel latte caldo per un po, ugualmente crocanti, sembrano crescere, la nostra era molto piu rica de burro e s accompagnaba, volendo, con una deliziosa salsa de limone que preparavo IO.Susy

  • tania

    sono convinta che torta bonissima,in mio paese fanno le torte a strati,e come gia visto offerte prima mettono anche noci, pero fanno cocere la pagniotta per poter taliare a strati,e mettere una stratt sopra altro ma gia diverso e fanno spalmare strati con panna montata. mai fatto torti con papaveri, ma mangiato um po di volte. Ma kome la mia nonna tutto che faceva di papavero prima lavava e lasciava in amollo x la notte in poka aqua poi faceva bollire almeno x 1 ora 1,5 e poi gia faceva trittare ma cosi quando faceva ripieno, io x fare la torta farei bollito ma non trittato ma scolato e umpo asciugato cosi rimane sempre la crokantezza di semente e anche gusto, frittato sembra polvere

  • claudia

    …soffice e profumatissima, è venuta una delizia!…e i semini di papavero, croccanti e delicatamente aromatici!grazie della ricetta

  • chiara

    Buongiorno, vorrei chiederle un parere. Secondo lei un’ intollerante al burro e yoghurt può sostituirlo con il philadelphia oppure con l’olio?la torta mi sembra troppo invitante e sono tentata a provarci ma devo tenere conto di queste modifiche!

  • Pingback: 25 idee per la merenda | Autosvezzamento.it